Connect with us
Pubblicità

Trento

Alessandro Baracetti hackerato: i due domini sotto accusa registrati dalla ditta Shellrent s.r.l di Vicenza

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il candidato sindaco della coalizione di centro destra Alessandro Baracetti  è stato hackerato: digitando l’indirizzo del suo ipotetico sito web  si viene infatti indirizzati sul sito di quello del centrosinistra, Franco Ianeselli.

A darne notizia è lo stesso Baracetti che spiega: «questa condotta è illegittima e voglio andare a fondo. Ho fiducia nella correttezza della competizione elettorale ma questi sistemi, messi in atto da chicchessia per favorire Franco Ianeselli, sono illeciti. Sono certo che l’onestà premi sempre.»

Individuare chi è stato non dovrebbe essere comunque difficile anche perché chi registra un dominio è obbligato a farlo con il suo nome e cognome.

Pubblicità
Pubblicità

La registrazione dei due domini sotto tiro (www.alessandrobaracetti.it e www.baracettisindaco.it) è stata fatta dalla ditta Shellrent s.r.l. di Vicenza il giorno 7 febbraio  2020 in rapida successione. (Vedi sotto).

Basterà quindi chiedere lumi a riguardo alla Shellrent s.r.l. per capire se la registrazione è stata fatta da qualcuno dell’azienda oppure è stata presa in carico da da una richiesta di un utente. Trovare chi ha fatto il furbo quindi non dovrebbe essere molto difficile infatti una volta registrato un nome di dominio, le informazioni sul suo proprietario sono pubblicamente disponibili.

Fatto questo poi attraverso un piccolo codice è possibile reindirizzare l’url a qualsiasi indirizzo voluto. Da dire che la Shellrent s.r.l è completamente estranea al possibile reindirizzamento.

Pubblicità
Pubblicità

In serata si sono rincorse varie voci che riportano ad alcune ipotesi: un azione pirata innescata dagli avversari politici, (soliti noti per intenderci) un errore del suo stesso staff, oppure un attacco da «fuoco amico».

Andiamo per ordine. L’ipotesi più logica è quella che Baracetti sia rimasto vittima dell’azione pirata di qualche elemento della sinistra non nuova ad hackerare i siti avversari.

Ovviamente un gesto da censurare, condannato nella serata di ieri anche da Ianeselli che ha richiamato tutti i protagonisti a quella correttezza di comportamento propria di entrambi i candidati sindaci. «“Condivido il disappunto di Alessandro Baracetti per una condotta che è inqualificabile e incompatibile con il clima corretto che entrambi abbiamo contribuito a creare in una campagna elettorale che pure ci vede come avversari. Per questo mi auguro che venga chiarita al più presto la responsabilità di una simile iniziativa.” – dichiara il candidato della sinistra in una breve nota

L’ipotesi di “ fuoco amico” potrebbe essere supportata dalla situazione di contrapposizione decisa tra i candidati del centro destra. La balzana idea potrebbe essere venuta ad un buontempone smanettone che ha deciso di fare uno scherzo ad un candidato non proprio amico.

Il dominio internet del candidato sindaco probabilmente non è stato registrato e quindi copiarlo per qualcuno è diventato un gioco da ragazzi. Un minimo di conoscenza tecnica per poter intervenire poi ha fatto il resto. Sono stati creati una serie di profili simili registrandoli in modo da coprire quelli ufficiali.

Una delle prime operazioni che un candidato sindaco deve fare infatti è l’acquisto di tutti i possibili domini che possano contenere il suo nome, indistintamente dal fatto della realizzazione di un sito web o meno.

In questo momento Franco Ianeselli ha il vantaggio di intercettare tutti quelli che vorrebbero visitare il profilo di Baracetti, anche se è poi tutto da dimostrare se l’inganno possa portare o meno voti.

Qualunque sia la fonte dell’atto pirata resta il fatto che si tratta di un reato e chi l’ha portato a termine rischia la denuncia ma non per aver acquistato il dominio ma bensì per averlo indirizzato verso un avversario politico. E che la campagna elettorale abbia inizio. E siamo solo solo alle prime schermaglie….

Nel video sopra viene spiegato cosa succede digitando i due link interessati. Sotto invece la copia della registrazione dei due link.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella35 minuti fa

A Cavareno si impara l’inglese

Rovereto e Vallagarina47 minuti fa

A Folgaria «La lingua batte dove il dente duole»

Val di Non – Sole – Paganella58 minuti fa

Bartolomeo Carneri: un trentino illustre valorizzato a Vienna

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Avio: in corso i lavori di sistemazione della strada forestale

Trento1 ora fa

Riconoscimenti OMS-UNICEF: anche i Consultori e i servizi della Comunità di Apss sono Baby Friendly

Trento1 ora fa

Rincari e effetti per i servizi di assistenza, Segnana ha incontrato U.P.I.P.A e Spes

Trento2 ore fa

Fugatti: “Assestamento di bilancio pienamente operativo”

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

“Aperitorno al futuro”: in Val di Sole un workshop per permettere ai giovani di far sentire la propria voce

Cani Gatti & C3 ore fa

ENPA chiede la riduzione dell’IVA al 10% per pet food e spese veterinarie

Italia ed estero3 ore fa

Nuova inquietante gaffe di Biden. «Jackie, dove sei?», ma la deputata è morta in agosto

Trento3 ore fa

L’Ospedale Santa Chiara di Trento per la terza volta «Amico delle Bambine e dei Bambini»

Vita & Famiglia3 ore fa

Giornata aborto sicuro. Pro Vita: «Di sicuro solo la morte di un bambino»

Trento3 ore fa

Coronavirus, nelle ultime 24 ore in Trentino 658 nuovi positivi

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Ala: serata in ricordo del poeta Giuseppe Caprara

Trento4 ore fa

L’ISS ha catturato il momento in cui l’Uragano Ian si è abbattuto ieri su Cuba e Florida «IL VIDEO»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza