Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Daniele Cappelletti tenterà di stabilire un nuovo record di corsa in salita sul Monte di Mezzocorona. Ieri la presentazione dell’evento sulla Terrazza delle funivie a Mezzocorona

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio nella splendida Terrazza delle funivie a Mezzocorona si è svolta la presentazione ufficiale dell’evento che il 17 e 18 ottobre vedrà protagonista l’atleta della nazionale italiana di Skyrunning Daniele Cappelletti.

L’atleta tenterà di stabilire un nuovo record di dislivello positivo di corsa in salita nell’arco delle 24 ore sul Monte di Mezzocorona.

L’evento è stato reso possibile da una stretta collaborazione fra la Federazione Italiana Skyrunning, l’Amministrazione Comunale di Mezzocorona, il Consorzio Turistico della Piana Rotaliana e la società Funivie di Mezzocorona.

Pubblicità
Pubblicità

Durante l’evento di presentazione sono intervenuti il sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser, l’assessore Matteo Permer, il presidente della Federazione italiana Skyrunning Sergio Roi e l’atleta della nazionale di Skyrunning Daniele Cappelletti.

Il sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser: «Siamo particolarmente orgogliosi come amministrazione comunale di essere presenti a questo evento. Per noi è un onore e un vanto che lo Skyrunning abbia deciso di ripartire proprio da Mezzocorona.

Crediamo molto nel nostro Monte sia dal punto di vista turistico che sportivo e questa occasione sarà un’ulteriore passo in avanti per far conoscere a più persone la bellezza dei nostri territori. L’appello che faccio è quello di venire a Mezzocorona, anche prima dell’evento, per conoscere il nostro territorio».

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore Matteo Permer: «Noi abbiamo visto in questa manifestazione un bel messaggio di ripartenza. Ripartire da Mezzocorona era un’opportunità da non farci scappare.

Negli anni questa manifestazione ha portato molti sportivi, appassionati e curiosi anche da fuori paese. Il messaggio più importante è che lo sport non sia solo la performance, ma sia socialità e un modo per ripartire in questo periodo difficile».

L’atleta della nazionale di Skyrunning Daniele Cappelletti: «Come tutte le persone normali, anche gli atleti hanno bisogno di nuovi stimoli per raggiungere degli obiettivi. Non sapendo cosa fare, ho deciso di provare a buttarmi in questa nuova avventura. Ho fatto un po’ di telefonate e tutti sono stati d’accordo con questo progetto.

Dal punto di vista atletico spero di abbassare il record siglato l’anno scorso di 20 mila 800 metri. Mi sto preparando molto bene e ho delle belle ambizioni. Spero che il 17 e 18 ottobre sia una festa di sport per tutti quanti.

Ho deciso inoltre di costruirmi un piccolo team di persone fidate e molto competenti: il dottor Sergio Roi, che è anche presidente della Federazione; il dottor Giorgio Martini che mi sta seguendo per quel che riguarda l’alimentazione e il Commissario tecnico della nazionale di Skyrunning Roberto Mattioli. Senza di lui non sarei riuscito ad organizzare il tutto.

È stato infine scelto il mese ottobre perché questi record si fanno solitamente in autunno o in primavera. In estate è troppo caldo.

La difficoltà principale riguarda l’alimentazione: se riuscissi a risolvere quella, sarei abbastanza tranquillo. Stiamo preparando ancora tutto. Basta un minimo imprevisto e si mandano a monte mesi di preparazione».

Il presidente della Federazione italiana Skyrunning Sergio Roi: «Durante un raduno dell’anno scorso ho chiesto ai ragazzi quale fosse il loro sogno e lui aveva espresso quello di lasciare una traccia nella sua carriera con un record. Lo scopo della Federazione è proprio quello di realizzare i sogni dei nostri atleti.

Abbiamo quindi cominciato a costruire questo evento partendo dallo studio degli eventi precedenti. Il record si farà alla ventiduesima ora e non prima. Abbiamo poi fatto la valutazione funzionale a Verona.

Il percorso è stato inoltre definito in modo molto chiaro: oggi il Commissario tecnico della nazionale ha misurato esattamente con tre GPS la distanza e le altitudini. Noi abbiamo poi chiesto i controlli antidoping al termine della gara e uno a sorpresa nei due mesi precedenti.

L’atleta avrà durante la corsa un cardiofrequenzimetro, un GPS, e faremo inoltre delle analisi dell’acido lattico ad ogni salita per analizzare il contributo del metabolismo aerobico e anaerobico».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza