Connect with us
Pubblicità

Il tuo avvocato

Le coppie scoppiano sempre di più in periodo post covid, ma con la mediazione familiare si «litiga meglio»

Pubblicato

-


Mariarosa chiede cos’è una separazione consensuale e se è possibile anche per persone che litigano molto e non si trovano daccordo su niente.

La separazione consensuale innanzitutto si differenzia da quella giudiziale perché i coniugi sono loro a trovare i loro accordi sia economici che relativamente ai figli.

Lavvocato presenta poi questi accordi al Tribunale e il Giudice, se non contrari ai figli, li omologa ovvero da il suo benestare. Ovviamente è decisamente meno costosa, sia in termini strettamente economici che emotivi, e più tutelante per i figli.

PubblicitàPubblicità

Inoltre i genitori rimangono attori delle loro scelte senza fare decidere il loro destino a un Giudice che poco può conoscere della loro vita familiare e intima.

In questo periodo post covid sono molte le coppie che scoppiano e che si trovano anche ad avere problemi economici importanti che a volte li costringono a una convivenza forzata. Sotto lo stesso tetto o meno, limportante è saper gestire i conflitti che le restrizioni e la precarietà dellultimo periodo hanno acuito.

La mediazione familiare è uno strumento molto valido ed efficace per far trovare nuove soluzioni organizzative alle coppie in crisi. Per questo ho rivolto alcune domande alla dott.ssa Sara Zocchi, presidente dellassociazione Diritto e Rovescio (associazione che si occupa di diffondere la mediazione familiare) già presente da anni in Emilia Romagna e in Piemonte e di prossima apertura in Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

La dottoressa Zocchi spiega che la mediazione è uno strumento molto efficace quando tra due persone ( coniugi, conviventi, genitori-figli, fratelli ) sono presenti dei conflitti che creano degli ingarbugliamenti nel loro rapporto. Questo non permette quindi la fluidità nella comunicazione e le persone possono sentirsi non rispettate e non ascoltate dall’altro. Si crea così un impasse comunicativo nel tempo che può generare ulteriori conflitti.

Troppo spesso si vedono familiari che si scontrano tra di loro lasciando una grande rabbia, a volte delusione e molta tristezza. Accumulare queste tensioni porta solo ad un distaccamento tra le persone che provoca una rottura delle relazioni.

Per questo la mediazione è uno strumento importante, in quanto il Mediatore, grazie alla sua professionalità e la propria equi-vicinanza alle parti, senza giudicare in alcun modo, riesce a proporre dei concreti strumenti comunicativi affinché le persone si sentono accolte, capite e ascoltate dall’altro e viceversa, la persona inizia ad accogliere, capire e ascoltare l’altro.

Grazie alla mediazione, garantisce la Presidente di Diritto e Rovescio, si va proprio a creare questa fluidità nella comunicazione che permette alle persone di definire insieme una meta da raggiungere; nel momento in cui si definisce un obiettivo e gli step necessari per raggiungerlo le persone passano dalla distruzione reciproca alla costruzione di un percorso insieme.

Rispetto ai figli la dottoressa spiega che sebbene i minori non partecipano agli incontri sono comunque dentro la mediazione” portati dagli adulti di riferimento. Sempre molto entusiasta la dott. Ssa Zocchi aggiunge: ”quando si intraprende un percorso in mediazione, il mediatore può trovare due persone che spesso sono in “guerra” , solitamente quando si è difronte ad un rapporto ad alta conflittualità, l’unico obiettivo per le persone è cercare di porre l’attenzione sul conflitto con l’altro, esponendo le loro posizioni contrastanti, le accuse sui diritti non riconosciuti e sui doveri non ascoltati. Il Mediatore di fronte a tale situazione può proporre alle persone un cambio nel modo di comunicare allaltro”, ossia può chiedere alle persone di porre l’attenzione sui sentiti tralasciando le accuse. Ad esempio cercare di riferire all’altro come si è sentito, quindi dalla accusa più frequente come: “quando stavamo insieme non c’eri mai… mi hai lasciato solo” il mediatore propone alla persona di esprimere i propri sentiti, trasformando la frase: “quando stavamo insieme mi sono sentito solo”.

Questo cambio di prospettiva può aiutare le persone a scoprire gli interessi delle posizioni ed a constatare, con sorpresa, che sono talvolta più vicini tra loro di quanto non fossero le loro posizioni. Per quanto riguarda la coppia genitoriale altamente conflittuale, la mediazione propone di creare uno spazio e un tempo a disposizione dei genitori che, accompagnati dal mediatore, sperimentano soluzioni adatte alle specifiche esigenze dei loro figli e della loro famiglia in trasformazione. Grazie alla mediazione si può evitare un processo giudiziale molto doloroso e faticoso.

Questultima riflessione mi porta a invitare caldamente le coppie in conflitto soprattutto se con figli a provare questo strumento, a chiedere almeno informazioni scrivendo a d.bussolati@gmail.com.

Non dimentichiamo che molti allontanamenti dei minori dalla propria famiglia dorigine e limitazioni della responsabilità genitoriale sono dovute allalta conflittualità tra i genitori. Nessuno litiga troppo per riuscire a trovare un accordo, bisogna solo cambiare il modo di litigare.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]
  • Riscoprire il turismo lento in Italia, con le mini crociere fluviali
    Una parte della penisola Italiana è composta da un piccolo mosaico di isole e canali che insieme rappresentano la perfetta geometria di un mondo pieno di fascino. Riscoprire una dimensione lenta del turismo, attraverso gli imperdibili itinerari fluviali italiani è uno dei modi migliori per visitare questo mondo. Le crociere fluviali in houseboat sono in […]
  • Il rosmarino e le sue innumerevoli caratteristiche che fanno bene alla salute
    Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde del genere della Salvia, originario dell’area mediterranea. Questa pianta, infatti, cresce nelle zone litoranee, macchia mediterranea, dirupi sassosi e assolati dell’entroterra, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma si può trovare e coltivare anche nella zona dei laghi prealpini e nella Pianura Padana. Sin dall’antichità, […]

Categorie

di tendenza