Connect with us
Pubblicità

Trento

Il ciclismo trentino piange Sergio Tomasi scomparso a 97 anni

Pubblicato

-

Lutto nel mondo ciclistico trentino e del Club Ciclistico Gardolo per la scomparsa a 97 anni di Sergio Tomasi per 25 anni presidente del Club.

Tomasi è stato presidente dal 1982 al 2001 ed è stato tra i fondatori della società ciclistica uscita dall’Unione Sportiva per diversità di vedute.

Il suo impegno si è sempre diviso tra l’agonismo e l’amatoriale. Per rendere più interessante l’attività aveva inventato manifestazioni come “ Ungi la bici” appuntamento primaverile di apertura della stagione che si concludeva con “ Grazie Bici”.

Pubblicità
Pubblicità

Per gli amatori organizzava dei “raid” in giro per l’Italia che diventavano occasione di festa per i ciclisti, ma anche per i loro famigliari.

Sotto la sua direzione arrivarono anche quattro importanti trofei: un’edizione della Coppa d’Oro e tre delle Targhe Egher.

Successi che confermano il costante impegno nei confronti dei giovani e della promozione del ciclismo sia livello maschile che femminile.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo la la sua presidenza durata un quarto di secolo, è stata la volta di Onorio Chiogna ( 2001 – 2011) ed a seguire l’attuale presidente Renato Beber. Oggi la realtà del C.C. Gardolo è di 200 soci, 7 Giovanissimi, 1 Esordiente e 3 Allievi.

A Gardolo si dice che Sergio Tomasi abbia fatto la storia del ciclismo e che senza il suo apporto, difficilmente si sarebbero raggiunti gli ottimi risultati che hanno contraddistinto la storia della società. I funerali si svolgeranno alle 15 di oggi nella chiesa del cimitero di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza