Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Lavis Civica presenta il candidato sindaco Roberto Piffer: «Un sindaco espressione di una forza civica può interpretare al meglio le istanze della nostra cittadinanza»

Pubblicato

-

Roberto Piffer, 52 anni, candidato sindaco di Lavis Civica

Come anticipato la scorsa primavera, Lavis Civica ufficializza la propria partecipazione alle comunali di Lavis candidando a sindaco il capogruppo Roberto Piffer.

«Parte così la nostra campagna elettorale che la lista ha deciso di correre da sola in netta contrapposizione con l’attuale sindaco Brugnara e con le liste che lo sostengono – fa sapere Lavis Civica –. Liste che sono sembrate spesso sul punto di sciogliere l’attuale coalizione e con un candidato sindaco che aveva più volte dichiarato di essere stanco e non voler ricandidare, salvo poi ripensarci».

Ma quella di Lavis Civica non vuol essere una contrapposizione alle persone che decideranno di schierarsi in quelle liste, quanto piuttosto al metodo amministrativo che l’attuale maggioranza ha seguito per tutta la legislatura.

Pubblicità
Pubblicità

«Troppe volte ci siamo trovati a dover correggere errori grossolani e deleteri che una giunta troppo disinvolta e poco attenta ha portato all’approvazione del Consiglio Comunale – aggiunge il direttivo –. Troppe volte abbiamo assistito ad annunci roboanti su tutta una serie di interventi che poi sono rimasti sulla carta. I lavori di ricostruzione della scuola di Pressano, annunciati ad inizio mandato come una priorità, sono iniziati ben oltre la metà dello scorso anno. La piscina comunale, frettolosamente chiusa già da qualche anno, viene riproposta in fase di progettazione e intanto i costi lievitano dal milione di euro previsto inizialmente a quasi 1 milione 800 mila euro per avere una struttura piccola e sacrificata fra scuola e casa anziani. Non si è mai affrontato il problema di una vera mensa per il polo scolastico, mentre si sono approvate in linea tecnica opere come lo spostamento della strada provinciale (450 mila euro), della messa in sicurezza del versante dell’Avisio (800 mila euro) o di una fantomatica quanto avveniristica e impattante biglietteria per il giardino dei Ciucioi, il cui costo di realizzazione previsto supera i 400 mila euro».

Lavis Civica sostiene che il proprio metodo amministrativo sia più concreto e miri a dare risposte ai veri problemi, dirottando queste cifre su una vera mensa scolastica e su di una piscina più semplice ed economica, ma funzionale fin dalla prossima estate.

«Amministrare però non significa solo realizzare opere pubbliche, ma occuparsi anche del proprio sociale, del proprio territorio e dell’economia. Nel sociale le idee non ci mancano e ruotano attorno al dare sostegno alle nuove povertà, all’agevolare le famiglie che si occupano dei propri cari in difficoltà, ma anche garantire momenti di crescita culturale e di sano svago a tutti, obiettivo questo che passa per una completa riqualificazione del nostro principale parco urbano – aggiunge la lista di Lavis –. Il nostro è un territorio agricolo che deve convivere con un’ampia area produttiva e con le necessarie arterie di collegamento, ma proprio per questo va valorizzato e difeso innanzitutto riconoscendo la professionalità di chi se ne occupa. Troppe volte questa giunta è sembrata dimenticarsi che le nostre tanto decantate Colline Avisiane, come tutto il territorio coltivato, sono tali grazie al lavoro degli agricoltori che le coltivano».

Pubblicità
Pubblicità

Lavis Civica intende poi avere un occhio attento anche agli operatori degli altri settori economici che certamente hanno risentito dell’emergenza Covid-19, sostenendo che non verrà lasciato nulla di intentato per rilanciare l’economia locale e garantire il lavoro, condizione indispensabile per la crescita di una società sana.

«Ci sia permesso infine un accenno alla nostra proposta che si rivolge alle frazioni e ai quartieri del nostro Comune e della sua borgata – prosegue il direttivo –. Vogliamo che il consiglio comunale dia vita in modo semplice e immediato a una consulta delle frazioni e dei quartieri che permetta di individuare assieme ai nostri concittadini le reali necessità di ogni zona e garantisca una programmazione degli interventi tale da non lasciare indietro nessuno».

«Vogliamo concludere con una riflessione che rivolgiamo direttamente ai nostri concittadini: Lavis è un Comune considerato erroneamente e troppo spesso periferia di Trento e che come tale ritiene di dover sottostare alle dinamiche politiche dei grandi centri, dove sono le segreterie di partito a fare le scelte importanti – conclude Lavis Civica –. Noi chiediamo agli elettori lavisani di guardare alla nostra Comunità di Valle, ente dal quale dipendono milioni di finanziamento pubblico e dove si condividono importanti servizi come le mense scolastiche, la polizia municipale, il ciclo dell’acqua e la raccolta dei rifiuti. In questo ente avremo a confrontarci con sindaci come Tasin già confermato a Terre d’Adige ma anche come Girardi e Hauser che siamo convinti saranno riconfermati dai loro concittadini alla guida dei comuni di Mezzolombardo e Mezzocorona; tutti sindaci espressione di civiche locali e territoriali sicuramente liberi da influenze partitiche votati al raggiungimento del miglior risultato per le proprie genti».

La decisione di Lavis Civica di proporsi all’elettorato con Roberto Piffer candidato sindaco, in alternativa all’attuale maggioranza, “diventa dunque scontata ed inevitabile”.

E la decisione di correre da soli, invece, da dove deriva? “È il frutto di un’attenta riflessione – spiega in conclusione il direttivo – che ci ha portati a essere interlocutori seri, affidabili ed esclusivi delle istanze della nostra popolazione, di ogni età e di ogni quartiere o frazione, senza interferenze di segreterie provinciali. Siamo certi che, così come accade già nei Comuni di Mezzolombardo, Mezzocorona e Terre d’Adige, un sindaco espressione di una forza civica possa interpretare al meglio le istanze della nostra cittadinanza”.

ROBERTO PIFFERRoberto Piffer, nato a Trento il 30 gennaio 1968, vive e lavora a Lavis. È sposato da 27 anni ed è padre di due figli impegnati nel locale corpo dei Vigili del Fuoco volontari.

Piffer è stato inoltre segretario provinciale dei movimenti giovanili Coldiretti in Trentino e fra i fondatori del comitato anti inceneritore. Partecipa alla locale Lista Civica sin dalla sua fondazione nel 1996. Consigliere comunale dal 2004, ha rivestito l’incarico di assessore allo sport nella prima giunta Pellegrini e di assessore al bilancio nella seconda. Nell’ultima legislatura, come detto, ha rivestito il ruolo di capogruppo di Lavis Civica.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza