Connect with us
Pubblicità

Trento

Bostrico, stanziamento di 1,5 milioni per sostenere le imprese boschive

Pubblicato

-

Il contrasto alla diffusione del bostrico nei boschi del Trentino è sostenuto dalla Giunta provinciale con stanziamenti ad hoc inseriti nella manovra di assestamento di bilancio, in discussione in questi giorni in consiglio provinciale.

Come anticipato in mattinata dall’assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca, l’Amministrazione provinciale ha previsto un investimento di 1,5 milioni di euro da mettere in campo, attraverso un incentivo a metro cubo netto di legname utilizzato a favore delle imprese boschive.

Un analogo intervento è allo studio per i proprietari che utilizzano in forma diretta il legname schiantato o attaccato dal bostrico. Il Servizio Foreste e fauna impiegherà peraltro una parte delle proprie squadre di operai forestali per rafforzare il lavoro delle imprese private.

PubblicitàPubblicità

L’emergenza bostrico si è manifestata in particolare nel corso dell’ultima primavera. L’insetto è normalmente presente nei boschi di abete rosso, ma grazie ai trattamenti selvicolturali degli ultimi decenni – ispirati al rispetto degli equilibri naturali – fino a quest’anno non si erano mai registrate catastrofiche pullulazioni.

La tempesta Vaia, che ha raso al suolo oltre 40mila ettari di bosco, ha ricreato le condizioni ideali per favorire l’alimentazione e la riproduzione del bostrico, che passa dal legno atterrato alle piante in piedi.

Queste ultime, indebolite dalla tempesta, in alcuni casi non sono state in grado di reagire agli attacchi degli insetti che, scavando reti di gallerie sotto la corteccia ne hanno provocato la morte.

Pubblicità
Pubblicità

In molte valli del Trentino, purtroppo, si stanno creando le condizioni favorevoli ad una diffusione del coleottero. Gli schianti, ormai secchi a quasi due anni da Vaia, non risultano più attrattivi e così il bostrico attacca le piante in piedi sopravvissute al vento.

È dunque fondamentale procedere con il recupero degli schianti: nonostante il grande impegno profuso da imprese boschive, proprietari e amministrazioni pubbliche, rimane ancora a terra una significativa quantità di legname, da un lato per l’emergenza Covid che ha bloccato a lungo il lavoro nei boschi e dall’altro per il crollo del prezzo dei questo materiale sui mercati.

Per il monitoraggio della situazione, sin dalla primavera 2019 è stata predisposta una rete capillare di 225 trappole distribuite ai margini delle aree schiantate in tutto il Trentino, controllate ogni 15 giorni nel periodo aprile-ottobre dal personale forestale della Provincia, dai custodi forestali comunali e dai tecnici della Fondazione Edmund Mach.

Questi strumenti di cattura, basati su un attrattivo sessuale, hanno consentito di controllare la distribuzione, l’entità e la dinamica di crescita delle popolazioni del coleottero.

Nel 2019 il monitoraggio ha permesso di accertare una presenza al di sotto dei valori considerati critici. Le trappole a feromoni sono state puntualmente riattivate nel 2020, ma già i primi controlli ad aprile e maggio manifestano chiaramente la tendenza ad un forte incremento della popolazione.

L’unico strumento di lotta al bostrico è il taglio e l’immediato allontanamento delle piante compromesse, in modo da prevenire l’uscita degli adulti e la diffusione del contagio su altre piante.

Per questo, l’assessore alle foreste è intervenuta con uno stanziamento per sostenere il recupero dei tronchi e bloccare la diffusione di eventuali attacchi di bostrico.

Il Servizio foreste e fauna, assieme alla Fem, continuerà a monitorare il fenomeno, che ieri è stato oggetto di un importante momento di confronto in seno al Consiglio delle autonomie locali.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza