Connect with us
Pubblicità

Società

«2.0 Intarsi culturali in Trentino»: al via oggi a Trento la mostra del dialogo fra diversità culturali

Pubblicato

-

Un progetto di Associazione “Teuta” che coinvolge trentini e neotrentini nell’incontro, nel dialogo e nella riflessione sul futuro insieme.

Sono ben nove le realtà del volontariato trentino che hanno dato corpo al progetto “2.0 Intarsi culturali in Trentino” che prenderà il via fra qualche giorno a Trento: l’Associazione “Teuta” e l’associazione “Amici di Villa S. Ignazio”; l’associazione Bangladesh, Trento; l’associazione “Amici della Colombia”; l’associazione “Amici dell’Etiopia”; l’associazione dei Polacchi in Trentino “Polonia”; l’associazione dei Rumeni “Arta-A”; l’associazione “Zampognaro Lagaro” di Pomarolo; l’associazione di gemellaggio culturale e sociale dei Tunisini in Trentino:

Il territorio trentino, terra di confine, di emigrazione e di immigrazione ha mostrato una grande sensibilità nell’accoglienza degli immigrati degli ultimi decenni.

Pubblicità
Pubblicità

Le associazioni degli immigrati e quelle territoriali trovano un linguaggio comune nella promozione della convivenza sociale e dell’interazione fra le culture.

Le donne albanesi dell’associazioneTeuta” e le altre associazioni partner del progetto, hanno immaginato di rappresentare visivamente l’intreccio di emozioni che scaturisce dalla migrazione e dalla cooperazione internazionale, perciò si sono rese protagoniste del progetto “2.0 Intarsi culturali in Trentino”, visitabile nella mostra/festival che sarà inaugurata il 30 giugno 2020 alle ore 15:00.

L’iniziativa nasce dal desiderio di valorizzare, tramite la presentazione di vari eventi, l’aspetto positivo degli incontri interculturali, dell’arricchimento vicendevole tra persone che provengono da lontano ed hanno la possibilità e l’opportunità di entrare in contatto fra loro proprio qui, in Trentino. Inoltre si vuole promuovere e sensibilizzare la popolazione sui temi della cooperazione internazionale, perché impegnarsi per migliorare l’ambiente, l’economia e la vita sociale del pianeta è l’unico modo di salvaguardare il proprio territorio.

Pubblicità
Pubblicità

Con la mostra si vuole far conoscere le caratteristiche territoriali dei paesi, l’ambiente e la protezione Unesco dei valori naturali della terra e universali dei popoli. Si presenteranno anche dei personaggi importanti di ciascun Paese, una sorta di galleria virtuale delle glorie nazionali e della cultura dei costumi tradizionali come originale strumento d’identità e di valore nel riconoscimento sociale. Il tutto è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Trento, il contributo della Fondazione Caritro e la collaborazione del Centro Missionario e del Collegio Arcivescovile di Trento.

Il Trentino si presenterà con i valori di mediazione e di pace attraverso il Concilio e la Campana dei Caduti e i valori naturali e culturali dell’ambiente, le Dolomiti e i musei all’aperto come “Arte Sella”.

Il Kosovo risponderà portando il grande Ibraim Rugova, il “Gandi dei Balcani”, un personaggio che della pace ha fatto la missione della sua vita, e illustrando e bellezze naturali del paese, come il bel biglietto da visita di uno dei Paesi più giovani del mondo (ebbe l’indipendenza solo nel 2008).

I boliviani ci mostreranno il grande valore dell’eco-cultura come “l’identità culturale indigena Mojena –Bolivia” e una grande arte da trasmettere ai giovani come si è visto con grande interesse nel campo della cooperazione internazionale con il Trentino.

Invece il Bangladesh introdurrà Muhammad Yunus, “Il banchiere dei poveri”, e il suo grande sogno: “un giorno i nostri nipoti andranno nei musei per vedere cosa fosse la povertà”.

Rappresenteranno la Colombia due cantanti: Shakira e Leonor Gonzales Mina, e un grande sportivo, Egan Bernal Gomez, ciclista.

Per gli etiopi è prevalso il desiderio di mostrarci come convivono le etnie culturali nel loro paese, un esempio di fratellanza e di pace.

I polacchi presenteranno il loro figlio Karol Wojtyla, che divenne il 264º Papa della Chiesa Cattolica, amato da tutto il mondo.

A loro volta i romeni di “Arta-A” e i tunisini in Trentino porteranno la cultura del territorio come capolavoro di grandi uomini e donne dei loro paesi.

La carrellata dei panelli/roll-up di personaggi storici, valori culturali e naturali sarà accompagnata da recite in lingua originale e in italiano, e dal caleidoscopio multicolore dei costumi tradizionali, con le loro rispettive simbologie e caratterizzazioni etniche, dalla letteratura, dal folklore e dalla gastronomia dei diversi popoli. Un interessante catalogo accompagnerà lo spettatore nella visita alla mostra.

La realizzazione del progetto “2.0 Intarsi culturali in Trentino”, è la dimostrazione di quanto sia importante la diversità culturale, che rende possibile il dialogo, il rispetto, la convivenza pacifica e la cooperazione proficua fra differenze che si arricchiscono e si completano l’una con l’altra, senza per questo perdere la propria identità e tanto meno sopraffare, rinnegare o danneggiare l’identità altrui.

La mostra verrà inaugurata oggi martedì 30 giugno 2020 alle ore 15.00 e rimarrà aperta sino a domenica 5 luglio 2020, con orario dalle 9.00 alle 18. 00, presso il Collegio Arcivescovile di Trento, entrata da via Endrici 23 ed uscita da via Giusti (a senso unico) per la sicurezza sanitaria Covid 19.

Gli eventi principali che la accompagnano si trovano nella locandina in allegato.

i contatti:

(Capofila del Progetto) Associazione Culturale Donne Albanesi in Trentino- “Teuta”-APS, Trento:

presidente, Leonora Zefi – 328 4760124

Associazione Amici di Villa S. Ignazio: – presidente, Luisa Bonetti, 3387781780

Associazione dei Bengalesi in Trentino: – l’incaricata, Nitu Khan 3892566885 e presidente, Alam , 3279597362

Associazione dei Colombiani in Trentino: – presidente Nelcy Agamez Vegas, 3497995803

Associazione degli Etiopi in Trentino: presidente Zebenay Jabe Daka, 3473679500

Associazione dei Polacchi in Trentino: vice presidente, Magdalena, 3299270452

Associazione dei Romeni in Trentino: presidente, Dain Ion, 3895668263

Associazione culturale Zampognaro Lagaro di Pomarolo – presidente Attilio Gasperotti, 3385935034

Associazione dei Tunisini in Trentino:- presidente, Hammoudu, 3208837851

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza