Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Lo spirito di Nietsche e la voglia di ripartire senza paure

Pubblicato

-

In un momento di crisi dovuta alle conseguenze dell’emergenza Covid, e nel clima di una necessaria voglia di ripartenza, forse un po’ del pensiero di Nietzsche può dare una carica di energia per riprendere uno spirito di fiducia combattiva, che dia una sferzata alla naturale capacità di resilienza dell’uomo in continuo conflitto con la natura.

Nelle sue riflessioni sull’uomo, Nietzsche, ha prodotto la teoria del super io, che confida nell’uomo, dandogli quel valore necessario per sentirsi protagonista del proprio destino, puntando alla sua “volontà di potenza”, come l’atteggiamento più opportuno per vincere la forza ostile della natura e affermare sé stesso.

Una tensione della volontà, per cui ci si oppone ad un pensiero passivo e nichilista che toglie speranza, o la vorrebbe ridimensionare in una prospettiva in cui l’uomo comunque ha una sovranità limitata.

Pubblicità
Pubblicità

Con la volontà di esprimere il proprio essere in maniera autentica e volitiva, invece, trova espressione le capacità di utilizzare a pieno regime le potenzialità che ha e non usa.

Quello che è interessante non è la teoria in sè, un pensiero che è anche stato interpretato male, portando verso estremi poco rassicuranti, ma il senso di un riappropriarsi della propria dignità di uomo.

Si è uomini, proprio perché si ha un potere, che ci dà modo di utilizzare al meglio i nostri doni e le nostre specifiche capacità. La consapevolezza di questo, porta come reazione, all’azione.

Pubblicità
Pubblicità

Questo è fondamentale soprattutto nei momenti di crisi.

E’ così che emerge il vero spirito di sopravvivenza e di risposta al disagio. In questa volontà di non mollare e darsi da fare, al di là di tutto, e di chi tenta di limitarti, sta il senso di un modo di essere che è fondamentale per vivere in pienezza.

Aiutati che Dio ti aiuta, proprio cosi, l’aspetto del fare, genera energia e l’energia produce fiducia. La fiducia genera fiducia, e ogni forma di esempio convince più di mille parole demagogiche e manipolatorie.

In questa situazione di sofferenza, quello che conta non è la solo comprensione del fenomeno, ma la risposta che ognuno dà, facendo la propria parte.

Questo concetto che ha fatto saltare le certezze di molti. In un sistema sociale ognuno ha un suo ruolo, e svolgere al meglio il proprio compito garantisce l’omeostasi del sistema e il raggiungimento degli obiettivi che il sistema si propone.

Non si chiede all’infermiere di fare l’economista, né al medico di fare il politico, ma di fare bene e con volontà e dedizione il proprio compito. Quello che in definitiva si chiede è di fare quello che si è preparati a fare, e farlo bene, nel ruolo che si ricopre.

La sofferenza che genera l’inazione, o il blocco dello spirito intraprendente, in risposta ad una volontà di potere subita, è dovuta, molto, all’inadeguatezza delle ben pagate figure apicali.

Spesso si trovano incapaci di decidere al meglio e spesso di non essere all’altezza del compito che il ruolo da loro ricoperto richiede.

Il senso è tutto qui. Non è nel vessare il debole perché è più indifeso, e quindi maggiormente esposto alla possibile rifrazione punitiva, con un controllo di massa di comportamenti ritenuti dall’elitè non conformi agli obiettivi del sistema.

Piuttosto, si possono raggiungere risultati importanti, quando chi ricopre un ruolo sociale di prestigio ha l’autorevolezza e la grande volontà di svolgere al meglio il suo compito, nel rispetto dei poteri e delle prerogative concesse.

Non c’è solo la responsabilità di seguire le norme, ma anche quella di creare norme adatte affinchè i problemi vengano risolti al meglio e in fretta.

Quando l’ambizione prende il sopravvento, spesso si creano dei danni incalcolabili, soprattutto in particolari settori. L’incapacità si manifesta proprio nei momenti di crisi, in cui la consuetudine della normalità, non può essere la risposta a problemi seri.

L’autorevolezza è qui, quando ci si prende carico dei problemi, delle situazioni e, in virtù della propria formazione e competenza, si riescono a dare le risposte migliori, che altri non sarebbero in grado di fornire.

Per cui, quando una persona ha l’onere di ricoprire incarichi (di solito molto ben pagati), deve assumersi la responsabilità e l’inevitabile controllo sulle decisioni che si prendono.

Non c’è la possibilità di avere zone franche o modalità che esulano da un pieno impegno di volere contribuire al meglio nell’espletamento del compito.

Ne “La Gaia Scienza”, Nietsche fa riferimento al concetto di “grande salute”, che, a dispetto del suo stato precario, è alla base per ogni tipo di uomo che tende alla massima potenza.

La salute pertanto è più di un valore, è un prerequisito per l’azione dell’uomo che vuole raggiungere grandi traguardi.

Tutto è legato alla Natura, che decide anche sul destino umano, e, con le sue armi può creare quei blocchi che impediscono l’azione dell’uomo. Forse per autodifesa, ma certo l’uomo non può non tenerne conto e vivere al di fuori delle logiche del mondo naturale.

Un altro aspetto molto delicato, riferibile al pensiero di Nietzsche, che la vicenda Coronavirus ha messo in rilievo, in special modo sul nascere della pandemia, è stata l’indifferenza vissuta come regola tra stati membri all’interno di una presunta comunità, tanto sbandierata che è l’Europa.

Se l’individualismo può essere anche una risorsa, quando è vissuto nel senso di riappropriarsi della propria responsabilità nei confronti della vita, a livello europeo, ha mostrato la sua vera anima.

L’individualismo degli stati ha portato a scontri sulla destinazione degli aiuti e nel tipo di politica più o meno solidale. La voglia di mantenere il proprio potere è stata più forte della voglia di dare risposte che possano toccare i propri interessi.

Peccato, perché questo ha spezzato le certezze anche degli europeisti più convinti, che, seppur rimanendo fedeli al proprio credo, hanno capito che il lavoro da fare è davvero tanto, e che i presunti dogmi di coesione e di ideologia di unità, crollano difronte alla crudezza delle crisi e alla difesa di interessi particolari.

Dove ci doveva essere la prevalenza di una visione di insieme, si è preferito una scelta più pacata, a metà strada tra la non scelta e il mantenimento delle rendite di posizione.

Questo cosa è la trasposizione in termini geopolitici della Will zum Macht nietzschiana, che la Pangermania ha sempre voluto,all’interno di una politica velata da una non nascosta egemonia all’interno dell’Europa.

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza