Connect with us
Pubblicità

Il tuo avvocato

Le coppie scoppiano sempre di più in periodo post covid, ma con la mediazione familiare si «litiga meglio»

Pubblicato

-

Mariarosa chiede cos’è una separazione consensuale e se è possibile anche per persone che litigano molto e non si trovano daccordo su niente.

La separazione consensuale innanzitutto si differenzia da quella giudiziale perché i coniugi sono loro a trovare i loro accordi sia economici che relativamente ai figli.

Lavvocato presenta poi questi accordi al Tribunale e il Giudice, se non contrari ai figli, li omologa ovvero da il suo benestare. Ovviamente è decisamente meno costosa, sia in termini strettamente economici che emotivi, e più tutelante per i figli.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre i genitori rimangono attori delle loro scelte senza fare decidere il loro destino a un Giudice che poco può conoscere della loro vita familiare e intima.

In questo periodo post covid sono molte le coppie che scoppiano e che si trovano anche ad avere problemi economici importanti che a volte li costringono a una convivenza forzata. Sotto lo stesso tetto o meno, limportante è saper gestire i conflitti che le restrizioni e la precarietà dellultimo periodo hanno acuito.

La mediazione familiare è uno strumento molto valido ed efficace per far trovare nuove soluzioni organizzative alle coppie in crisi. Per questo ho rivolto alcune domande alla dott.ssa Sara Zocchi, presidente dellassociazione Diritto e Rovescio (associazione che si occupa di diffondere la mediazione familiare) già presente da anni in Emilia Romagna e in Piemonte e di prossima apertura in Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

La dottoressa Zocchi spiega che la mediazione è uno strumento molto efficace quando tra due persone ( coniugi, conviventi, genitori-figli, fratelli ) sono presenti dei conflitti che creano degli ingarbugliamenti nel loro rapporto. Questo non permette quindi la fluidità nella comunicazione e le persone possono sentirsi non rispettate e non ascoltate dall’altro. Si crea così un impasse comunicativo nel tempo che può generare ulteriori conflitti.

Troppo spesso si vedono familiari che si scontrano tra di loro lasciando una grande rabbia, a volte delusione e molta tristezza. Accumulare queste tensioni porta solo ad un distaccamento tra le persone che provoca una rottura delle relazioni.

Per questo la mediazione è uno strumento importante, in quanto il Mediatore, grazie alla sua professionalità e la propria equi-vicinanza alle parti, senza giudicare in alcun modo, riesce a proporre dei concreti strumenti comunicativi affinché le persone si sentono accolte, capite e ascoltate dall’altro e viceversa, la persona inizia ad accogliere, capire e ascoltare l’altro.

Grazie alla mediazione, garantisce la Presidente di Diritto e Rovescio, si va proprio a creare questa fluidità nella comunicazione che permette alle persone di definire insieme una meta da raggiungere; nel momento in cui si definisce un obiettivo e gli step necessari per raggiungerlo le persone passano dalla distruzione reciproca alla costruzione di un percorso insieme.

Rispetto ai figli la dottoressa spiega che sebbene i minori non partecipano agli incontri sono comunque dentro la mediazione” portati dagli adulti di riferimento. Sempre molto entusiasta la dott. Ssa Zocchi aggiunge: ”quando si intraprende un percorso in mediazione, il mediatore può trovare due persone che spesso sono in “guerra” , solitamente quando si è difronte ad un rapporto ad alta conflittualità, l’unico obiettivo per le persone è cercare di porre l’attenzione sul conflitto con l’altro, esponendo le loro posizioni contrastanti, le accuse sui diritti non riconosciuti e sui doveri non ascoltati. Il Mediatore di fronte a tale situazione può proporre alle persone un cambio nel modo di comunicare allaltro”, ossia può chiedere alle persone di porre l’attenzione sui sentiti tralasciando le accuse. Ad esempio cercare di riferire all’altro come si è sentito, quindi dalla accusa più frequente come: “quando stavamo insieme non c’eri mai… mi hai lasciato solo” il mediatore propone alla persona di esprimere i propri sentiti, trasformando la frase: “quando stavamo insieme mi sono sentito solo”.

Questo cambio di prospettiva può aiutare le persone a scoprire gli interessi delle posizioni ed a constatare, con sorpresa, che sono talvolta più vicini tra loro di quanto non fossero le loro posizioni. Per quanto riguarda la coppia genitoriale altamente conflittuale, la mediazione propone di creare uno spazio e un tempo a disposizione dei genitori che, accompagnati dal mediatore, sperimentano soluzioni adatte alle specifiche esigenze dei loro figli e della loro famiglia in trasformazione. Grazie alla mediazione si può evitare un processo giudiziale molto doloroso e faticoso.

Questultima riflessione mi porta a invitare caldamente le coppie in conflitto soprattutto se con figli a provare questo strumento, a chiedere almeno informazioni scrivendo a d.bussolati@gmail.com.

Non dimentichiamo che molti allontanamenti dei minori dalla propria famiglia dorigine e limitazioni della responsabilità genitoriale sono dovute allalta conflittualità tra i genitori. Nessuno litiga troppo per riuscire a trovare un accordo, bisogna solo cambiare il modo di litigare.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza