Connect with us
Pubblicità

Trento

Scuola: nuova procedura informatizzata per la messa a disposizione del personale docente

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nell’ottica dell’implementazione dei servizi rivolti alla scuola e alla luce delle ulteriori necessità di fabbisogno di organico che caratterizzeranno sotto il profilo organizzativo l’anno scolastico 2020/2021, la Giunta provinciale ha approvato oggi un’apposita piattaforma digitale per la presentazione delle istanze di messa a disposizione (MAD) dei docenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado della Provincia autonoma di Trento.

Si tratta di uno strumento finalizzato a snellire i processi di reclutamento del personale docente a beneficio delle segreterie e dei docenti stessi.

Il provvedimento stabilisce inoltre i criteri che verranno utilizzati dai Dirigenti scolastici per la scelta del personale docente, con il fine ultimo di garantire oggettività e trasparenza delle procedure di assegnazione degli incarichi.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà attiva nei prossimi giorni la nuova procedura informatizzata per la presentazione delle istanze di messa a disposizione dei docenti (MAD), approvata oggi dalla Giunta provinciale.

Nello stesso provvedimento la Giunta ha anche approvato i criteri di priorità ai quali i  Dirigenti scolastici si dovranno attenere per la scelta del docente da incaricare.

Obiettivo del sistema è garantire snellezza nelle procedure di iscrizione da parte degli insegnanti, agevolando al contempo le scuole nel reperimento dei supplenti.

Pubblicità
Pubblicità

Il sistema fornirà alle segreterie un database aggiornato, suddiviso per classe di concorso in cui sarà possibile, attraverso dei filtri, verificare le caratteristiche di ciascun docente.

Tutto ciò contribuirà a supportare i Dirigenti scolastici nella comparazione dei potenziali supplenti MAD, attraverso una procedura trasparente ed oggettiva.

Per ciò che concerne il personale docente, il sistema informatizzato sarà accessibile ai docenti in possesso dei requisiti per l’insegnamento sulla specifica classe di concorso, che potranno esprimere la loro candidatura per un numero illimitato di scuole.

La domanda di iscrizione dovrà essere compilata e presentata con modalità online, collegandosi al portale tematico della scuola trentina clicca tramite la Carta Nazionale dei servizi (CNS), la Carta Provinciale dei servizi (CPS), oppure tramite SPIDSistema Pubblico di Identità Digitale.

I termini per la presentazione delle domande saranno comunicati alle Istituzioni scolastiche e diffusi agli interessati tramite apposita circolare pubblicata sul portale Vivoscuola.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento1 giorno fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza