Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala: Imis e Tari ridotte per imprese e cittadini

Pubblicato

-

Imis dimezzata per le imprese, riduzioni sulla tariffa rifiuti per tutti. Sono queste le azioni votate dal consiglio comunale di Ala per venire incontro alle imprese e ai cittadini colpite dalle conseguenze del lockdown.

In tutto, Ala investe mezzo milione di euro contro la crisi.

In particolare l’Imis è stata dimezzata per le attività economiche colpite dalle conseguenze del lockdown. Ma non solo; ci sono altre agevolazioni, anche per i cittadini.

Pubblicità
Pubblicità

Queste riduzioni sono state possibili dopo un’analisi del bilancio, andando a sfruttare voci di spesa poi non impegnate, sempre a causa del lockdown, e impegnando gli avanzi del 2019.

L’Imis 2020 è stata ridotto del 50% per le categorie produttive chiuse durante l’emergenza. Ne beneficeranno quindi esercizi commerciali, bar, ristoranti, alberghi, laboratori artigianali, fabbricati produttivi.

Il Comune ha calcolato un mancato gettito Imis di oltre 237 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

La Tari 2020 (tariffa rifiuti) verrà ridotta del 40% sulla quota variabile per le utenze non domestiche e del 20% per le utenze domestiche. Si tratta di un mancato gettito di 112 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

In totale aziende e famiglie di Ala risparmieranno 349.624 euro.Il Comune farà fronte a questo mancato gettito in parte con economie di bilancio corrente ed in parte utilizzando l’avanzo di amministrazione 2019.

Questo provvedimento è stato approvato a maggioranza dal consiglio, con l’astensione delle opposizioni.

Non sono le uniche azioni del Comune pensate per la crisi conseguita all’emergenza. Sono stati mantenuti i contributi ai centri estivi e alle associazioni.

L’amministrazione ha salvato gli investimenti nella cultura, non solo per la appena conclusa Città di Velluto, ma anche per gli eventi estivi (Alassù, cinema solare, eventi in biblioteca).

Sono stati acquistati arredi per le scuole per l’ampliamento delle aule. Si è cercato di avviare più appalti possibile: già affidati, tra gli altri, i cantieri per la sistemazione del cimitero di Ala, per le pensiline delle fermate degli autobus e diverse nuove pavimentazione di strade.

Sommando tutto ciò, Ala ha perciò investito circa mezzo milione di euro per far fronte all’emergenza ed aiutare chi ne ha subito le conseguenze negative.

“Crediamo sua un forte messaggio di vicinanza alla comunità e in particolare a chi è stato colpito dall’emergenzacommenta il sindaco Claudio Soinivogliamo essere al fianco della nostra gente e alle nostre aziende”.

“Abbiamo fatto una attenta analisi del bilanciospiega l’assessora al bilancio Michela Speziosila manovra è stata possibile con una operazione di assestamento di bilancio. Un segno secondo noi importante per il territorio”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza