Connect with us
Pubblicità

Fisco e condominio

Superbonus 110%, ecco quali i vantaggi per il condominio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Ormai la commissione bilancio ha dato l’ok all’impianto normativo del superbonus 110% per i lavori di riqualificazione energetica e per la messa in sicurezza degli edifici.

La maxi agevolazione resterà in vigore dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 e sarà “recuperabile”, per chi ha capienza IRPEF, con la dichiarazione dei redditi, in 5 anni con rate di pari importo ogni anno, oppure, per coloro che non hanno capienza IRPEF o non vogliono usarla, attraverso la cessione del credito, per un valore massimo del 100% della spesa, direttamente all’impresa che ha effettuato i lavori o ad una banca (fonte il sole24ore).

Condizione necessaria per ottenere il SUPERBONUS è, per tutti i fabbricati condominiali, l’effettuazione di lavori di efficientamento energetico tali da incrementare la classe energetica del fabbricato stesso di almeno due livelli. Per esempio, un condominio costruito negli anni ‘60/’70, solitamente di classe energetica F o G, dovrà come minimo, a seguito dei lavori di efficientamento, raggiungere la classe energetica D o E.

Altro elemento indispensabile per accedere al SUPERBONUS è l’utilizzo di materiali che rispondano ai requisiti dei Criteri Ambientali Minimi  (CAM) previsti con il decreto del 11 ottobre 2017.

In particolare, il decreto prevede che i prodotti da costruzione possiedano almeno una ben definita percentuale di materiale riciclato e che, alcuni di essi, rispettino anche dei limiti di emissione. Il rispetto di tali criteri deve essere supportato da opportuna documentazione.

Tutti i lavori di efficientamento energetico dovranno essere progettati e seguiti da un tecnico abilitato, come un geometra, un perito, un architetto o un ingegnere, il quale, ad opere concluse, dovrà asseverare sia il costo dell’intervento che i materiali utilizzati. Ovviamente qualsiasi dichiarazione mendace o errata, anche in buona fede, potrà determinare un accertamento da parte dell’agenzia delle entrate con la possibile restituzione di parte della detrazione fiscale o della quota di  cessione del credito.

I limiti di spesa sono stati stabiliti in:

  • Euro 40.000,00 ad appartamento per condomini fino a 8 unità immobiliari;
  • Euro 30.000,00 ad appartamento per condomini con più di 8 unità immobiliari.

Questo significa che, per la realizzazione del cappotto coibente, un condominio con 11 appartamenti ha una “copertura di spesa”, garantita dal superbonus, per euro 330.000,000 e questa cifra può essere recuperata da ciascun condomino, per la sua quota di competenza, calcolata a millesimi di proprietà generale, mediante detrazione IRPEF o cessione del credito.

Una novità introdotta dai recenti emendamenti è la possibilità di usufruire del SUPERBONUS su due unità immobiliari. Ad esempio  se Tizio è proprietario di un appartamento sito nel condominio “Rilancio” e di un appartamento nel condominio “Ripresa” per ambedue gli interventi potrà avvalersi della detrazione fiscale o della cessione del credito, stessa cosa vale per coloro che sono proprietari di seconde case del tipo unifamiliare (fonte EdilTecnico).

E’ certo che l’incentivo fiscale non potrà essere applicato agli interventi su ville, castelli e case di lusso, cioè quegli immobili che il catasto individua nelle classi A1, A8 e A9.

Si tratta ora di attendere la conversione in legge del Decreto Rilancio, prevista per il 18 luglio, e l’emanazione da parte dell’agenzia delle entrate delle regole finali, previste entro 30 giorni dalla emanazione della norma.

A cura di Cristina Chemelli – amministratore di condominio

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza