Connect with us
Pubblicità

Trento

La SAT replica alle accuse del gestore del rifugio Pradidali

Pubblicato

-

La stampa locale ha riferito nelle edizioni di giovedì 2 luglio che il gestore del rifugio Pradidali e gli albergatori del Primiero, ritengono la SAT responsabile delle ordinanze emesse dal comune di Primiero San Martino di Castrozza in merito alla chiusura di alcuni tracciati in quota.

Arriva attraverso un comunicato la pronto replica della SAT

LA REPLICA -In sostanza si vorrebbe insinuare che la Società degli Alpinisti Tridentini non ha provveduto per tempo alla manutenzione dei tracciati nell’area delle Pale di San Martino e questo ha indotto il Comune a emettere le ordinanze di chiusura.

Pubblicità
Pubblicità

Per comprendere quanto le suddette accuse siano inattendibili e pertanto irricevibili, è utile evidenziare la scansione temporale dei fatti.

A causa dell’emergenza sanitaria la SAT ha potuto riprendere le attività sui sentieri soltanto a partire dalla fine di maggio, l’adozione del protocollo anti Covid è datato 27 maggio 2020, prima non era possibile per nessuno effettuare nessun genere di intervento in nessun luogo.

A partire da quella data è stata data priorità assoluta alla assegnazione degli incarichi alle guide alpine e alle ditte specializzate per i controlli di agibilità di vie ferrate e sentieri attrezzati.

Pubblicità
Pubblicità

Il 3 giugno vengono affidati gli incarichi alle ditte individuate, per quanto riguarda i tracciati nelle Pale di San Martino Primiero l’incarico è stato assegnato alla ditta di proprietà di Tullio Simoni.

Ad ostacolare l’avvio dei lavori c’era comunque anche un altro elemento ostativo: la neve. Pertanto a partire dall’8 giugno, mano a mano che la neve liberava i tratti in quota dei tracciati, arrivavano alla SAT i primi report sulle verifiche.

I primi danni significativi emersi erano quelli al sentiero 713 di accesso al rifugio Velo della Madonna, soltanto tra il 23 e il 25 giugno abbiamo avuto il quadro quasi completo della situazione nell’area delle Pale di S. Martino (facciamo notare che la via ferrata Nico Gusella 714 è ancora parzialmente innevata).

I report segnalavano non agibili, per danni alle attrezzature fisse, le ferrate del Porton, il Velo e il sentiero attrezzato del Passo di Ball. 

Lo stesso 25 giugno la giunta della SAT deliberava la possibilità di attingere a risorse proprie per gli interventi di somma urgenza ed il 30 giugno la Commissione Sentieri ha esaminato la situazione complessiva dei danni e stabilite le priorità di intervento.

Fino a quel momento, su meno della metà dei percorsi ispezionati, risultavano danni per una spesa di circa 36.000 euro, dei quali oltre 13.000 euro nel territorio delle Pale.

Il 2 luglio sono stati assegnati con incarico diretto alla “Primiero Disgaggi”, i lavori di ripristino più urgenti dei tracciati sulle Pale, che verranno effettuati, ammesso che le condizioni meteo lo consentano, fra il 7 e il 10 luglio.

E’ evidente pertanto che imputare alla SAT i danni provocati da frane, o dai carichi da neve e ghiaccio, per il maltempo dei primi venti giorni di giugno, è pretestuoso. Inoltre non va dimenticato che l’inverno 2019-2020 è stato uno dei più dannosi degli ultimi decenni per i sentieri in quota a causa delle abbondanti nevicate di novembre quando la neve è caduta su terreno ancora caldo e si è trasformata presto in ghiaccio aumentando a dismisura la massa che preme sulle attrezzature.

La SAT sta facendo tutto il possibile per risolvere prima possibile queste situazioni, nonostante le circostanze di difficoltà del momento. Si può sempre migliorare, ma nemmeno i volontari della SAT fanno miracoli, chiediamo pertanto un po’ pazienza e di rispetto.

Curare la manutenzione di 5.500 chilometri di sentieri, con 70 vie ferrate e 120 sentieri attrezzati non è così semplice come può apparire a chi vede solo i sentieri della propria zona.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]

Categorie

di tendenza