Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Tramvia su via Brennero e valorizzazione Circoscrizioni, il centro-sinistra ripropone ciò che non è stato in grado di realizzare in 12 anni

Pubblicato

-

Egregio direttore,

Tramvia per via Brennero e valorizzazione delle circoscrizioni: questi alcuni punti programmatici toccati dal candidato sindaco del centrosinistra Franco Ianeselli nel corso della presentazione della lista PD-PSI avvenuta venerdì pomeriggio. Proposte interessanti, condivisibili, attuali ma che purtroppo non sono nuove ai programmi elettorali del centro sinistra per la città di Trento.

Nel 2015 il programma della medesima coalizione riportava “realizzazione del collegamento nord-sud grazie al prolungamento della ferrovia Trento-Malè” e “valorizzare il ruolo delle circoscrizioni che sono i terminali dell’Amministrazione più vicini al territorio”.

Pubblicità
Pubblicità

Un passo indietro al 2009 la stessa coalizione proponeva una “progettazione e realizzazione di un metrò che collegherà i tre poli attrattori di traffico Trento nord-centro-nuovo ospedale” mentre sul tema del decentramento che era sviluppato in maniera molto articolata, la sintesi era che “va quindi rafforzato il loro ruolo propositivo” perché “rappresentano i sensori dell’Amministrazione comunale sul territorio”.

La mobilità sostenibile e la valorizzazione delle circoscrizioni sono sicuramente due temi attuali sui quali sembrerebbe esserci anche una certa convergenza tra i vari raggruppamenti che si presenteranno alle urne. La differenza fondamentale, in tal senso, è che la coalizione di centro sinistra ha avuto più di 10 anni per poter realizzare ciò che aveva promesso.

Preme sottolineare come – sul fronte della valorizzazione delle Circoscrizioni – il recente episodio che ha visto dimettersi la totalità del Consiglio circoscrizionale di Gardolo rappresenta l’apice di una serie di richieste rimaste inascoltate e che ogni anno vengono riproposte tra le priorità dalle stesse Circoscrizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda invece la mobilità, il Comune di Trento è in forte ritardo per la redazione di un piano urbanistico della mobilità sostenibile, tanto è vero che recentemente, proprio per la mancanza di questo piano, abbiamo ricevuto meno fondi per la mobilità emergenziale legata al Covid-19 rispetto ad altri Comuni.

I due temi che sono stati quindi affrontati possono essere sicuramente oggetto di valutazione per l’elettore tra chi si propone con novità ed entusiasmo per poterli realizzare e chi invece avrebbe già avuto 12 anni per poterlo fare.

Mauro Corazza (nella foto)– Coordinatore territoriale AGIRE per il Trentino Città di Trento

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza