Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

Prima uscita della Sat di Arco alla Cima Sassopiatto

Pubblicato

-

Dopo il blocco dell’attività escursionistica a causa dell’epidemia Coronavirus, con la prima domenica di agosto, la Sat di Arco ha ripreso l’attività escursionistica, con un’uscita alla vetta del Sassopiatto a 2958 metri.

La partenza è avvenuta al Rifugio Passo Sella 2180 metri, e quindi seguendo il sentiero Friedrich August fino ai rifugi Pertini, si è arrivati in circa due ore al rifugio SassoPiatto, in un percorso di saliscendi, molto frequentato da escursionisti in questo periodo.

A questo punto, il gruppo si è diviso in due, c’è chi è rimasto al Rifugio Sassopiatto a 2300 m, mentre gli altri arditi escursionisti esperti hanno proseguito per la vetta.

Pubblicità
Pubblicità

Per raggiungere la vetta ci sono volute due ore circa, lungo un tracciato sassoso, abbastanza ben segnato, che ha portato fino alla cima, da dove si può ammirare un panorama eccezionale a 360 gradi, scorgendo le cime della Marmolada, Cima Uomo, Sass Pordoi, Catinaccio, Sciliar, Odle, Il Dente di Terrarossa e molte altre.

Nonostante le previsioni poco invitanti, la giornata è stata ottimale, alternando qualche nuvola, qualche goccia di pioggia, al sole splendente. In vetta un po’ di foschia nella parte verso l’Alpe di Siusi ha precluso un po’ la vista, o meglio ha permesso in molti momenti di assistere a panorami stupendi in cui sole e nuvole si amalgamavano, dando luogo ad affreschi di paesaggio unici e particolari.

La discesa poi si è svolta lungo la val Duron ed è terminata a Campitelo di Fassa. La compagnia delle marmotte con i loro fischi, le particolari mucche di razza scozzese, insieme a molte stelle alpine, hanno accompagnato gli escursionisti durante il percorso.

Pubblicità
Pubblicità

Adriano, l’accompagnatore CAI e guida del gruppo, si è detto molto soddisfatto della giornata, che contro ogni previsione metereologica, si è rivelata ottimale per camminare, evitando sia pioggia che troppo sole. Anche i partecipanti, tutti un po’ arruginiti in questa stagione per l’inattività a causa del Covid, si sono dimostrati all’altezza, e hanno apprezzato il giro, un classico percorso delle Dolomiti. E’ stato un buon allenamento per le prossime uscite, e pensare con nuovo entusiasmo e speranza di godersi l’estate nonostante la situazione ancora difficile e piena di incognite.

L’ uscita si è svolta rispettando tutti i parametri e le misure di sicurezza anticovid, per cui è stata obbligatoria

la compilazione del modulo di autocertificazione prima di effettuare l’escursione. l’uso della mascherina sul pulmann, e nello zaino, e il disinfettante.

Negli obiettivi per il prossimo triennio della Sat di Arco, dice la guida Adriano, c’è un forte impegno per valorizzare il rapporto con l’ambiente, preservando l’integrità del “paradiso terrestre montano trentino”, attraverso la conoscenza del territorio, con attività anche di conoscenza e informazione, a tutti i livelli. Questo perché è un dovere mantenere integro un patrimonio anche per le nuove generazioni, e rispettare gli animali e le piante che hanno il loro habitat naturale in questo territorio.

Solo con il rispetto della Natura si può pensare di non rovinare un ecosistema che vive da milioni di anni, e in cui l’uomo è solo una parte e non può rovinarlo per incuranza e motivi economici.

Al temine dell’ escursione, una birra fresca in rifugio per chiudere la giornata in allegria è momento molto piacevole per tutti.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza