Connect with us
Pubblicità

Trento

A Roma la manifestazione «Giustizia per Chico Forti»: il governo batta un colpo, deve fare di più

Pubblicato

-

Sotto Montecitorio stamane, 16 luglio 2020, si è svolta la manifestazione per «Chico Forti Libero». Erano circa un centinaio i manifestanti che hanno voluto esserci. Dal Trentino è arrivato un pullman di sostenitori.

Presenti anche a vario titolo alcuni uomini politici e l’attore Enrico Montesano che ha preso a cuore insieme alla moglie la situazione di Chico.

Matteo Salvini ha preso parte alla manifestazione parlando con gli amici di Chico ed intrattenendosi con loro per circa un’ora. Delusione profonda invece per il ministro della giustizia cinque stelle Bonafede che si è fermato solo 60 secondi.

Pubblicità
Pubblicità

Presenti i parlamentari della lega Martina Loss, (foto in fondo) Diego Binelli, Mauro Sutto e Vanessa Cattoi che hanno dichiarato:«Giustizia per Chico Forti. Sì alla sua estradizione in Italia. Il governo batta un colpo. Faccia di più per riportare a casa il nostro concittadino recluso da 20 anni in un carcere degli Stati Uniti, lontano dalla sua famiglia e dalla sua-nostra terra. Una richiesta non solo legittima: consentirgli di riabbracciare i figli, i genitori, i nipoti che non ha mai visto di persona è una questione umana. Assieme a Matteo Salvini e a numerosi colleghi, come deputati trentini della Lega lo abbiamo detto a viva voce manifestando davanti oggi a Montecitorio a fianco dei rappresentanti del comitato #londadichico per chiedere azioni forti e concrete da parte dell’esecutivo. Dopo innumerevoli interventi nelle sedi parlamentari, mozioni e interrogazioni vogliamo risposte e iniziative concrete. La Lega continuerà a seguire da vicino la situazione e a sollecitare ogni azione possibile affinché Chico Forti torni in Italia»

Nella scorsa notte, nell’aula virtuale del consiglio comunale riunito in videoconferenza, si sono discusse due mozioni relative alla richiesta di azioni da parte del Comune di Trento per la causa di Chico Forti.

Lo scorso maggio, il gruppo Lega e delle forze di centro destra ha presentato una mozione, mentre in altre sedi istituzionali la Lega si muoveva nella stessa direzione, con un’interrogazione parlamentare da parte dei deputati Lega trentini e con un’azione diretta il Presidente del consiglio della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, Roberto Paccher.

Pubblicità
Pubblicità

«Purtroppo, in Comune, nel momento della discussione congiunta delle due mozioni, entrambe con parere favorevole della Giunta, con pretesti demagogici da parte del Sindaco e non solo, si è scelto di voler discriminare invece di unificare. Infatti, mentre a parole si parlava di unità nel nome di Chico Forti, nei fatti si è di fatto negato il diritto a presentare un atto legittimo, portando avanti una richiesta di ritiro del documento del centrodestra. Con lo spirito della massima collaborazione, per il bene della causa di Chico Forti, il gruppo Lega proponendo l’inserimento di uno dei punti dell’impegno nel documento della maggioranza, ha rinunciato alla discussione e ritirato il proprio documento, sostenendo con il voto il testo rimasto» -Così i consiglieri comunali della lega

Parla invece di «Troppe ombre» la senatrice leghista Elena Testor (Lega): «Sono felice del sit in che stamattina, sotto Montecitorio, ha ricordato a tutti la vicenda del nostro Chico Forti. Come anche ha ribadito Matteo Salvini, chiediamo giustizia per un nostro connazionale che da venti anni è incarcerato al termine di una vicenda giudiziaria che presenta moltissime ombre ed evidenti errori. Ho personalmente seguito la vicenda di Forti anche nella mia precedente esperienza in Forza Italia, che nel gennaio di quest’anno si è tradotta in una interrogazione al sottosegretario Fraccaro. L’interessamento del governo, però, può e deve produrre migliori e più evidenti risultati: nessun sostanziale miglioramento è stato infatti registrato a favore del nostro connazionale nella sua condizione carceraria. Come fatto per tanti detenuti stranieri che sono tornati nei loro paesi di origine, chiediamo quindi che anche per Forti sia accordata questa possibilità, e che la stessa faccia parte di un più generale processo di revisione della vicenda del nostro concittadino».

Sulla questione è intervenuto anche  Cosimo Maria Ferri, Componente Commissione Giustizia Camera dei Deputati: «Sono 20 anni che Chico Forti è rinchiuso in un carcere degli Stati Uniti, a seguito della condanna all’ergastolo inflittagli al termine di una vicenda giudiziaria controversa, dove lui si è sempre dichiarato innocente e vittima di un errore giudiziario. In passato, in qualità di Sottosegretario al Ministero della Giustizia, mi sono occupato del caso, durante una missione a Washington ho cercato di sensibilizzare le istituzioni americane alla vicenda, auspicando che le autorità competenti potessero valutare con favore la richiesta di revisione del processo presentata dal collegio difensore di Chico Forti. Istanza che fino a questo momento non è mai state accolta».

E ancora: «Il rapporto tra la Giustizia Italiana e americana è sempre stato caratterizzato dalla più ampia collaborazione, in quest’ottica ci aspettiamo di poter chiudere questa vicenda. Al momento penso che sia importante che il Ministro Di Maio rinnovi le richieste fatte dai Governi precedenti e chieda intanto il trasferimento in Italia di Forti dove potrà continuare a scontare la pena fino a quando la sua posizione giudiziaria non sarà chiarita».

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
    Sulla Luna c’è acqua, un annuncio clamoroso ma vero. L’incredibile notizia arriva da due studi della Nasa pubblicati su Nature. Il primo studio coordianato dalla Nasa dimostra la scoperta rilevata dal telescopio volante Sofia della molecola dell’acqua sulla Luna. Grazie al telescopio Sofia, montato a bordo di un boeing 747 ha infatti risolto il mistero […]
  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]

Categorie

di tendenza