Connect with us
Pubblicità

Trento

Igp – Mele del Trentino, un riconoscimento di valore all’intera filiera melicola trentina

Pubblicato

-

Ora è ufficiale: otto varietà di mela del Trentino si possono fregiare del marchio europeo Igp – Indicazione Geografica Protetta. Le varietà sono: Golden Delicious, Red Delicious, Gala, Fuji, Morgenduft, Renetta, Granny Smith, Pinova.

Un risultato particolarmente significativo che premia l’intera filiera di produzione melicola di casa nostra.

La richiesta dei produttori è diventata realtà dopo un iter complesso che ha superato tutti gli esami della Commissione europea e degli organismi preposti al riconoscimento di questo genere di marchi di tutela.

Pubblicità
Pubblicità

Il risultato è stato presentato, stamani, alla Federazione Trentina della Cooperazione durante una conferenza stampa che ha visto partecipi i promotori dell’iniziativa comunitaria: organizzazioni di produttori, Federazione, Provincia autonoma, Fondazione Fem.

“L’iter per il riconoscimento del marchio – ha detto il presidente dell’associazione di imprese promotrici Michele Odorizzi (Melinda) – è stato lungo e tortuoso, ma alla fine siamo riusciti a portarlo a termine in maniera positiva”.

Il primo dossier era stato inviato a Bruxelles tre anni fa, nel 2017, per iniziativa della Federazione Trentina della Cooperazione (l’allora vicepresidente Luca Rigotti). Rigotti ha ricordato le difficoltà incontrate, soprattutto a Bruxelles, superate comunque dalla compattezza del settore e dalle valide argomentazioni proposte. “Adesso – ha auspicato Rodolfo Brochetti de La Trentina, uno degli enti promotori – si apre la possibilità di nuove collaborazioni e convergenze nel mondo frutticolo”.

Pubblicità
Pubblicità

La rappresentante legale della Federazione Patrizia Gentil ha evidenziato il ruolo della cooperazione, coesa e motivata a raggiungere l’obiettivo. L’assessore provinciale all’’agricoltura Giulia Zanotelli ha definito il riconoscimento come “un vanto per tutto il Trentino. La melicoltura è un settore che rappresenta la storia dell’agricoltura locale. Il messaggio implicito nel marchio parla di qualità, salubrità e attenzione ai consumatori, e non mancherà di avere positivi riflessi anche sul turismo”.

Un iter lungo e complesso- Il referente tecnico del progetto Silvio Canestrini ha ripercorso le tappe principali del percorso burocratico. Il primo passo era stato compiuto con la costituzione di una Ats (Associazione Temporanea di Scopo) fra i consorzi Melinda e La Trentina e le cooperative di produttori Sant’Orsola, Sft e Mezzacorona e la presentazione della documentazione necessaria presso il Ministero per le politiche agricole.

La predisposizione dell’intera e complessa documentazione storica, tecnica e socio-economica era stata affidata alla Fondazione Edmund Mach, che aveva messo in evidenza anche tutte le più recenti acquisizioni scientifiche in grado di confermare la peculiarità qualitative dei frutti prodotti in Trentino.

Nell’agosto del 2017 dunque la domanda era approdata a Bruxelles e, dopo una lunga e complessa  istruttoria conclusasi positivamente, era stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea a marzo di quest’anno. Dopo tre mesi in cui non si sono registrate opposizioni, il marchio Igp-Mele del Trentino è stato registrato.

L’importanza di chiamarsi “Igp” – L’indicazione geografica protetta rappresenta lo strumento per tutelare e valorizzare le mele di tutto il Trentino. Le mele del territorio provinciale per qualità organolettiche, reputazione, storia, tradizione, capacità dei produttori di organizzarsi fare sistema proponendo innovazioni non temono confronti in Italia e nel mondo.

Inoltre, l’ottenimento dell’Igp può contribuire alla valorizzazione delle mele trentine anche attivando sinergie di promozione dei prodotti trentini con altri settori economici quali turismo, artigianato, commercio, eccetera”.

I numeri del settore melicolo in Trentino – La coltivazione delle mele rappresenta una delle attività agricole più importanti del territorio trentino. La produzione annua è superiore alle 500.000 tonnellate (circa 25% della produzione italiana e 4% di quella europea). Il fatturato annuo supera i 300 milioni di euro.

Oltre il 90% delle mele viene conferito da oltre 5000 soci produttori a 32 cooperative ortofrutticole che si sono associate nelle Organizzazioni di Produttori (Op) per ottenere la massima efficienza nella conservazione, confezionamento e commercializzazione del prodotto. Le cooperative ortofrutticole garantiscono lavoro a oltre 1.400 dipendenti, e per la produzione 2018 hanno remunerato i soci con quasi 200 milioni di euro.

Un risultato atteso – Le mele trentine aspettavano da anni una certificazione che ne riconoscesse la tipicità e la reputazione nel panorama nazionale ed europeo. Quello ottenuto, insomma, è un riconoscimento all’impegno di tanti produttori e alla capacità tecnica e organizzativa dell’intera filiera melicola del nostro territorio.

Le varietà interessate al marchio IGP sono otto. Nel dettaglio: Golden Delicious, Red Delicious, Gala, Fuji, Morgenduft, Renetta, Granny Smith, Pinova.

Sono tipiche delle mele del Trentino le caratteristiche di sapore gradevolmente acidulo, equilibrato e piacevole, oltre a forma, colorazione, consistenza, grado zuccherino, polifenoli. Caratteristiche che, nel disciplinare di produzione, sono dettagliate dal punto di vista tecnico secondo specifici parametri. Nel Disciplinare sono definite anche le tipologie di impianto, le modalità di coltivazione, raccolta e conservazione e il limite massimo di produzione (96 t/ha).

Il marchio può essere utilizzato da tutti i produttori e trasformatori che vorranno aderire e sottostare alle regole del disciplinare di produzione approvato e ai controlli dell’ente di certificazione.

I protagonisti – Sono molti gli attori che a vario titolo hanno contribuito al prestigioso riconoscimento comunitario. Il presidente Odorizzi li ha ringraziati con una citazione riconoscente. Essi sono:

  • Assessorato all’agricoltura della Pat (assessore, dirigenti e funzionari) per l’incoraggiamento iniziale e la preziosa e fattiva collaborazione
  • Federazione Trentina della Cooperazione che è stata catalizzatore dell’iniziativa ed in seguito ha garantito il supporto tecnico e logistico
  • Fondazione E. Mach (direzione, dott.ssa Venturelli e in particolare ricercatori Fadanelli, Costa e Mattivi) per la predisposizione della documentazione allegata alla domanda di riconoscimento
  • Confcooperative/Fedagri (dott. De Leo e dott. Pofferi) supporto nell’interlocuzione con il MIPAAF e UE
  • Ministero delle Politiche Agricole Agroalimentari e Forestali (dott. Di Barolomeo e Morelli)
  • Camera di Commercio ed altri Enti che hanno garantito collaborazione
  • Membri fondatori dell’Ats (Melinda, La Trentina, Mezzacorona, SFT e Sant’Orsola) che hanno subito creduto nell’iniziativa

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]
  • Riscoprire il turismo lento in Italia, con le mini crociere fluviali
    Una parte della penisola Italiana è composta da un piccolo mosaico di isole e canali che insieme rappresentano la perfetta geometria di un mondo pieno di fascino. Riscoprire una dimensione lenta del turismo, attraverso gli imperdibili itinerari fluviali italiani è uno dei modi migliori per visitare questo mondo. Le crociere fluviali in houseboat sono in […]
  • Il rosmarino e le sue innumerevoli caratteristiche che fanno bene alla salute
    Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde del genere della Salvia, originario dell’area mediterranea. Questa pianta, infatti, cresce nelle zone litoranee, macchia mediterranea, dirupi sassosi e assolati dell’entroterra, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma si può trovare e coltivare anche nella zona dei laghi prealpini e nella Pianura Padana. Sin dall’antichità, […]

Categorie

di tendenza