Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Consorzio per lo sviluppo turistico Rovereto-Folgaria: una realtà che cerca basi solide

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Ogni grande progetto nasce dalle idee di menti brillanti che inizialmente vengono viste come assurde o impossibili da realizzare” potremmo definire così l’dea da cui è partita la fondazione del Consorzio per lo sviluppo turistico Rovereto-Folgaria.

Storicamente parlando, un collegamento tra la Vallagarina e l’Altopiano di Folgaria non è una novità. Però, riprendere questo concetto e cercare di realizzarlo può essere sicuramente un buon modo per pianificare un futuro che parla di sviluppo, innovazione e nuove risorse.

Secondo Marco Fontanari, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Consorzio, l’idea di unire direttamente Rovereto e Folgaria è ambiziosa e non di facile attuazione, ma di certo è la base di un progetto che vale la pena cercare di concretizzare.

Pubblicità
Pubblicità

In questa prima fase, a sostenere Marco Fontanari (Unione Commercio e Turismo – Confcommercio Sezione Autonoma di Rovereto e Vallagarina) ci sono gli altri soci fondatori del Consorzio per lo sviluppo turistico Rovereto-Folgaria, ovvero: dott. Mirco Petri (MAK Invest S.r.l.); dott. Matteo Sartori (Corona Calcestruzzi S.r.l.); dott. Vincenzo Catellani (Acqua Green Energy Solution S.r.l.); ing. Massimiliano Valli (Studio di Ingegneria Betti e Vialli).

Per questo progetto, i soci sopracitati hanno messo a disposizione idee e risorse: ora, per mettere il primo tassello a delle solide fondamenta e per iniziare un percorso che andrebbe ad arricchire soprattutto il turismo della zona, manca il nulla osta dato dai primi controlli che serviranno a confermare la possibilità di attuarla o meno.

Oltre a Marco Fontanari, durante la conferenza stampa hanno preso la parola anche il Sindaco di Rovereto, Francesco Valduga ed il Sindaco di FolgariaMichael Rech.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto deve avere dei legami forti con i comuni vicini e con Folgaria – ha dichiarato il Sindaco di Rovereto, Francesco Valduga Rovereto concede servizi, ma vive grazie ai comuni della zona. C’è una necessità di avere un rapporto tra la città e gli Altopiani. È ottima la disponibilità di privati che vogliono investire sul territorio e sulle forma di mobilità alternativa, sostenibile e accessibile a tutti”.

Ed è proprio proprio sulla mobilità che si è discusso prevalentemente nell’ultima parte dell’incontro: se da un lato abbiamo il Sindaco Valduga che, seppur con qualche riserva su un collegamento diretto tra Folgaria e Rovereto, appoggia il fatto che un territorio debba fare il possibile per supportare chi intende promuovere l’unione, la capacità di collaborare e la voglia di investire in qualcosa che può aiutare la Vallagarina a tornare a brillare come meta e come centro turistico; dall’altra abbiamo il Sindaco di Folgaria Michael Rech, che appoggia completamente l’idea di un possibile collegamento tra le due località.

Si tratta di un progetto che unisce l’interesse economico, l’interesse turistico e l’interesse sociale della comunità. Questi progetti moderni non devono essere sostenuti solo dal mercato ma anche da delle idee condivise puntando anche ad un ritorno indiretto – ha dichiarato il Sindaco di Folgaria Michael Rech Un collegamento diretto tra Folgaria e Rovereto è da fare, ma bisogna tenere a mente che la mobilità alternativa è competitiva solo se c’è un buon numero di turisti, studenti e lavoratori che quotidianamente la preferiscono rispetto ai più comuni mezzi di spostamento. Questi sono comunque investimenti che per entità sono condivisi e compatibili con le realtà nostrane“.

Fondamentalmente, le idee che vanno a creare questa ipotesi di realtà futura sono tutte molto valide ed interessanti non solo per chi poi le andrà a realizzare ma anche per tutti coloro che poi ne usufruiranno. I problemi principali si possono riassumere con qualche domanda: la creazione di una funivia che va a collegare Rovereto e Folgaria andrà a mettere la parola fine all’idea di un casello autostradale a Terragnolo? Per quanto riguarda le strade, rimarranno tutte attive? Alcune verranno chiuse? Come si intende proseguire, nel caso in cui la funivia si riveli troppo dispendiosa rispetto all’utilizzo dell’automobile se si parla di residenti o lavoratori e di autobus per quanto riguarda gli studenti ed i turisti?

Ovviamente, un progetto di tale portata punterebbe al far aumentare il turismo sia in città che in Altopiano: bisogna quindi mettere in conto che se si partisse da Rovereto, servirebbero nuove strutture alberghiere, nuovi parcheggi e sicuramente nuovi spazi adatti ad ospitare una struttura comunque importante come una funivia.

Achille Spinelli, Assessore allo Sviluppo Economico, ha poi preso la parola sottolineando giustamente le motivazioni per cui Folgaria è molto più decisa nel voler vedere realizzato questo progetto che, comunque, per quanto sia da valutare nelle sue possibilità di realizzazione resta comunque molto valido dato che potrebbe essere il giusto trampolino di lancio che servirebbe in questo momento a Rovereto e alla Vallagarina.

Secondo quanto riportato da Spinelli, la sostenibilità ambientale, la sostenibilità economica e la sostenibilità dovuta alla capacità di far vedere il territorio in modo diverso ai residenti sono dei punti chiave per creare del reale interesse ai cittadini nell’avere la possibilità di vivere il territorio di casa in modo turistico. “Rovereto è una città che merita questo collegamento.

Anche il Consigliere provinciale Alessandro Olivi appoggia le idee brillanti alla base del Consorzio per lo sviluppo turistico Rovereto-Folgaria, Non stiamo immaginando un’unione innaturale” ha infatti dichiarato riguardo al collegamento tra città e montagna prima di spostare l’attenzione sul salto culturale che servirebbe alle persone per effettivamente vedere la funivia come un mezzo di trasporto utile e di uso quotidiano.

In conclusione possiamo dire che siamo davanti ad un progetto ambizioso e che merita sicuramente la possibilità di essere valutato sia dal lato delle possibilità economiche che di quelle riguardanti il territorio.

Rovereto può approfittare del turismo di Folgaria e Folgaria potrebbe sfruttare al meglio la posizione strategica della Città della Quercia. Il tutto è ancora da vedere e si saprà qualcosa di più certo entro il prossimo gennaio. Resta solo molta curiosità nel vedere come verranno sviluppate tutte le idee e tutte le carte che sono state messe in tavola: potrebbe essere solo un’utopia come invece potrebbe rivelarsi poi una ricca realtà.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Alto Garda e Ledro1 ora fa

Rolex finisce negli oggetti smarriti del comune, la polizia Locale però scopre che è un falso

Trento2 ore fa

Vigili del fuoco volontari, la nuova sede a Ravina nei pressi dell’uscita A22

Trento2 ore fa

Corte dei Conti, nominato l’ex Commissario del Governo, Gianfranco Bernabei

Italia ed estero2 ore fa

Piccolo miracolo in Siria, neonata trovata viva tra le macerie

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Alla Csen Arena di Cavareno arrivano i campi da padel

Le ultime dal Web3 ore fa

Il web si scatena: chi è e perché nelle ultime ore viene nominato Frank Hoogerbeets?

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

“Predaia Arte & Natura”: aperte le iscrizioni alla quinta edizione del simposio di scultura

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

L’eresia della giovinezza: una serata dedicata a Sylvano Bussotti nelle sale della mostra “Eretici. Arte e vita”

Hi Tech e Ricerca3 ore fa

Wired Next Fest Trentino: presentato stamattina il nuovo festival

Trento3 ore fa

Patt in assemblea, Marchiori: «Parleremo con i candidati presidenti»

Trento3 ore fa

Il carnevale a Trento: ecco il programma di tutte le manifestazioni

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

La bimba ha fretta di nascere: parto in ambulanza lungo la strada statale 240

Trento5 ore fa

Autonomia differenziata: positivo il giudizio di Maurizio Fugatti

Arte e Cultura5 ore fa

Anno accademico del Bonporti: Bisesti al concerto di inaugurazione

Trento5 ore fa

Sanità trentina: nel 2022 i medici gettonisti sono stati 90

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza