Connect with us
Pubblicità

Trento

Rapine a mano armata a Trento: la squadra mobile arresta i novelli «Bonnie & Clyde» a Meano

Pubblicato

-

All’alba di questa mattina la Squadra Mobile, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trento, ha arrestato due italiani, un uomo ed una donna, rispettivamente di 36 e 35 anni, conviventi, originari di Bari ma residenti a Meano, autori di due tentate rapine commesse, a distanza di tre giorni l’una dall’altra, nel mese di febbraio in zona Gardolo e nei pressi dell’Ospedale di Trento.

Nella serata del 20 febbraio di quest’anno i due rapinatori, incappucciati, sono piombati alle spalle di due ragazzi intenti a prelevare del denaro da uno sportello bancomat, ubicato in piazza della Libertà, nella zona nord di Trento.

In particolare, l’uomo ha puntato una pistola semiautomatica, priva di tappo rosso, risultata solo successivamente a salve, ma perfettamente identica ad una vera, al volto di uno dei due giovani, intimandogli di accovacciarsi.

Pubblicità
Pubblicità

Allo stesso modo la donna, anch’essa armata di un pistola tipo “replica” di un revolver, ha spinto la canna della pistola nel fianco del ragazzo intento a prelevare il denaro.

Quest’ultimo, paralizzato dalla paura, non è riuscito a completare le operazioni di prelievo, scatenando le ire del rapinatore che ha esploso dei colpi in aria. A questo punto le vittime della rapina, approfittando di una attimo di distrazione dei due rapinatori, sono scappati.

Tre giorni dopo i due hanno tentato un’altra rapina, questa volta nei pressi del locale nosocomio. Anche in questo caso si sono avvicinati alle spalle della vittima, un uomo di nazionalità albanese che stava prelevando da uno sportello bancomat, travisati da un passamontagna, pistole in pugno, puntando l’arma sulla spalla della vittima, ordinandogli di consegnargli il denaro.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia il cittadino dell’est non si è dato per vinto ed ha reagito, riuscendo a disarmare il rapinatore ed a fuggire, non prima di aver intrapreso una colluttazione con quest’ultimo. Dal corpo a corpo con il rapinatore, la vittima ha subito alcune contusioni agli arti superiori nonché alla schiena.

Il giorno dopo le rapine subite, ciascuna delle vittime si è presentata presso la Questura di Trento per denunciare quanto accaduto. Dalle identiche modalità con cui sono avvenute le tentate rapine, gli investigatori della Squadra Mobile si sono convinti si trattasse degli stessi autori.

La ricognizione dei sistemi di videosorveglianza presenti a Gardolo e nei pressi dell’Ospedale ha permesso di rilevare, in entrambi gli episodi, la presenza di una macchina di colore griglio, di cui è stato possibile rilevare soltanto i primi due numeri di targa.

La svolta delle indagini è avvenuta alla fine del mese di giugno, quando la Squadra Mobile ha perquisito l’abitazione dei due rapinatori in zona Cortesano, sequestrando una moltitudine di armi prive di tappo rosso.

Le repliche di 7 pistole semi automatiche ed automatiche nonché un fucile a pompa calibro 12, tre coltelli, di cui due a serramanico ed uno lungo circa 30 centimetri, ed un centinaio di proiettili a salve.

Inoltre nell’abitazione è stato trovato anche un passamontagna, rivelatosi indossato dall’uomo che ha tentato di rapinare i due giovani in zona Gardolo. Inoltre, una volta avuta la possibilità di vedere a volto scoperto i due rapinatori, è stato possibile svolgere comparazioni fisionomiche che hanno permesso di stabilire una piena compatibilità tra i volti travisati dei rapinatori e quelli di due giovani perquisiti a Cortesano

 Gli indizi così raccolti sono stati sottoposti all’attenzione della Procura della repubblica di Trento che si è determinata per richiedere al Giudice per le Indagini Preliminari di Trento l’emissione di due custodie cautelari in carcere, eseguite questa mattina.

“Episodi come quelli scoperti questa mattina sono gravi perché destano un grave allarme sociale. Ma è da sottolineare anche la tempestività e puntualità con la quale gli stessi episodi sono stati scoperti, grazie ad una perfetta sinergia tra l’attività investigativa e di controllo del territorio messa in campo dalla Polizia di Stato”, con questa parole il Questore Cracovia ha voluto commentare gli arresti di oggi.

Ma non è la prima coppia arrestata a Trento per fatti simili.  All’alba del  5 novembre 2019, la Squadra Mobile di Trento, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trento, aveva arrestato P.C., quarantenne originario di Gela, in provincia di Caltanissetta, ma da anni residente in Trentino Alto Adige. (qui articolo)

Nella stessa mattinata era stata applicata alla moglie dell’uomo, sempre su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo trentino, un’altra misura restrittiva della libertà personale, l’obbligo di dimora nel comune di residenza, in quanto scaturito dalle indagini che fosse la complice del marito nella commissione delle rapine.

I due nella serata del 28 ottobre 2019 avevano commesso tre rapine ai danni di altrettante vittime, due donne ed un uomo

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]

Categorie

di tendenza