Connect with us
Pubblicità

Psicologia & Crescita personale

Dimenticare l’ex, o tornarci insieme?

Pubblicato

-


Quando una storia d’amore finisce, ci si convince di poter dimenticare una persona a cui si è stati legati e con lei/lui, i momenti di vita importanti vissuti assieme, tra gioie dolori, il “film di una coppia”.

Un tema molto sentito il rapporto con gli amori finiti, che come bracieri ancora non spenti, tendono a non scomparire e, negli angoli della mente e del cuore, vivono di vita propria in forma più o meno nascosta.

Pensare all’ex, o agli ex, è una situazione ricorrente nella vita affettiva. In particolare quando si tendono a fare dei confronti tra le diverse storie d’amore vissute. E questo succede spesso maggiormente alle donne.

Pubblicità
Pubblicità

Nella loro complessità, le persone si conoscono con il tempo, e proprio per questo motivo, i dubbi e le variabili delle relazioni, sono sempre un capitolo aperto.

Pregi e difetti non sono sempre visibili al primo impatto, e con il passare del tempo si acquisiscono convinzioni nuove, cambiando spesso opinione. Qual è l’uomo o la donna giusto/a per noi?

Si può anche passare una vita a cercare di capirci qualcosa, oppure si può trovare la risposta in uno sguardo, in un incontro. Il mistero dei sentimenti è tale per cui, a volte, sembra che ci siano persone predestinate a soffrire, piuttosto che essere felici.

Pubblicità
Pubblicità

I rapporti con gli ex sono contrastanti. Sicuramente si diventa degli ex perché qualcosa non ha funzionato nel rapporto. Con l’indagare troppo a fondo sulle motivazioni si rischia di confondersi ancor più le idee. O sarebbe utile nella misura in cui c’è bisogno di spegnere i fuochi di una storia che, seppur finita, continua a tornare nei pensieri.

L’altro atteggiamento verso chi non è più oggetto del proprio amore, è un po’ poco nobile dirlo, un sentimento di rancore e scontro, se non di vendetta. Quando la fine di una relazione ha causato dolore, è inevitabile contenere quel dolore e attribuire la responsabilità all’altra parte della coppia.

Pensare all’ex, tendenzialmente, è una situazione psicologicamente distruttiva. Un’abitudine diffusa, giustificabile, ma spesso poco produttiva di risultati. Ci riporta le lancette del nostro orologio di vita indietro, proiettandoci in un passato che abbiamo già vissuto e che dovremmo aver deciso di superare.

I pensieri rivolti al passato sono efficaci solo quando ci possono insegnare qualcosa, altrimenti creano altri pensieri, tolgono energia, e distolgono mente e cuore da una nuova realtà, quella che si sta vivendo nel quotidiano.
Pensare all’ex può anche essere malinconico e romantico; indubbiamente i ricordi sono patrimonio indelebile di una relazione. E tali dovrebbero rimanere.

Visto che nei pensieri ricorrenti c’è un elemento di fantasia che coinvolge il nostro essere. Ed è la fantasia che può rappresentare un fattore divergente. Nel senso di spaccare i meccanismi del quotidiano.

Come in tutte le cose, il segreto può quello di essere in grado di gestire certi meccanismi della mente e del cuore. Infatti quando si affrontano situazioni passate, cuore e mente sono spesso alleate, in quanto, al desiderio del cuore, stimolato da fattori inconsci, si collega una sana decisione della mente, che tende a razionalizzare i comportamenti e renderli funzionali al nostro benessere psicofisico.

Il bisogno d’amore è sempre presente nella vita delle persone, e tanto più quanto questa sensazione diventa forte, in casi di carenza, si tende anche rivolgersi al passato per trovare risposte e consolazione.

Ma a cosa servono gli ex? Bella considerazione. Certamente sono parte di un pezzo di vita che è finita in un vicolo cieco o un senso unico.

Oppure rimangono attori di un cammino parallelo, che si sta conducendo in maniera diversa, in strade differenziate, con rapporti di amicizia piu o meno sincera, molto diversa dalla vita di coppia precedente.

La cosa interessante è quando il pensiero si rivolge a più ex. Forse perché hanno lasciato un segno indelebile nei nostri ricordi. La vita ci insegna la lezione dopo che abbiamo vissuto le situazioni più strane. E forse in questi casi, si potrebbe ribaltare il discorso.

Vista l’esperienza del passato, la lezione deve esserci di aiuto per il futuro. Sia in termini positivi che negativi. Perché il senso del vivere parte dal presupposto che siamo nati per imparare, più che per insegnare. E nelle dinamiche d’amore, non c’è mai un traguardo, o forse c’è, ma non per tutti, o solo per chi si accontenta.

Nel pensare all’ex c’è un fattore che conta spesso, ed è la nostalgia. Spesso quando si sta passando un periodo di “riflessione”, è quasi inevitabile che la mente torni verso momenti del passato in cui c’è stato un forte coinvolgimento, e un legame in cui si sono vissute forte emozioni.

Gioca un ruolo importante anche l’orgoglio. Non tutti hanno lo stesso rapporto con l’autostima e di conseguenza l’orgoglio personale. Come diceva Vasco Rossi “ Corri e fottitene dell’orgoglio, ne ha rovinati più lui che in petrolio…”, in effetti molti rapporti si bruciano proprio per l’orgoglio che impedisce contatti e alimenta distacchi e rancori.

“Con lui era diverso”, capita anche di pensare a questo, pensando all’ex. Certo è che può succedere anche l’impensabile, se si risolvono i rancori e si frena l’orgoglio, cioè di riprovarci. Dal pensiero si passa all’azione, ci si rimette in gioco. Bella sfida, perché il senso comune dice che ritornare con l’ex di solito non porta a risultati importanti.

C’è sempre il vulnus della prima separazione, dovuta a qualche motivo forte. Superare le emozioni negative che quel distacco ha prodotto non è facile, ma ci si può provare. In questi casi conta molto la mente, che razionalizza i comportamenti e li storicizza nel momento in cui si sono realizzati. Per un nuovo inizio.

Chissà, può succedere che maturando il rapporto riesca a migliorare e diventare più coinvolgente di prima, quando chi ha sbagliato riesce a farsi perdonare e chi ha subito un torto lo dimentica per sempre.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza