Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Campodenno, approvato in Consiglio il progetto per la predisposizione della zona dove sorgerà il Crm

Pubblicato

-

Cinque anni (abbondanti) in cui sono stati realizzati molti lavori e opere pubbliche per diversi milioni, che hanno “rivoluzionato” il Comune e in taluni casi cambiato volto agli scorci delle varie frazioni.

Con l’ultima seduta di Consiglio comunale, andata in scena giovedì sera, a Campodenno si è di fatto conclusa una legislatura che ha visto parecchi interventi.

Per questo il sindaco Daniele Biada, al termine della riunione, ha voluto ringraziare, oltre agli uffici che  hanno lavorato con impegno in questi anni, i consiglieri sia di maggioranza, sia di minoranza, che «anche quando hanno manifestato la loro contrarietà rispetto alle scelte, lo hanno sempre fatto in maniera costruttiva, per l’interesse della comunità».

Pubblicità
Pubblicità

Venendo all’ordine del giorno, durante la seduta di Consiglio è stata approvata la convenzione con il Comune di Sporminore per la gestione dell’opera di presa per l’acquedotto alla sorgente Busoni. Un rinnovo dell’accordo, in realtà, che prevede ora che la gestione spetti sempre a Campodenno e che Sporminore contribuisca per l’effettiva quota di prelievo dell’acqua.

Una convenzione importante, dunque, che dimostra come due Comuni confinanti riescano a lavorare in armonia.

È stata inoltre approvata la riduzione dell’Imis di due punti percentuale per tutte le categorie produttive, con l’intento di agevolare quelle attività che hanno dovuto far fronte a dei rallentamenti di produzione in questi mesi difficili. Il minor introito per il Comune verrà coperto con l’avanzo di amministrazione.

Pubblicità
Pubblicità

Spazio poi all’approvazione in linea tecnica del progetto definitivo per i lavori di apprestamento dell’area in località Paludazze e della convenzione con la Comunità di Valle per la realizzazione e gestione del Centro Raccolta Materiali.

La predisposizione della zona spetta al Comune, secondo il progetto da 165 mila euro che ora verrà presentato in Provincia per richiedere il finanziamento dell’opera all’85% sul Fondo di Riserva, mentre a occuparsi della realizzazione del Crm sarà la Comunità di Valle.

Per la disposizione dell’area saranno necessari l’allargamento della strada di accesso e delle operazioni di scavo per creare una zona pianeggiante. Questo punto ha ottenuto il voto contrario della minoranza, che non concorda sul luogo dove sorgerà il Centro.

Infine con l’assestamento di bilancio, sul quale la minoranza non si è espressa astenendosi dal voto, sono state previste alcune piccole opere, tra cui la posa dei cubetti in porfido nel cortile della scuola.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza