Connect with us
Pubblicità

Politica

Carli candidato Sindaco si presenta a Trento: “Dalle parole ai fatti. Trento città da rilanciare lontano dall’immobilismo della sinistra”

Pubblicato

-

Un incontro formale per la presentazione della sua candidatura a Sindaco per la città di Trento, che si vuole però distinguere con un segno inconfondibile: quello della figura di Alcide De Gasperi.

Si apre così la campagna elettorale di Marcello Carli, candidato a primo cittadino del capoluogo con la coalizione Rinascimento Trento – Agire per il trentino e Unione dei Democraitci Cristiani.

Una compagine che Carli non esita a definire ‘una coalizione che si candida a governare la città perché pronta a farlo, e degna di questo ruolo“.

Pubblicità
Pubblicità

La prossimità dell’evento al monumento di De Gasperi in piazza Venezia non è casuale. C’è un grande progetto per la città. Grande quanto la figura del celebre Statista, tra i Padri fondatori della Repubblica italiana e dell’attuale Unione Europea.

Questa piazza, quando e se diventerò Sindaco, si chiamerà piazza Alcide De Gasperi. Il monumento fu donato proprio dalla Democrazia Cristiana nel 1956. Trento è una città che deve fare tesoro della sua storia e nel contempo rimettersi in contatto con la terza dimensione del tempo, che è il futuro. Da 25 anni Trento è ferma. Abbiamo un lungo persorso pregresso di amministazione di centrosinistra che ha fatto un ampio disegno sul piano regolatore generale, ma che non è mai riuscita a passare dalle parole ai fatti. Anche la situazione di sicurezza della città è precaria“.

Alla sinistra di Janeselli, c’è solo il vuoto

Pubblicità
Pubblicità

Non ha peli sulla lingua Carli quando deve parlare del futuro che aspetta la città sotto una possibile amministrazione che di preannuncia non solo più di centrosinistra, ma di ‘sinistra vera e propria’, con la proposta del candidato Janeselli.

In un Paese in declino e in rallentamento economico – afferma – Trento è stata sempre in cima, ma oggi rallenta al triste ritmo del Paese. Quella stessa città che rappresenta una fetta importante della realtà sociale trentina e dell’economia locale, oggi si è fermata con il Trentino intero. A partire dal progetto dell’interramento della ferrovia, mentre a Bolzano stanno già lavorando all’interramento dell’intero areale ferroviario e il Pil è salito a ben 3 miliardi in più sul prodotto interno lordo“.

Rimettere in moto l’economia, il turismo, la mobilità, la macchina che può assicurare la sicurezza della città e non ultimo, lo sport.

Se non rimetteremo in moto questa città saremo destinati ad un lungo e costante declino. Quello che si prospetta è un deciso governo di sinistra a livello comunale con tutto quello che ne consegue – non chiamiamolo sotto il suo nome di centrosinistra – il che significa riconsegnare Trento ad un destino di immobilità. Allora dobbiamo dire no e ridonare a Trento la possiblità di rimettesi in contatto con il futuro cominciando ad elaborare, oltre che alle idee, i fatti“.

Di fronte a due ipotesi per l’amministrazione cittadina, quella della sinistra e della destra, una tendenza decisa sarebbe auspicabile per la città, soprattutto dopo l’emergenza sanitaria che ha causato e rischia ancora di causare una crisi economica senza precedenti.

Una sedicente coalizione non si sa di quale sinistra dovrebbe governare nella realtà una città senza sapere nemmeno da che punto iniziare, dato il dubbio esistenziale sulla natura della coalizione stessa e sui candidati per una città che sta diventando insicura, quando i diritti fondamentali dei cittadini, soprattutto in realzione alla sicurezza dei giovani e di tutti coloro che vivono e lavorano qui, sono statuiti e chiari“, fa notare Carli.

Parola d’ordine per Trento quindi, tornare ad essere una città vivibile e a misura d’uomo. Senza eccezioni, ridonandole il contatto con la sua identità storica di città del Concilio.

Recuperare il valore del Concilio 1545.1563 e ridonare ufficialmente il marchio del Concilio all’identità comunale. Non dimentichiamo anche l’importanza del turismo religioso e che segue la storia per ricreare identità. Recuperare le infrastrutture perché il ruolo di città turistica non vada perso, per un centro abitato che conta più di un milione e duecontomila viaggiatori e avventori ogni anno (più le centinaia di migliaia di visitatori dei mercatini ndr) e che nonostante questo resta classificata come centro non abbastanza turistico“.

La società al centro

Famiglie, anziani e bambini. La società tutta con il suo diritto al futuro. Carli immagina una città ideale anche sul piano sociale, pianificando forme di integrazione, di coesione e rispetto tra la prima e la terza età a sostegno dei nuclei famigliari, per ridare alle persone il ruolo centrale nello sviluppo urbano e politico della città.

La parola ‘insieme”

Conclude il candidato sindaco: “Trento cresce e non deve fermarsi anche attraverso un modello da proporre anche all’esterno, non solo tra le generazioni ma anche tra le diverse etnie. Le prospettive sono tante ed importanti. Importante il recupero della coesione per definire insieme gli scenai futuri che aspettano la comunità“.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza