Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

In via E. De Varda a Mezzolombardo spuntano i dossi rallentatori. La minoranza interroga: «Non sono troppo alti?»

Pubblicato

-

Uno dei dossi rallentatori realizzati in via E. De Varda a Mezzolombardo

Recentemente a Mezzolombardo sono stati realizzati dei dossi rallentatori in diverse vie del paese, ognuna di queste con degli specifici limiti di velocità.

In particolare, le vie interessate da questi interventi sono via Rotaliana, via Trento e via E. De Varda. Proprio su via E. De Varda si è concentrata l’attenzione dei consiglieri Luigi Rossi e Luca Girardi del Pd e Danilo Viola di Uniti per Mezzolombardo, che hanno depositato un’interrogazione per sapere se i dossi rallentatori rispettino i requisiti previsti dalle normative vigenti in materia, nello specifico per quanto riguarda la loro altezza.

«Quest’intervento, che ha l’intenzione di rallentare la velocità degli autoveicoli – scrivono i consiglieri –, rischia in realtà di causare altri problemi non meno seri. È stato evidente fin da subito che i dossi causavano problemi per la circolazione degli autoveicoli perché troppo alti, tanto che poco tempo dopo sono stati “ritoccati” riducendone l’altezza».

Pubblicità
Pubblicità

I consiglieri di minoranza raccontano di aver sempre sostenuto la necessità di intervenire per una seria regolamentazione del traffico via E. De Varda. «Il sindaco della precedente amministrazione, Annamaria Helfer, aveva emanato un’ordinanza per l’applicazione del senso unico su un tratto della via – sostengono nell’interrogazione –. Ordinanza subito revocata dal sindaco Girardi, non appena entrato in carica».

In particolare in c’è un tratto di strada, a doppio senso di marcia, che dal passaggio a livello della Ftm fino all’incrocio con via F. Filzi è molto stretto tra i fronti degli edifici, con presenza tra l’altro di rampe scala esterne. Un punto delicato che può presentare dei pericoli.

«La strada è totalmente priva di marciapiedi – si legge nell’interrogazione – e l’incrocio di due autoveicoli, magari particolarmente larghi, come può facilmente accadere, causa la necessaria invasione dell’automezzo nell’area pedonale indicata dalla segnaletica orizzontale. Ciò crea evidentemente una situazione di pericolo per i pedoni».

Pubblicità
Pubblicità

All’interno del documento depositato in Comune, i consiglieri di minoranza ricordano inoltre le disposizioni normative del Codice della Strada per la realizzazione dei dossi rallentatori, che devono avere altezza non superiore a 3 centimetri per limiti di velocità pari o inferiori a 50 km/h, non superiore a 5 centimetri per limiti di velocità pari o inferiori a 40 km/h e non superiore a 7 centimetri per limiti di velocità pari o inferiori a 30 km/h.

«I dossi, inoltre, non potrebbero essere impiegati qualora le strade interessate siano ricomprese tra gli itinerari di attraversamento del centro abitato, o siano percorse da veicoli di soccorso, di polizia e di emergenza, o da linee di trasporto pubblico – ricordano i consiglieri –. Tra l’altro in via E. De Varda, trovandoci in assenza di marciapiedi, si obbligano anche le persone con disabilità motorie ad affrontare i dossi sulla carreggiata, con evidenti difficoltà. Sarebbe quindi opportuno mantenere il percorso pedonale privo di dossi, che costituiscono un inutile ostacolo per tutte le persone con problemi motori». Per questo nell’interrogazione si chiede anche se l’amministrazione stia eventualmente pensando alla loro eliminazione.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]
  • Riscoprire il turismo lento in Italia, con le mini crociere fluviali
    Una parte della penisola Italiana è composta da un piccolo mosaico di isole e canali che insieme rappresentano la perfetta geometria di un mondo pieno di fascino. Riscoprire una dimensione lenta del turismo, attraverso gli imperdibili itinerari fluviali italiani è uno dei modi migliori per visitare questo mondo. Le crociere fluviali in houseboat sono in […]
  • Il rosmarino e le sue innumerevoli caratteristiche che fanno bene alla salute
    Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde del genere della Salvia, originario dell’area mediterranea. Questa pianta, infatti, cresce nelle zone litoranee, macchia mediterranea, dirupi sassosi e assolati dell’entroterra, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma si può trovare e coltivare anche nella zona dei laghi prealpini e nella Pianura Padana. Sin dall’antichità, […]

Categorie

di tendenza