Connect with us
Pubblicità

Trento

Nel primo semestre 2020 a Trento 248 incidenti

Pubblicato

-

A seguito della progressiva riapertura della circolazione delle persone è conseguentemente ripresa anche l’attività di rilevamento incidenti da parte del Corpo di Polizia Locale Trento – Monte Bondone.

Nel confronto con l’anno 2019 è esattamente in equilibrio il numero degli incidenti rilevati nei mesi di gennaio e febbraio (116), mentre risulta evidente un netto calo nei mesi di marzo e aprile 2020 per le restrizioni alla circolazione di veicoli e persone dovute alla pandemia in corso; sono stati infatti 20 gli incidenti rilevati nell’ultimo mese di marzo e solo 11 quelli nel mese di aprile, contro i 65 di marzo 2019 e i 52 di aprile 2019.

A partire da maggio 2020, con l’allentamento delle misure restrittive, i numeri sono nuovamente aumentati (43 incidenti a maggio e 58 a giugno), pur rimanendo comunque nettamente al di sotto dei valori fatti registrare l’anno scorso (74 incidenti in entrambi i mesi).

Pubblicità
Pubblicità

Un fenomeno che si è riproposto puntualmente negli ultimi due mesi è quello dell’allontanamento dal luogo dell’incidente di uno dei coinvolti, senza fornire i propri dati identificativi alla controparte o attendere l’arrivo di una forza di polizia.

Va ricordato che il Codice della Strada impone l’obbligo a tutti i conducenti di veicoli coinvolti in incidente stradale di fornire alla controparte i dati identificativi ed assicurativi, oltre a quello di prestare soccorso a eventuali persone rimaste ferite. Le sanzioni previste sono sia di natura amministrativa che penale.

Di seguito alcuni fatti accaduti negli ultimi due mesi: Nella zona nord della città un automobilista, dopo aver urtato un motociclista mancandogli la precedenza ed averne provocato la caduta, si era rapidamente allontanato senza fermarsi sul posto; il motociclista aveva riportato lievi lesioni fisiche tali da rendere necessario il trasporto in ospedale.

Pubblicità
Pubblicità

Grazie alle testimonianze raccolte sul posto, all’immediato esame delle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza comunali e all’attività investigativa posta in essere dagli agenti, il responsabile veniva individuato e rintracciato poche ore più tardi presso la propria abitazione, dove era presente anche il veicolo coinvolto nel sinistro. Nei suoi confronti è scattata la segnalazione all’Autorità Giudiziaria per la fuga e l’omissione di soccorso.

In un’altra occasione, nella zona sud della città, un motociclista aveva richiesto l’intervento di una pattuglia in quanto, a suo dire, un automobilista ne aveva causato la caduta omettendogli la precedenza pur senza urtarlo. Secondo quanto riferito dal motociclista, il conducente coinvolto si sarebbe allontanato dopo un breve colloquio, senza fornire i propri dati.

In questo caso, ancorchè in assenza di testimoni o di riprese video dell’area del sinistro, l’attività di ricerca ha potuto essere messa in campo partendo da alcuni elementi forniti dal motociclista (3 caratteri alfanumerici della targa).

Gli agenti grazie ad una lunga e meticolosa attività di consultazione di archivi informatici e incrocio dei relativi dati sono riusciti ad individuare con certezza il veicolo ed il conducente coinvolti. I relativi dati sono stati messi a disposizione delle parti a fini risarcitori.

Sempre in zona sud della città, durante le ore notturne, un’autovettura, svoltando ad un’intersezione aveva urtato un motoveicolo lasciato regolarmente in sosta, facendolo cadere a terra e danneggiandolo.

Il proprietario si è rivolto alla Polizia Locale chiedendo di rintracciare il responsabile, senza però fornire alcun elemento per utile al rintraccio. Gli agenti sono comunque riusciti a individuare il responsabile, visionando le immagini delle telecamere comunali e, soprattutto, con una lunga attività di ricerca presso rivenditori di veicoli e pezzi di ricambio. Anche in questo caso i dati sono stati messi a disposizione della parte a fini risarcitori.

In un parcheggio sull’asse di Via Sanseverino, un automobilista aveva lasciato in sosta il proprio veicolo in uno stallo autorizzato e, ritornato a riprenderlo poche ore dopo, lo aveva trovato danneggiato su un fianco. Interessati dei fatti, gli agenti hanno visionato le immagini di videosorveglianza del parcheggio che mostravano le fasi del danneggiamento ma non la targa del veicolo; successivamente, sempre con l’ausilio delle immagini registrate e degli archivi informatici, hanno ricostruito gli spostamenti del veicolo danneggiante e individuato il suo proprietario, il quale ha riferito di non essersi accorto del fatto.

Sotto gli incidenti rilevati dal Corpo di Polizia Locale nel primo semestre e il confronto 2019-2020

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza