Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Dalle Case di Riposo di Taio e Cles il «grazie» alla Fondazione Cassa Rurale Val di Non per i 67 mila euro raccolti

Pubblicato

-

I vertici delle Apsp di Taio e Cles hanno ringraziato la Fondazione Cassa Rurale Val di Non e la Cassa Rurale rappresentate dai presidenti Dino Magnani e Silvio Mucchi
Pubblicità

Pubblicità

Solidarietà, vicinanza, riconoscenza. Tre parole semplici ma significative, con cui si può riassumere l’incontro avvenuto nella sede della Fondazione della Cassa Rurale Val di Non a Taio: un modo per scambiare due chiacchiere e qualche sorriso. Ma anche, e soprattutto, per dirsi “grazie”.

Quello andato in scena martedì sera è stato un momento particolare e sentito, con il quale i vertici delle Apsp “Anaunia” di Taio e “Santa Maria” di Cles hanno voluto ringraziare la Fondazione, la Cassa Rurale e con loro i soci, i clienti e tutti coloro che con grande sensibilità e generosità hanno contribuito alla raccolta fondi intitolata “Aiutiamo i nostri eroi impegnati in prima linea” istituita a sostegno delle Case di Riposo nella fase di emergenza dovuta al Covid-19.

«Con questa raccolta fondi, nata in collaborazione con la Cassa Rurale, abbiamo voluto dimostrare come il Credito Cooperativo, attraverso il braccio operativo che è la Fondazione, sia attento alle esigenze del territorio – ha esordito il presidente della Fondazione Dino Magnani –. La proposta ha avuto un grande seguito: artigiani, commercianti e molti privati cittadini hanno voluto essere vicini a chi in quel momento d’emergenza ha sofferto maggiormente».

Pubblicità
Pubblicità

Un’iniziativa importante e strutturata che ha consentito di destinare complessivamente 67 mila euro, ripartiti in maniera proporzionata in 47 mila euro alla Apsp “Santa Maria” e 20 mila alla Apsp “Anaunia”. Un sostegno fondamentale per le Case di Riposo.

«A nome del Consiglio d’Amministrazione – ha detto il presidente dell’Apsp “Anaunia” Flavio Gillici tengo a ringraziare la Fondazione e la Cassa Rurale per questa iniziativa a sostegno delle nostre strutture, che hanno vissuto un periodo particolarmente difficile e delicato. Tantissime sono state le iniziative a favore delle strutture sanitarie, ma devo dire che per noi, sia come entità, sia come significato, quella lanciata dalla Fondazione è stata la più consistente. Ancora una volta la Cassa Rurale e le persone che ne fanno parte si sono dimostrate vicine al territorio con grande sensibilità».

Anche Laura Flor, presidente dell’Apsp “Santa Maria” di Cles, si è unita alle parole di Flavio Gilli: «Il ringraziamento che personalmente vorrei rivolgere non è legato solamente all’entità del contributo, davvero straordinario, ma anche alla vicinanza dal punto di vista umano che abbiamo avvertito attraverso questo gesto. Un ringraziamento doppio, quindi, alla Fondazione, alla Cassa Rurale, ai suoi soci e ai clienti».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

La parola è passata poi al presidente della Cassa Rurale Val di Non Silvio Mucchi, che, dopo aver evidenziato l’importanza della Fondazione in qualità di tramite concreto per iniziative come questa, ha posto l’accento sulla risposta straordinaria da parte della popolazione.

«Per noi è motivo d’orgoglio essere stati volano, promotori di qualcosa che ha coinvolto tutta la comunità. Vorrei girare il ringraziamento a voi – ha detto Mucchi rivolgendosi ai vertici delle Apsp – che avete operato con serietà e competenza anche in un momento difficile e siete orgoglio del nostro territorio. Il senso di responsabilità ci ha chiamati a passare dalle parole ai fatti: siamo contenti di esserci riusciti».

Il presidente Silvio Mucchi ha ringraziato le Apsp per il lavoro svolto durante l’emergenza sanitaria

In conclusione i direttori delle Case di Riposo Fausto Flaim (dell’Apsp di Taio) e Luca Cattani (dell’Apsp di Cles) hanno sottolineato come la Val di Non sia terra di volontariato, di gente che sa darsi una mano. E come questi gesti concreti «aiutino a sentire vicino il territorio e a portare via come qualcosa di positivo, anche in un’esperienza drammatica, un senso di comunità rafforzato».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica4 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Telescopio Universitario4 settimane fa

Università di Trento: ecco il piano strategico fino al 2027

Telescopio Universitario4 settimane fa

Covid-19, ecco gli ostacoli più ricorrenti nella comunicazione

Aziende3 settimane fa

Quando Arte e Luce si incontrano nasce ‘illuminando Arte’

Trento4 settimane fa

Vasco Live: venticinquemila posti auto, oltre a quelli riservati a camper e pullman, online la piattaforma per prenotare il parcheggio

Italia ed estero4 settimane fa

Papa Francesco: per l’Ucraina, contro “l’abbaiare della Nato alla porta della Russia”

Politica3 settimane fa

Laboratorio Paritario Trentino: sabato a Cognola la presentazione

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Si ribalta col tagliaerba a Sfruz e rimane schiacciato: 26enne elitrasportato in gravissime condizioni al Santa Chiara

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza