Connect with us
Pubblicità

Trento

Chiusure domenicali dei negozi: via libera della commissione. A chi non rispetta l’obbligo della chiusura multe salate

Pubblicato

-

Chiusure domenicali e festive dei negozi. Via libera della II Commissione al ddl della Giunta con tre emendamenti di Olivi ritoccati e condivisi dall’assessore per garantire la concertazione e le intese con gli attori della distribuzione prima della delibera di attuazione.

Applicata anche la modifica dell’assessore Roberto Failoni per sanzionare gli inadempienti

Con quattro voti favorevoli espressi dai consiglieri di maggioranza e due di astensione di Alessandro Olivi del Pd e Lorenzo Ossanna del Patt, la Seconda Commissione presieduta da Luca Guglielmi ha approvato stamane il disegno di legge 58 proposto dall’assessore Roberto Failoni per disciplinare le aperture e le chiusure festive e domenicali degli esercizi commerciali del Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Provvedimento al cui esame nell’ultima riunione dei capigruppo il presidente del Consiglio Kaswalder aveva accordato la procedura d’urgenza richiesta dalla Giunta nonostante il no delle opposizioni, perché il ddl approdi al voto conclusivo in Aula già la prossima settimana.

La procedura d’urgenza ha evitato le audizioni in Commissione. Da segnalare che anche Pietro De Godenz dell’UpT, lasciando i lavori prima della fine, ha preannunciato il proprio voto di astensione. Sul testo l’organismo ha dato il via libera a quattro emendamenti.

L’unico proposto dall’assessore Failoni introduce una sanzione amministrativa da 200 a 1.200 euro per gli operatori che non rispetteranno l’obbligo di chiusura. Gli altri tre firmati da Olivi e condivisi dopo una sospensione chiesta dall’assessore per trovare un accordo, sono all’insegna del recupero ex post del confronto con gli attori del sistema distributivo la cui mancanza ex ante è stata la principale critica da lui mossa al provvedimento.

Pubblicità
Pubblicità

Le modifiche concordate da Olivi con Failoni garantiscono che prima dell’approvazione della delibera affidata dalla legge alla Giunta dopo l’approvazione in Aula per individuare i Comuni più o meno turistici, vi sia una concertazione con le organizzazioni degli operatori commerciali, i principali sindacati dei lavoratori, le associazioni dei consumatori e le autonomie locali.

Un altro emendamento del consigliere prevede che l’esecutivo ricerchi intese a livello territoriale con le organizzazioni datoriali e sindacali sul trattamento economico e gli orari per favorire la conciliazione tra tempi familiari e di lavoro.

Il terzo emendamento di Olivi, approvato con alcuni ritocchi concordati con l’assessore, stabilisce che la Giunta riveda entro il 31 ottobre la delibera di attuazione della legge solo dopo aver acquisito preventivamente il parere delle Autonomie locali, delle associazioni dei consumatori locali, delle organizzazioni datoriali del commercio e delle OOSS.

L’assessore Failoni, dando per note le motivazioni politiche, sociali e culturali del provvedimento, ha avvertito che la Giunta ha soppesato i pro e i contro inevitabilmente legati a una scelta così importante e che – ha ribadito – reputiamo giusta. L’esecutivo – ha proseguito – prevede delle deroghe per i Comuni che verranno individuati nei prossimi giorni con una delibera e che saranno considerati ad elevata attrattiva turistica e commerciale.

Failoni ha ribadito la propria convinzione che tutto il Trentino ha valenza turistica, anche se – ha aggiunto – “ogni Comune ha un diverso grado di turisticità”. Del resto, ha ricordato, “nel 2018 un ddl voluto da 5 Stelle e Lega andava proprio in questa direzione, ma poi è caduto il governo e non se ne è fatto più nulla”.

A suo avviso però, dopo il lockdown, i trentini si sono ormai abituati a fare acquisti in maniera diversa: si tratta allora di cogliere quest’opportunità di cambiamento per introdurre subito una nuova disciplina che il Consiglio potrà approvare a inizio luglio.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza