Connect with us
Pubblicità

Spazio Corazza

Trento città turistica o con potenzialità turistiche inespresse?

Pubblicato

-

Trento è una città turistica o con potenzialità turistiche e di attrattività commerciale inespresse? Il dibattito generatosi in seguito al disegno di legge sulle chiusure domenicali approvato recentemente in Consiglio provinciale ha spaccato l’opinione pubblica in due: chi è convinto che Trento sia una città turistica e chi crede che ancora molta strada debba essere fatta.

Quello che è chiaro è che la discussione non può fossilizzarsi sulla legge, perché molte cose – oltre alle posizioni di bandiera – debbono essere tenute in considerazione.

È così che, se si ha riguardo ai numeri sempre crescenti e alle attrattività che la città di Trento offre (partendo dai musei, per poi passare ad eventi e gastronomia), la città capoluogo può essere sicuramente considerata come “turistica“.

Tuttavia, la struttura su cui si basa il conferimento di tale status appare meno granitica se si ha riguardo al tipo di turismo su cui – attualmente – si basa Trento: un turismo di passaggio, che spesso si riduce ad una giornata o poco più e che non è in grado di “catturare” il turista per più giorni nemmeno nei periodi di massima attività. Ecco che allora, la prossima amministrazione comunale – di concerto con l’Azienda di promozione turistica, gli operatori del turismo e i commercianti – sarà chiamata a migliorare un percorso che è già iniziato e che prevede l’organizzazione di eventi su più giornate, in grado di coinvolgere direttamente ed indirettamente più persone oltre all’individuazione di pacchetti di offerte in grado di offrire al turista percorsi culturali, religiosi ed enogastronomici con lo scopo di valorizzare realmente la nostra città.

In questo senso anche la pianificazione delle aperture domenicali – concertata preventivamente con le categorie interessate – dovrebbe essere il fulcro del nuovo amministrare.

Una pianificazione annuale di eventi sulla città di Trento da definire nei modi e nei tempi e che dovrebbe prevedere il naturale coinvolgimento e interesse degli esercenti verso le aperture (tenendo presente non solo le festività a calendario, alla luce del fatto che – in mancanza di una reale destagionalizzazione dell’interesse turistico sulla città –  ci sono periodi in cui è importante che i negozi siano aperti e altri in cui è vero il contrario).

Questa concertazione avrebbe da un lato il beneficio di creare un’immagine di città sinergica e dall’altro eviterebbe le brutte figure fatte in passato  quando – proprio in assenza di un confronto tra politica e categorie – si sono avuti eventi (si pensi alle “notti bianche“) con molti esercizi commerciali chiusi o che abbassavano le serrande prima dell’orario prestabilito.

In questo contesto è realistico pensare che le 18 aperture che sembrerebbero finora ammesse siano effettivamente troppo poche come è altrettanto vero che non sarebbe ragionevole arrivare a più di 30. Una programmazione di questo tipo potrebbe aiutare gli esercenti a organizzare meglio il personale e, di riflesso, anche ai dipendenti permetterebbe una migliore organizzazione della vita privata.

Gli eventi, la loro corretta pianificazione e la relativa concertazione con le categorie dovranno essere al centro del nuovo amministrare che la città di Trento merita per poter ambire ad essere quella città attrattiva e appetibile che noi tutti vorremmo auspicare per il futuro.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come accedere
    Dopo le ultime correzioni dell’Authority Arera, il primo luglio è pronto a partire il bonus sociale che prevede uno sconto automatico in bolletta di luce, acqua e gas. Cos’è il bonus sociale Il bonus sociale... The post Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come […]
  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Orange Wine: l’affascinante vino arancione torna di tendenza
    Il mondo dell’enologia non si divide solo in vini rossi, bianchi o rosati. Sempre più spesso infatti, grazie alla continua evoluzione nel settore arrivano sul mercato nuove tendenze particolarmente apprezzate. Questo è il caso dell’Orange Wine, il vino arancione, un vino che secondo molti sommelier regala gusti ed odori del tutto inaspettati. Infatti, nonostante l’Orange […]
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]

Categorie

di tendenza