Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Gianfranco Ernesto Franzoi in pensione dopo 37 anni da operaio comunale a Sporminore

Pubblicato

-

Il momento del passaggio delle chiavi. Da sinistra il sindaco di Sporminore Giovanni Formolo, Gianfranco Ernesto Franzoi, Diego Onestinghel, il vicesindaco Fausto Eccher e Nadia De Marco, assessore alle foreste

Una vita al servizio della comunità. Dopo quasi 37 anni da operaio comunale, Gianfranco Ernesto Franzoi è giunto finalmente al traguardo della pensione.

Per festeggiarlo al meglio e per celebrare un passaggio di consegne storico, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Formolo ha organizzato una breve cerimonia.

Classe 1959, di Sporminore, sposato con Eliana Formolo, padre di Nicola e Tania e presto nonno, impegnato nel volontariato con i NU.Vo.la, Gianfranco Ernesto Franzoi è stato assunto alle dipendenze del Comune di Sporminore nel lontano 1983, durante la prima legislatura del sindaco Giuseppe Dalpiaz.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della sua lunga carriera, Gianfranco ha visto susseguirsi sindaci, consigli comunali e numerosi colleghi, ed è stato testimone diretto della trasformazione che il paese ha subito sia in termini di servizi che di opere pubbliche.

Non vi è angolo del Comune con il quale non avesse dimestichezza, né pozzetti, saracinesche o impianti che avessero segreti per lui. Ultimo degli storici dipendenti a lasciare, con il suo pensionamento porta via con sé un inestimabile tesoro di esperienza e di conoscenza del territorio e chiude un capitolo di storia importante per la comunità di Sporminore.

La sua difficile eredità sarà ora raccolta da Diego Onestinghel, 36enne di Spormaggiore, vincitore del recente concorso per operaio comunale indetto dall’amministrazione proprio per sostituire Gianfranco.

Pubblicità
Pubblicità

Il passaggio delle chiavi del magazzino comunale tra Gianfranco e Diego, avvenuto alla presenza di colleghi e amministratori nel corso della cerimonia, segna l’ideale passaggio di consegne tra il vecchio e il nuovo all’insegna della continuità di un servizio fondamentale per la comunità.

A Gianfranco, il quale è stato omaggiato tra l’altro di un “albero della vita”, sono arrivate da parte di colleghi e amministratori le più fervide congratulazioni e una dedica significativa: “Con la pensione è iniziato un nuovo ed importante periodo della tua vita. Sii felice per il traguardo raggiunto e guarda sempre al futuro con gioia e serenità!”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza