Connect with us
Pubblicità

Musica

La Filarmonica di Trento riparte a settembre: parte l’esperimento della «doppia esecuzione»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Diceva Beethoven “dove le parole non arrivano… la musica parla”. Ma in questo momento la Società Filarmonica Trento è stata ridotta al silenzio.

Tra le numerose realtà culturali e non, profondamente toccate dal distanziamento sociale imposto dal Covid-19, l’attività concertistica nella sala di via Verdi è stata costretta a cessare a marzo.

Una “pausa” forzata, in attesa di tempi migliori e di nuovi modi compatibili con il pericolo sanitario, in vista della prossima stagione concertistica 2020-2021. Che sembra possa essere presentata intorno al 13 settembre anche se i dettagli sono ancora in fase di definizione ed ai primi di settembre ci saranno informazioni più precise.

Pubblicità
Pubblicità

Le prospettive per il futuro, infatti, vedono da settembre introdurre dei cambiamenti necessari per ripartire, come un numero ridotto di posti a sedere. Ma come spiega Lorenzo Arnoldi, presidente della Società Filarmonica “abbiamo fatto un’analisi della sala riguardo la capienza e stiamo lavorando per uno sdoppiamento delle esecuzioni (non però per i concerti della domenica ndr). Gli artisti si sono detti disponibili in questo senso. Inoltre puntiamo a recuperare i concerti persi, ed a ripristinare quelli della domenica e l’Invito all’Ascolto. Sperimenteremo questo concetto della doppia esecuzione che potrebbe essere anche interessante”.

E’ previsto quindi che circa 90 persone alla volta, per ogni evento musicale con doppia esecuzione, potranno tornare a fruire dal vivo della creatività musicale della Società Filarmonica, frutto di scelte innovative e di accostamenti raffinati, appuntamenti accuratamente selezionati e proposti dal direttore artistico Antonio Carlini. E da quanto raccontato da Lorenzo Arnoldi sarà sicuramente una stagione molto ricca ed intensa di proposte musicali.

Nei giorni scorsi il presidente della Società Filarmonica ha contattato gli iscritti anticipando e riassumendo le novità in programma.  In questa lettera si esprime tutto l’impegno dell’intero staff e tutto il desiderio di tornare ad offrire al pubblico trentino il meglio della musica concertistica nazionale ed internazionale: “Finalmente la cultura – e nel nostro caso la musica – potrà nuovamente regalarci il piacere e le emozioni così fondamentali nella nostra vita. Alla luce delle attuali normative vigenti abbiamo la possibilità di ospitare sul nostro palco piccoli gruppi cameristici, oltre ovviamente ai solisti.

Pubblicità
Pubblicità

Le norme emanate per consentire l’accesso, seppur ridotto, del pubblico alla nostra Sala consentono (ad oggi) l’accesso a ca. 90 persone; la priorità di accesso sarà riservata agli abbonati, su prenotazione e con la scelta di un posto numerato. Ai gruppi familiari è consentita la prenotazione di posti contigui, su certificazione verbale di convivenza. Ad apertura dei concerti sarà organizzato l’accesso al palazzo, con controllo della temperatura, presidi di disinfezione e utilizzo delle mascherine. Dopo ogni rappresentazione è prevista la completa sanificazione della sala concerti, poltroncine, servizi e accessi.

Gli artisti già in programma per la Stagione autunnale (come pure quelli dei concerti annullati, con i quali stiamo cercando una nuova collocazione cronologica) sono stati assolutamente disponibili con entusiasmo, ad accogliere la nostra proposta di proporre due repliche di ogni concerto, che abbiamo ipotizzato di realizzare la prima alle ore 18 e la seconda alle ore 20.30.

La Filarmonica di Trento riparte a settembre: parte l’esperimento della «doppia esecuzione»

Per quanto riguarda i concerti di Invito all’Ascolto, sono confermati quelli già programmati per la primavera ai quali verranno aggiunti i cinque appuntamenti autunnali; a breve anche le date e programmi dei tre appuntamenti di MiniFilarmonica per i più piccoli, che avranno luogo in autunno. Così pure la rassegna Fa-Re per le scuole sarà riprogrammata nella nuova modalità per adattarsi al meglio alle esigenze degli insegnanti delle scuole e in attesa di un accordo con le scuole stesse.

Per tutti i concerti saranno adottate le stesse modalità di fruizione descritte in precedenza.

Oltre alla modalità dal vivo in sala, stiamo valutando la fattibilità di registrare dal vivo i concerti con video e audio in alta qualità in modo da renderli disponibili al nostro pubblico su una piattaforma, in differita o se possibile direttamente in streaming.

“Resta sottointeso che qualora la situazione sanitaria in settembre venisse modificata con minori restrizioni, saremo ben felici di ritornare alle consuete modalità”.

Non resta che sperare fortemente che la “Sala delle meraviglie sonore”  di Trento torni presto a risuonare di note ed emozionare gli animi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero11 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento13 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Trento13 ore fa

La decorazione natalizia della polizia di Stato sul grande abete in piazza Duomo

Trento14 ore fa

Weekend dell’Immacolata, neve in esaurimento. Domenica traffico da bollino nero

Musica15 ore fa

Isera, Palazzo de’ Probizer: Agorart Ensemble in concerto

Fiemme, Fassa e Cembra15 ore fa

Nuovo ospedale di Cavalese: una grande proposta per i bisogni della comunità

Trento15 ore fa

Superato il limite della decenza: ora rubano i vasi di rame dai cimiteri

Trento15 ore fa

Neve in Trentino, la situazione della viabilità alle ore 10.30

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

A Spormaggiore arriva il “Consiglio comunale dei ragazzi”

Trento16 ore fa

5 centimetri di neve a Trento, in azione la macchina comunale. Nel pomeriggio in arrivo la pioggia

L'Editoriale16 ore fa

In Trentino centrodestra ancora favorito. La leadership cambia a favore di Fratelli d’Italia

Trento17 ore fa

Arrivano i turisti: la stagione invernale si apre con successo

Italia ed estero17 ore fa

Dal 12 al 16 dicembre mobilitazioni nazionali contro la manovra di bilancio: le motivazioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo2 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza