Connect with us
Pubblicità

Trento

Movida Trento, la sofferenza dei cittadini continua

Pubblicato

-

Della deriva morale post-Covid avevamo già scritto, non possiamo però esimerci dallo stigmatizzare certi comportamenti anche alla luce delle numerose lettere di residenti nelle zone della Movida, che sempre consideriamo con attenzione e rispetto.

Qui ne pubblichiamo un’ennesima, per evitare che non si abbassi l’attenzione sul problema e soprattutto non divenga un costume accettato come consuetudine alla quale non ci si può fare fronte.

Prepotenze, ingiustizie e vessazioni sono subite da cittadini le cui istanze sono spesso inascoltate. Questo quotidiano è e sarà sempre il loro portavoce.

Pubblicità
Pubblicità

“Risiedo in quello che è diventato il cuore della Movida Trentina, ovvero la zona antistante vicolo S.Maria Maddalena. La situazione insostenibile che si è venuta creare da qualche anno a questa parte sta penalizzando in modo pesante la vita della mia famiglia e quelle degli altri residenti, con cui abbiamo creato un gruppo per cercare di rendere maggiormente visibile alle autorità il nostro problema.

Così, già nel 2018 abbiamo inviato un esposto alle autorità con trentasette firme di residenti e commercianti della zona, esposto in cui lamentavamo la costante situazione di disturbo della quiete pubblica, nonché un forte incremento dello spaccio e del vandalismo in una zona che durante il giorno è una delle più tranquille della città per poi trasformarsi in una sorta di “Hell’s Kitchen” nelle ore serali e notturne.

Con la ripresa della vita sociale post-Covid, ovvero dalla metà di maggio, la situazione è nuovamente precipitata, tanto che a tutt’oggi ho chiamato circa una quindicina di volte le Forze dell’Ordine tra le undici e mezza e mezzanotte. Mi viene come sempre risposto che appena una pattuglia si libera arriveranno ma la maggior parte delle volte, a parte un fugace controllo, il problema resta.

Pubblicità
Pubblicità

Ho figli piccoli, il rumore non permette di dormire, e la zona sta diventando insicura per l’assembramento di persone spesso e volentieri alterate da alcool o altro.

Questo comporta un lerciume dato da bisogni corporali, vetri rotti, scritte sui muri e cartacce che ogni mattina siamo costretti ad aggirare uscendo da casa per andare al lavoro.

Di più, in questi anni come residenti abbiamo dovuto assistere ad una serie di flash mob autogestiti, quali dei veri e propri concerti con mescita di bevande, eventi che vengono pubblicizzati mediante affissione di manifestini per il centro storico allo scopo di raccogliere più persone possibili.

Questi manifestini spesso contengono messaggi che già premettono l’intenzione di creare disturbo con festeggiamenti senza freni. Non è possibile infatti che vengano autorizzati eventi che nella loro pubblicità conchiudano con la frase “No nazi, No spie, No cacacazzi”, dopo aver informato che saranno presenti ben due D.J., e gli alcolici saranno a disposizione previo contributo dei partecipanti, contributi che è difficile pensare siano contabilizzati quali incassi regolari, e infine la rassicurazione che la festa andrà avanti a oltranza.

Se l’atteggiamento delle autorità è quello di sperare che non si arrivi alla rissa o all’accoltellamento e per il resto basta chiudere un occhio, vorrei che vedessero quello che succede nelle case dei residenti, la notte, quando gli schiamazzi raggiungono l’apice.

Nei vari confronti con gli altri residenti non sono l’unico a dover consolare una moglie in preda alle lacrime per l’impossibilità di dormire, e con il pensiero di affrontare una giornata lavorativa già stanchi. Per non parlare dei figli piccoli.

Da cittadino inoltre non posso esimermi dal denunciare la grave situazione in ordine all’igiene degli spazi antistanti all’ingresso del Conservatorio Musicale e soprattutto della Scuola d’Infanzia Tambosi. Studenti e bambini si trovano spesso a dover entrare nelle aule passando attraverso a un tappeto di cocci o bottiglie abbandonate, e laghi di urina o vomito. Tutte queste realtà le abbiamo documentate fotograficamente.

Di fronte ad una tale intollerabile situazione, premesso che la socializzazione tra le persone è fondamentale e deve potersi esprimere, ma con comportamenti civili e secondo le regole del convivere, quali residenti auspichiamo che i locali che agevolano questo tipo di assembramenti abbiano un orario ridotto alla mezzanotte per consentirci le necessarie ore di sonno.

Questi esercenti sono di fatto responsabili dei comportamenti antistanti i loro locali, e non è possibile assistere a situazioni nelle quali gli addetti alla sicurezza, assunti si spera per ammortizzare gli schiamazzi e negare da bere a chi è visibilmente alterato, siano addirittura impiegati per regolare gli ingressi di chi entra per servirsi da bere, creando quindi un incremento dell’assembramento che forse sarebbe minore se molti clienti restassero all’interno.

Sarebbe altresì auspicabile che il Comune possa prevedere, in un tavolo di lavoro con le associazioni studentesche o giovanili, degli spazi idonei per consentire loro di effettuare la prosecuzione delle socialità notturne lontane da luoghi residenziali.”

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza