Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

In cima al Roen il ricordo di Daniele Asson. «Ti immaginiamo qui, tra le tue montagne»

Pubblicato

-

La targa posizionata dagli amici in cima al monte Roen

Una targa, un pensiero, un ricordo che rimarrà per sempre lì, nel posto che Daniele amava tanto. A un soffio dalle nuvole.

«Ti immaginiamo qui tra le tue montagne, vediamo il tuo dolce sorriso scrutando le vette, i tuoi occhi ammirando le stelle, sentiamo le tue carezze nel vento. Vivrai per sempre nei nostri cuori… Ciao Lele».

È questo il messaggio inciso sulla targa che gli amici di ieri, di oggi e di sempre hanno voluto dedicare a Daniele Asson, giovane scomparso in un incidente stradale alla fine di gennaio, in occasione del suo compleanno.

Pubblicità
Pubblicità

Un pensiero che la storica compagnia di Don e Amblar, insieme alla mamma, al papà e alle sorelle di Daniele, ha posizionato sulla cima del monte Roen, la montagna sopra casa. Nella giornata di domani sarà presente per un ricordo e un saluto anche una delegazione del corpo forestale, di cui Daniele faceva parte.

Il gruppo di amici che ha voluto dedicare questo segno importante a Daniele

«Te ne sei andato da poco più di tre mesi e in quell’occasione ti abbiamo accompagnato nel tuo ultimo viaggio – ricorda il gruppo di amici –. Gli amici di sempre, che negli anni si sono un po’ persi di vista , e si sono ritrovati per piangere la tua prematura scomparsa. Quel giorno ci siamo promessi che avremmo fatto qualcosa per ricordare te e le tue passioni».

Pubblicità
Pubblicità

Guardia forestale, vigile del fuoco volontario, amante della montagna, degli animali, della natura. Appassionato di fotografia. Daniele aveva mille interessi e un cuore grande.

«In occasione del tuo compleanno ti abbiamo voluto ricordare così – è il messaggio dei suoi amici – un piccolo segno sulla cima del monte Roen, la montagna che amavi cosi tanto, così noi e tutte le persone che ti volevano bene avremo un posto per ricordarti anche quassù. Ci manchi tanto».

Profondo e significativo è stato anche il ricordo, con una preghiera e un canto commosso, della Pro Loco di Amblar. Un gesto spontaneo, nella notte magica dei fuochi del sacro cuore, perché Daniele sapeva davvero farsi voler bene da tutti.

Daniele è stato ricordato domenica sera, in occasione dei fuochi del sacro cuore, dalla Pro Loco di Amblar

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza