Connect with us
Pubblicità

Trento

«RipartiTrentino»: iniziati i pagamenti a tempo di record

Pubblicato

-

Dopo nemmeno due settimane dall’avvio della procedura – il sito è stato attivato l’11 giugno – sono iniziati oggi i primi pagamenti di Apiae per i contributi a fondo perduto rivolti agli operatori economici che hanno subito danni per effetto delle misure richieste dal contrasto alla pandemia.

A darne notizia è l’assessore allo sviluppo economico ricerca e lavoro Achille Spinelli che ricorda anche come siano ad oggi 6.160 le domande pervenute, per una spesa stimata attorno ai 21 milioni di euro.

A queste si aggiungono altre 1800 domande attivate ma in fase di elaborazione e che, una volta ultimato il processo, porteranno l’ammontare a circa 27 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità

“Ci sembra che lo strumento risponda alle necessità che rimangono caratterizzate da una situazione difficile – commenta l’assessore Spinelli – e dobbiamo ringraziare chi dai vari fronti sta garantendo un flusso costante, sia nell’accesso sia nella gestione dell’iter. Oggi parliamo di circa 500 domande al giorno, che arrivano con una certa costanza, segno che i destinatari hanno accolto l’invito ad un approccio alle procedure ragionato e non affrettato”.

I potenziali richiedenti, lo ricordiamo, sono i titolari di attività con massimo 11 addetti gravemente danneggiate dagli effetti dell’emergenza Coronavirus.

La domanda può essere presentata, utilizzando l’apposita piattaforma informatica, entro il 31 luglio sul sito: https://ripartitrentino.provincia.tn.it/

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza