Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Naso elettronico: finiti gli odori molesti a Villa Lagarina

Pubblicato

-

La qualità dell’aria a Villa Lagarina è buona: non ci sono particolari presenze di inquinanti e si sono attenuati anche i cattivi odori segnalati diversi mesi fa.

La fonte delle puzze era la Cartiera che però stava già operando alcuni interventi di miglioramento e mitigazione dell’impatto tanto che, come spiega l’ispettore ambientale dell’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente (APPA) Gabriele Tonidandel: «L’indagine è servita a certificare il miglioramento che di fatto era già in atto. In un anno, il naso elettronico ha rilevato la puzza 5 volte, per un tempo di circa un’ora, un’ora e mezza l’una».

L’assessore all’ambiente Marco Vender spiega: «Qualche cattivo odore, di tanto in tanto, si sente ancora ma con lo Sportello ambiente comunale e grazie alle segnalazioni dei cittadini continuiamo a tenere alta l’attenzione e fare le verifiche del caso. Molto importante che nei giorni scorsi la cartiera abbia messo in funzione il nuovo essiccatore dei fanghi biologici che lavora in atmosfera controllata e abbatte ulteriormente le fastidiose emissioni odorose. Stanno inoltre proseguendo i lavori di posa in opera della tubazione che trasporterà le acque depurate di risulta direttamente in Adige bypassando il rio Molini».

Pubblicità
Pubblicità

L’occasione è buona per tracciare un bilancio del monitoraggio. A raccontare i dettagli è ancora l’ingegner Tonidandel.

«Sapevamo già che nell’aria di Villa Lagarina non c’erano particolari inquinanti. Ma quello dell’odore è un problema anch’esso importante, rappresentando una molestia. Sul tema non c’è una norma nazionale e anche a livello europeo non c’è molto».

Utile in tal senso è stata la recente esperienza a Rovereto dopo che già nel 2012 il Consiglio comunale di Villa Lagarina aveva approvato un ordine del giorno con il quale si portava all’attenzione della Giunta provinciale il problema della regolamentazione delle emissioni odorigene connesse alle attività produttive artigianali e industriali: «Nel 2015 e 2016 c’erano grossi problemi di puzze e la giunta roveretana di allora aveva richiesto delle linee guida. Bisognava dare delle misure rispetto alle soglie di percezione, intese come numero di episodi e di ore per episodio. A Rovereto c’era un ulteriore problema: le aziende sono molte e servivano dati oggettivi per individuare l’emittente degli odori. A Villa Lagarina è apparso subito chiaro che la fonte era la Cartiera, in particolare col depuratore dei fanghi. Abbiamo impostato una campagna di monitoraggio che doveva durare tre mesi, in realtà è durata un anno: iniziata a fine maggio 2019, abbiamo smontato gli strumenti lo scorso aprile. Il recettore è stato posizionato all’angolo tra via Giardini e via Oriola».

Pubblicità
Pubblicità

Come funziona il “naso”? «La macchina va prima istruita: dunque la abbiamo esposta ai punti più puzzolenti – vasche del depuratore e i container dei fanghi – trovando sempre grande collaborazione in Cartiera. Nella fase in cui si sono accumulate le segnalazioni, la Cartiera stava affrontando un problema per lo smaltimento dei fanghi, che poi è stato risolto. Inoltre, ha poi costruito la copertura per la carta da macero, che dunque non si bagna e non marcisce più. Contavamo di fare ulteriori rilievi più verso il centro, ma allo stato delle cose sembra inutile procedere».

Pubblicità
Pubblicità

Dalla Cartiera, il responsabile d’azienda Stefano Pretto spiega: «Cartiere Villa Lagarina SpA ripone grande attenzione al continuo miglioramento dell’ambiente in cui opera sin dal 2005, anno in cui l’opificio è stato acquistato dal gruppo cartario Pro-Gest. Il Gruppo investe con l’obiettivo di ridurre le emissioni nell’ambiente e migliorare l’impiego di energie necessario per i processi produttivi. Pro-Gest è la prima realtà europea ad aver ottenuto la certificazione di custodia forestale FSC® e PEFC di tutta la filiera. Negli ultimi mesi, Cartiere Villa Lagarina Spa si è focalizzata sulla riduzione degli odori installando dispositivi e apparecchiature. Tra questi un impianto per l’essiccazione dei fanghi biologici provenienti dall’impianto di depurazione: un intervento fortemente voluto per venire incontro alle esigenze del Comune in merito a odori e riduzione dei fanghi stoccati, grazie alla loro disidratazione. L’impianto di essiccazione lavora con un procedimento completamente automatico; il processo è a bassa temperatura (35°-130°C) e permette di recuperare l’energia termica dei camini della cartiera stessa, risparmiando molta energia e raffreddando i vapori in uscita. I vantaggi in termini ambientali sono molteplici in quanto l’essiccazione permette l’azzeramento degli odori provenienti dal “digestato”. Inoltre, grazie alla riduzione del volume di fanghi, si è ridotto notevolmente il traffico veicolare pesante».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]
  • Spostarsi con un taxi volante: dal 2023 inizia il progetto Volocopter 2X
    Negli ultimi anni l’idea di mobilità cittadina sta cambiando ed evolvendo in nuovi modelli di business affacciandosi ed avvicinandosi sul mercato automobilistico. Per ovviare al problema del fiume di automobili e veicoli senza fine, tipici di un traffico congestionato, la compagnia tedesca Volocopter in parntership con la Japan airlines ha annunciato la possibilità di sfruttare […]

Categorie

di tendenza