Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Dal Barba gestirà la casa del sollievo: in comodato gratuito l’edificio del lascito Riolfatti

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sarà la cooperativa socialeDal Barba” a gestire l’immobile che, fino al 2018, ha ospitato per anni l’associazione Voce Amica, trasferitasi a Nomi.

La sindaca Romina Baroni e il presidente Alessandro Pontara hanno firmato, venerdì, la convenzione approvata dalla Giunta comunale che disciplina i rapporti tra Comune e Cooperativa, inclusa la concessione in comodato gratuito, per 9 anni, dell’immobile di via Giardini.

La cooperativa, attraverso la Locanda di via Pesenti, svolge già attività rivolte a persone con svantaggi, principalmente giovani con disturbi dello spettro autistico e situazioni, ancorché transitorie, di difficoltà e marginalità socio-economica.

Pubblicità
Pubblicità

Ora potrà aggiungere nuove linee di attività nell’edificio che è di proprietà comunale grazie al lascito di Gio Batta Riolfatti, che lo donò affinché vi si svolgessero attività di tipo sociale o assistenziale.

«La cooperativa Dal Barba ha avviato un percorso di rete, originale, inclusivo e solidale, capace di offrire a persone fragili o in difficoltà occasioni di lavoro remunerato su varie progettualità – ha commentato la sindaca Romina Baroni – ora le diamo l’opportunità di allargare gli spazi per attivare, tra gli altri, percorsi di progressiva emancipazione abitativa in quella che sarà la “casa del sollievo”».

Alessandro Pontara, presidente della Cooperativa, spiega: «Sabato 4 luglio abbiamo inaugurato la pizzeria, che consente a tanti ragazzi di lavorare: c’è da tenere vivo il lievito madre, preparare l’impasto, pesare e preparare le palline, far lievitare 48 ore. Ruotano attorno alle nostre attività 25 giovani: alcuni vengono 1 giorno a settimana, altri di più, fino a 6. Cominciamo ad avere richieste non solo dalla Vallagarina ma anche da Trento, Verona e Treviso. Questo perché diamo l’opportunità di imparare un lavoro. Lo scorso anno abbiamo assunto il primo ragazzo con disabilità e, quest’anno, ne stiamo inserendo uno alla Distilleria Marzadro. Stiamo creando una rete di imprenditori: noi gestiamo l’inserimento, le capacità, l’apprendimento e così i ragazzi, una volta in azienda, possono lavorare a tutti gli effetti».

Pubblicità
Pubblicità

Ma non finisce qui: «Abbiamo condiviso il nostro sapere con una cooperativa sociale di Verona che aprirà a fine anno. Unica cosa che abbiamo chiesto è mantenere il nome: si chiamerà “Dal Barba Verona”. Anche questo consente di portare avanti il progetto e fare rete. Rete che noi faremo ancora di più a Villa nel nuovo immobile: collaboreremo con diverse altre cooperative del territorio».

Quanto all’inaugurazione della pizzeria: «Abbiamo avuto prenotazioni da 50 famiglie con figli disabili. È un piacere dare loro un’opportunità per uscire. In tal senso proporremo anche, una volta al mese, la gratuità per i ragazzi disabili che vengono a cena con la famiglia».

La cooperativa non ha scopo di lucro e propone la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi, integrazione sociale e inserimento lavorativo.

Realizza tali finalità offrendo occasioni di lavoro con una remunerazione a migliori condizioni rispetto a quelle ottenibili sul mercato.

Nella sfera sociale, sostiene le famiglie per assicurare migliori condizioni di vita sotto il profilo morale, sociale e materiale e per prevenire, ridurre e rimuovere situazioni di bisogno, rischio, emarginazione e disagio sociale.

Nella nuova “location”, la Cooperativa potrà offrire: periodi temporanei di sollievo per le famiglie; percorsi di progressiva emancipazione abitativa secondo la prospettiva del “durante noi/dopo di noi”; attivazione di percorsi di alternanza scuola lavoro; studio e approfondimento delle pratiche riabilitative in collaborazione con l’Università; l’attivazione di iniziative per coinvolgere la comunità con laboratori tematici ed eventi.

La Cooperativa ha tra i suoi obiettivi l’inclusione sociale e l’inserimento lavorativo in collaborazione con le famiglie di provenienza, gli enti di terzo settore e le istituzioni locali; punta ad attivare un’economia sociale in un’ottica di sussidiarietà circolare; a promuovere il mutamento culturale per scongiurare il rischio di isolamento.

Nella ristorazione propone l’alta qualità privilegiando ingredienti biologici e a chilometro zero. Dal Barba è membro del Distretto Famiglia della Vallagarina.

La cooperativa gestisce una pluralità di attività: locanda, Bed & breakfast, laboratorio polifunzionale, “Le mani in pasta” per la produzione di pasta e dolci, laboratorio per coltivazione e lavorazione di erbe aromatiche e officinali. Ancora: AbilMente che porta l’esperienza dell’apprendimento anche nelle scuole.

Inoltre proporrà azioni a supporto delle famiglie e attiverà iniziative di cooperativa di comunità coinvolgendo il mondo universitario e la terza età.

Ogni anno Dal Barba presenterà al comune una sintetica relazione delle proprie attività. L’immobile viene concesso in comodato d’uso gratuito; la cooperativa coprirà le spese di gestione e quelle di manutenzione ordinaria.

Rifiuti e spese straordinarie restano in capo al Comune, queste ultime con una compartecipazione della Cooperativa. La convenzione inizia col primo luglio 2020 e si conclude il 30 giugno 2029.

A quel punto potrà essere prorogata per un periodo massimo di 3 anni.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare12 minuti fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero37 minuti fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella50 minuti fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia58 minuti fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento2 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento12 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento12 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento13 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare14 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Rovereto e Vallagarina15 ore fa

“Giotto e il Novecento”: a cavallo tra passato e futuro, una mostra sorprendente

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

La magia del Natale avvolge Ville d’Anaunia: ecco tutti gli appuntamenti

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Vigili del Fuoco Denno, consegnate le benemerenze di servizio attivo a Pier Luigi Poda e Paolo Vielmetti

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza