Connect with us
Pubblicità

Trento

Ieri a Milano oltre 200 persone al flash Mob «Verità e giustizia per Chico Forti»

Pubblicato

-

Dopo Roma ieri a Milano nuovo Flash Mob organizzato dagli amici di Chico Forti, da 22 anni recluso nel carcere di Miami dove si è sempre dichiarato innocente.

Verità e giustizia per chico Forti” questo il nome della manifestazione che ormai sta raccogliendo simpatia ed estimatori in tutta la nostra penisola e che si è svolta in piazza Castello. Presenti oltre 200 manifestanti alcuni dei quali arrivati anche da Trento, città natale di Chico Forti. Fra di loro anche Jo Squillo Cantante e showgirl, ma anche conduttrice di grande talento e sensibilità.

«Dopo l’inchiesta delle Iene abbiamo avuto  migliaia di attestati di stima e solidarietà nei confronti di Chico – dichiara lo Zio Gianni Forti che combatte contro questa ingiustizia fin dal primo momento  – è ormai chiaro che mio nipote è stato condannato senza nessuna prova e che quindi risulta estraneo ai fatti, come peraltro dimostrato nella trasmissione d’inchiesta delle Iene. La trasmissione ha dato il via ad una enorme onda positiva che arriva da mezza Italia. Ora speriamo solo nelle istituzioni, infatti dopo 22 anni sarebbe davvero il caso di dare una svolta a questa brutta questione.»

Pubblicità
Pubblicità

Nelle stesse ore è stato anche depositato un Ordine del Giorno presso il comune di Milano, a firma bipartisan di un consigliere di Forza Italia e uno del Partito Democratico, in cui si chiede la libertà per Chico Forti.

Sul tema dei diritti di libertà è necessario andare oltre gli steccati ideologici e la contrapposizione politica.

Chico Forti è innocente e da 20 anni ingiustamente detenuto in un carcere americano, – si legge nella premessa dell’ordine del giorno  – nonostante articoli di giornali e trasmissioni TV (ad esempio le Iene) abbiano aiutato a smontare il quadro accusatorio, rivelandone l’inconsistenza e pretestuosità. Aderiamo quindi convintamente all’appello per la liberazione di Chico Forti, assicurando che continueremo a tenere alta la bandiera del garantismo e della difesa di coloro che sono ingiustamente detenuti.

Pubblicità
Pubblicità

«Chiediamo agli organi competenti del Governo italiano di mantenere vivi gli sforzi diplomatici al fine di pretendere che Chico Forti abbia la possibilità di avere giustizia mediante la celebrazione di un nuovo processo. Al Comune di Milano, chiediamo di predisporre una campagna di affissioni con il manifesto “Giustizia per Chico Forti” sugli spazi pubblicitari di proprietà comunale e negli uffici dell’Ente. Dare visibilità all’argomento della tutela dei diritti dell’uomo e del cittadino, che sono alla base della nostra Democrazia, concetto ribadito anche dalla nostra Costituzione che riconosce ad ogni individuo il diritto al giusto processo, è un modo di mantenere alta la pressione istituzionale per giungere dopo più di vent’anni alla verità e far sentire con forza a Chico Forti e alla sua famiglia che non sono soli in questa battaglia» –  affermano Alessandro De Chirico e Alessandro Giungi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza