Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Daniele Cappelletti tenterà di stabilire un nuovo record di corsa in salita sul Monte di Mezzocorona. Ieri la presentazione dell’evento sulla Terrazza delle funivie a Mezzocorona

Pubblicato

-


Ieri pomeriggio nella splendida Terrazza delle funivie a Mezzocorona si è svolta la presentazione ufficiale dell’evento che il 17 e 18 ottobre vedrà protagonista l’atleta della nazionale italiana di Skyrunning Daniele Cappelletti.

L’atleta tenterà di stabilire un nuovo record di dislivello positivo di corsa in salita nell’arco delle 24 ore sul Monte di Mezzocorona.

L’evento è stato reso possibile da una stretta collaborazione fra la Federazione Italiana Skyrunning, l’Amministrazione Comunale di Mezzocorona, il Consorzio Turistico della Piana Rotaliana e la società Funivie di Mezzocorona.

Pubblicità
Pubblicità

Durante l’evento di presentazione sono intervenuti il sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser, l’assessore Matteo Permer, il presidente della Federazione italiana Skyrunning Sergio Roi e l’atleta della nazionale di Skyrunning Daniele Cappelletti.

Il sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser: «Siamo particolarmente orgogliosi come amministrazione comunale di essere presenti a questo evento. Per noi è un onore e un vanto che lo Skyrunning abbia deciso di ripartire proprio da Mezzocorona.

Crediamo molto nel nostro Monte sia dal punto di vista turistico che sportivo e questa occasione sarà un’ulteriore passo in avanti per far conoscere a più persone la bellezza dei nostri territori. L’appello che faccio è quello di venire a Mezzocorona, anche prima dell’evento, per conoscere il nostro territorio».

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore Matteo Permer: «Noi abbiamo visto in questa manifestazione un bel messaggio di ripartenza. Ripartire da Mezzocorona era un’opportunità da non farci scappare.

Negli anni questa manifestazione ha portato molti sportivi, appassionati e curiosi anche da fuori paese. Il messaggio più importante è che lo sport non sia solo la performance, ma sia socialità e un modo per ripartire in questo periodo difficile».

L’atleta della nazionale di Skyrunning Daniele Cappelletti: «Come tutte le persone normali, anche gli atleti hanno bisogno di nuovi stimoli per raggiungere degli obiettivi. Non sapendo cosa fare, ho deciso di provare a buttarmi in questa nuova avventura. Ho fatto un po’ di telefonate e tutti sono stati d’accordo con questo progetto.

Dal punto di vista atletico spero di abbassare il record siglato l’anno scorso di 20 mila 800 metri. Mi sto preparando molto bene e ho delle belle ambizioni. Spero che il 17 e 18 ottobre sia una festa di sport per tutti quanti.

Ho deciso inoltre di costruirmi un piccolo team di persone fidate e molto competenti: il dottor Sergio Roi, che è anche presidente della Federazione; il dottor Giorgio Martini che mi sta seguendo per quel che riguarda l’alimentazione e il Commissario tecnico della nazionale di Skyrunning Roberto Mattioli. Senza di lui non sarei riuscito ad organizzare il tutto.

È stato infine scelto il mese ottobre perché questi record si fanno solitamente in autunno o in primavera. In estate è troppo caldo.

La difficoltà principale riguarda l’alimentazione: se riuscissi a risolvere quella, sarei abbastanza tranquillo. Stiamo preparando ancora tutto. Basta un minimo imprevisto e si mandano a monte mesi di preparazione».

Il presidente della Federazione italiana Skyrunning Sergio Roi: «Durante un raduno dell’anno scorso ho chiesto ai ragazzi quale fosse il loro sogno e lui aveva espresso quello di lasciare una traccia nella sua carriera con un record. Lo scopo della Federazione è proprio quello di realizzare i sogni dei nostri atleti.

Abbiamo quindi cominciato a costruire questo evento partendo dallo studio degli eventi precedenti. Il record si farà alla ventiduesima ora e non prima. Abbiamo poi fatto la valutazione funzionale a Verona.

Il percorso è stato inoltre definito in modo molto chiaro: oggi il Commissario tecnico della nazionale ha misurato esattamente con tre GPS la distanza e le altitudini. Noi abbiamo poi chiesto i controlli antidoping al termine della gara e uno a sorpresa nei due mesi precedenti.

L’atleta avrà durante la corsa un cardiofrequenzimetro, un GPS, e faremo inoltre delle analisi dell’acido lattico ad ogni salita per analizzare il contributo del metabolismo aerobico e anaerobico».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza