Connect with us
Pubblicità

Trento

Alcool, droga, degrado e vandalismi: ecco il mix e la mappa della movida trentina

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’incapacità e l’inadeguatezza della giunta di centrosinistra, ha fatto in modo che la movida cittadina si presenti come un problema di difficile soluzione ed oltretutto anche caratterizzato politicamente, invece che un’opportunità di svago per i giovani.

La sinistra antagonista con alcune frange anarchiche si ritrova stabilmente in Vicolo Santa Maria Maddalena e nella piazzetta di fronte al conservatorio. È in quel luogo che i problemi sono maggiori. 

Quando il tasso alcolico si alza non sono mancati atti vandalici ai danni delle autovetture dei residenti che sono ormai stremati dalla situazione.

Pubblicità
Pubblicità

Uscendo dalla piazzetta si entra in una movida del tutto diversa quella di Largo Carducci dove a fare la selezione è di certo il costo medio delle bevande, in questo caso la presenza è decisamente numerosa, ma al di là di un qualche serata con toni alti, la situazione è sotto controllo.

A seguire Piazza Pasi e Piazza Duomo dove la movida è decisamente salottiera, ma basta fare pochi metri e la situazione in Via Cavour è esplosiva e decisamente fuori controllo la situazione in Piazza Santa Maria Maggiore e nei vicoli comunicanti.

Questi sono territori di spaccio e con una presenza anarchica continuativa.

Pubblicità
Pubblicità

Costante della situazione cittadina sono le lamentele periodiche dei residenti, ma in tanti anni l’amministrazione comunale non ha fatto nulla per contrastare un fenomeno pericoloso come il mix giovani, alcol e droga.

Per fortuna l’inerzia del centro sinistra trentino non è caratteristica comune di altre amministrazioni. A Cesenatico per esempio a controllare il territorio ci sono cinque pattuglie fisse che girano notte e giorno col solo scopo di contrastare la movida esagerata.

Ad Ancona dalle 21 scatta il divieto di vendita di alcolici su tutto il territorio comunale, a Bologna per il troppo caos, il sindaco ha chiuso Piazza San Francesco tradizionale luogo di ritrovo per la movida.

A Porto San Giorgio sono stati intensificati i controlli per la vendita di bevande alcoliche ai minori. A San Benedetto del Tronto sono stati chiusi due locali.

A Trento? Ovviamente nulla. Il sindaco ha caratterizzato i suoi mandati con la mancanza di volontà di prendere decisioni in attesa che i problemi si risolvessero da soli.

In questo modo Andreatta e la sua giunta regalano all’amministrazione che verrà molte questioni aperte: una di queste è quella della movida. Un problema che va risolto e che coinvolge molti giovani fra cui quasi 18 mila universitari che gravitano nel nostro capoluogo e che hanno il diritto ad un divertimento sano e allegro.

Quindi non si tratta di dire: «Movida si oppure movida no! Ma Movida come!»

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 minuto fa

Alta Formazione Professionale: al CFP ENAIP di Villazzano, la cerimonia di consegna dei diplomi

Italia ed estero3 minuti fa

Scontri tra tifosi per una partita di calcio: 185 morti in Indonesia – IL VIDEO

Italia ed estero4 ore fa

Anche in Italia le zanzare mutano geneticamente adattandosi ai pesticidi

Trento4 ore fa

Attività motoria e sport nelle scuole, 420 mila euro per il 2022/2023

Trento4 ore fa

Sistemazioni idrauliche e forestali, in campo risorse per 116 milioni di euro in 5 anni

Bolzano4 ore fa

Erano morte dopo un volo di 100 metri: ieri il complicato recupero del mezzo

Italia ed estero5 ore fa

15 chilometri di follia: rapinatore in fuga ruba 3 auto e uccide un ciclista

Arte e Cultura7 ore fa

Da domani la delegazione di Trento a Praga 1 per i vent’anni del gemellaggio

Vita & Famiglia7 ore fa

Festa Nonni. Pro Vita & Famiglia: «Serve Sottosegretario per anziani poveri e soli»

Spettacolo7 ore fa

Blonde: stellare Ana de Armas nelle vesti di Marilyn Monroe

Spettacolo7 ore fa

Don’t Worry Darling: un thriller psicologico dai toni horror

Trento7 ore fa

37° Rapporto sull’occupazione: giovedì 6 ottobre l’evento di presentazione dei dati sul mercato del lavoro in Trentino

Vita & Famiglia8 ore fa

Aborto. Pro Vita & Famiglia: Governo e Regioni facciano come Piemonte

Italia ed estero17 ore fa

Interrotte completamente le forniture di gas russo all’Italia

Alto Garda e Ledro17 ore fa

Maicol Bertamini Montagni nominato vice comandante dei vigili del fuoco di Arco

Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza