Connect with us
Pubblicità

Trento

Trentino Trasporti, via libera al bilancio 2019. Monica Baggia sostituita da Diego Salvatore

Pubblicato

-

Assemblea oggi dei vertici di Trentino Trasporti, con l’approvazione del bilancio 2019, ma soprattutto con la nomina dei componenti di nomina provinciale del nuovo cda ed il commiato della presidente uscente Monica Baggia, a cui sono andati i ringraziamenti del dirigente dell’Unità di missione strategica mobilità della Provincia autonoma Roberto Andreatta, a nome dell’intera Giunta provinciale.

Anche Trentino Trasporti è stata messa a dura prova dalla pandemia di Coronavirus, è stato sottolineato nei diversi interventi, con una perdita di incassi di circa 6 milioni di euro.

La sfida futura sarà anche quella di far fronte al probabile aumento del traffico privato, conseguentemente ai cambiamenti generati dal Covid-19 nelle abitudini dell’utenza.

Pubblicità
Pubblicità

Guardando agli ultimi anni, spicca invece l’impegno sul fronte della riorganizzazione societaria e per il rinnovo del parco mezzi, con l’acquisto di 169 nuovi autobus, ed ancora, il potenziamento delle tratte extraurbane e la lotta al mancato pagamento del titolo di viaggio.

Venendo alle nomine, la Giunta ha designato quali propri rappresentanti nel Consiglio di amministrazione di Trentino Trasporti spa, per il prossimo triennio, Diego Salvatore tecnico indipendente dai partiti,  indicandolo per la carica di presidente, Stefano Dorigotti, con la carica di vicepresidente, e Francesca Gabos.

L’assemblea ha dunque proceduto alla nomina dei tre componenti individuati dalla Giunta, oltre ai due componenti designati dalle autonomie locali, Maria Bosin e Giulio Ruggirello.

Pubblicità
Pubblicità

Rimanendo sempre alle nomine, ma passando all’Organismo di vigilanza, in base a quanto previsto dalla legge provinciale 10 del 2010, che prescrive l’istituzione di un apposito elenco per le società controllate dalla Provincia, sono stati individuati i seguenti componenti: Claudio Sottoriva, con funzioni presidente, Arrigo Spagnolli, Debora Pedrotti, regolarmente iscritti all’elenco in questione.

Relativamente al bilancio 2019 l’esercizio chiude con un leggero utile, pari a circa 6000 euro. Sul 2020, come già detto, pesa l’incognita del Coronavirus e dei suoi effetti sul numero di passeggeri trasportati, anche se va considerato che il costo gestionale dell’azienda, che occupa 1300 dipendenti e registra un costo del personale di 60 milioni circa, viene coperto in maniera preponderante dalla fiscalità.

Nel 2019 – come sottolineato dalla presidente Baggia – è proseguita l’attività di riorganizzazione societaria, particolarmente impegnativa per quanto riguarda l’ambito ferroviario, anche a seguito di modifiche normative nel frattempo intervenute, che hanno sottoposto le ferrovie locali, Trento-Malè e Valsugana, alle regole di sicurezza vigenti sulla rete nazionale.

Le ispezioni di Ansf-Autorità nazionale di sicurezza ferroviaria, hanno peraltro evidenziato che le disposizioni di sicurezza in vigore in Trentino sono all’avanguardia e rappresentano un modello per altre linee analoghe del Paese. Andreatta a sua volta ha sottolineato la crescita sia dei chilometri di trasporto pubblico offerti sia del numero totale di passeggeri, passati da 49 milioni nel 2014 a 56 milioni nel 2019.

Particolarmente significativo l’impegno sulle tratte extraurbane, anche comparandolo con quello di territori simili come il vicino Alto Adige. In Trentino le percorrenze totali ammontano attualmente a 15 milioni di chilometri, fra gomma e ferrovia.

“Ciò significaha sottolineato Andreattache l’accesso dalle aree periferiche ai principali centri urbani del Trentino merita ulteriore valorizzazione per avvicinare l’offerta per abitante a quella di realtà che sostengono in modo importante i flussi da e per la periferia. Era stato avviato un processo per portare la percorrenza su gomma a 14 milioni già nel 2020, obiettivo che a causa del Covid sarà riprogrammato. Ma rispondere in maniera adeguata alle esigenze di mobilità poste dai pendolari che gravitano soprattutto su Trento e Rovereto rimane un impegno determinante”.

Una nota infine sulla qualità: la puntualità registrata sui due servizi ferroviari provinciali è di circa il 95%, quindi estremamente alta. Problemi in questo senso si registrano invece sui servizi di trasporto urbano su gomma, in particolare a Trento. Di nuovo, il principale responsabile è il traffico privato.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]

Categorie

di tendenza