Connect with us
Pubblicità

Politica

Shop center Valsugana, chiusi 10 negozi. Marcello Carli e Claudio Cia a sostegno dei commercianti

Pubblicato

-

Nella foto da sinistra Gianenrico Sordo, Marcello Carli e Claudio Cia

Dopo il lockdown sono stati dieci i negozi del centro commerciale di Pergine che non hanno più riaperto le serrande.

Il momento del shop center Valsugana è difficile ed a breve potrebbero arrivare altre chiusure. Per quelli che dopo la grave emergenza sanitaria hanno riaperto le perdite di fatturato oscillano dal 40 al 70 per cento. Una situazione quindi durissima.

Sabato pomeriggio per rendersi conto della situazione e in sostegno dei commercianti sono saliti appositamente da Trento Claudio Cia segretario di Agire per il Trentino e il candidato sindaco per il comune di Trento delle liste civiche Marcello Carli. «Volevamo renderci conto di persona della situazione – hanno detto – che penalizza maggiormente i comparti del commercio e del turismo che ricordiamo vale il 20% del pil Trentino»

Pubblicità
Pubblicità

«È un momento molto difficile per tutti, e alla crisi sanitaria è seguita, come preventivato, una grave crisi economica»ha spiegato Marcello Carli. «La giunta comunale di centrosinistra è rimasta immobile penalizzando ancora di più i commercianti del capoluogo che grazie al loro lavoro portano una ricaduta sul territorio importante in termini di posti di lavoro e benessere. La creazione del lavoro sarà al centro del nostro programma dove bisognerà salvaguardare i posti di lavoro esistenti con la consapevolezza che è necessario far ripartire Trento che ormai è bloccata per colpa del centro sinistra da ormai 15 anni». 

Carli ha confermato che nelle prossime settimane visiterà anche i centro commerciali di Trento e i negozi del centro storico. Carli e Cia si sono poi soffermati a parlare con Gianenrico Sordo, imprenditore conosciuto e titolare di Aluray, azienda valsuganotta che realizza e monta parapetti in tutt’Italia che a breve aprirà un capannone a Trento.

«Non posso che ringraziare Claudio Cia e Marcello Carli per la visita e la sensibilità per i problemi del dopo covid. Noi abbiamo riaperto e per fortuna stiamo lavorando abbastanza bene – ha detto Sordo – ma non nego che ci sono stati brutti momenti e una visione del futuro incerta. Sono particolarmente interessato alla situazione di Trento perché a breve potremmo aprire un capannone anche nel capoluogo.» Le chiusure dei negozi del centro commerciale hanno riguardato vari settori: a partire dall’abbigliamento, al benessere, alla ristorazione. Chiusa persino l’edicola.  (sotto le foto di alcuni dei negozi che hanno chiuso)

Pubblicità
Pubblicità

Clicca qui per iscriverti con un solo click alle newsletter gratuite de «La Voce del Trentino» per rimanere aggiornato in tempo reale

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza