Connect with us
Pubblicità

Trento

Paolo Frizzi è il nuovo presidente dell’Ana di Trento

Pubblicato

-

Con 16.150 voti Paolo Frizzi, già vicepresidente vicario, è il nuovo presidente della Sezione dell’Ana di Trento.

L’ufficialità è arrivata alle 11.15 di questa mattina quando i 344 delegati – collegati in videoconferenza da 19 zone del Trentino – hanno fatto pervenire presso la sede legale di vicolo Benassuti le loro preferenze.

Paolo Frizzi, unico candidato in corsa, succede a Maurizio Pinamonti, da 9 anni alla guida delle penne nere trentine. A portare il suo saluto anche il presidente dell’Ana nazionale Sebastiano Favero.

Pubblicità
Pubblicità

Un lungo applauso, seppur virtuale, per Maurizio Pinamonti. E un forte in bocca al lupo al suo successore, Paolo Frizzi, eletto questa mattina alla guida dell’Ana di Trentino con 16.150 voti.

Il cambio al vertice degli alpini trentini avviene secondo una formula insolita ma non per questo meno sentita: l’assemblea sezionale per la prima volta in 100 anni di storia si è svolta in video-conferenza: in collegamento con la sede centrale di vicolo Benassuti, dove si sono svolti i lavori assembleari, i 19 seggi territoriali, uno per ogni zona che caratterizza la geografia associativa della Sezione.

Un’assemblea fuori dall’ordinario – Un’assemblea anomale, organizzata e gestita nel rispetto delle misure di sicurezza dettata dall’emergenza sanitaria, che come ha rimarcato il consigliere nazionale Mauro Bondi, nominato a presiedere i lavori, “si svolge secondo una formula particolare per noi che siamo abituati alla fisicità, ad essere sempre numerosi nei nostri ritrovi e tra la gente. Particolare perché salutiamo dopo 9 anni il nostro presidente Maurizio Pinamonti: lo salutiamo a distanza anche se l’abbraccio dei 24 mila alpini trentini sarebbe stato il giusto riconoscimento. Particolare perché, seppur nella continuità, si apre una nuova stagione per la nostra Sezione”.

Pubblicità
Pubblicità

Un lungo applauso è partito al termine della relazione morale di Maurizio Pinamonti, l’ultima del suo mandato. Tutti in piedi in segno di riconoscenza nelle 19 le sedi collegate a distanza. E tanti occhi lucidi.

“Nei cent’anni della nostra storia associativa, mai avremmo pensato di dover convocare il nostro importante incontro annuale attraverso i sistemi informatici e non poter incontrarci, abbracciarci, salutarci e dare la possibilità al presidente di ringraziarvi per il vostro impegno, la vostra dedizione e per avermi sempre accompagnato e sostenuto in questi miei nove anni di presidenza. Nove anni di impegno e intenso lavoro alla guida della grande famiglia verde, ricompensati però da tanti traguardi, emozioni e soddisfazioni che rimarranno per sempre impresse nel mio cuore e nella memoria. Dalla costruzione della casa dello sport “Tina Zuccoli” a Rovereto Secchia alla meravigliosa 91^ Adunata nazionale, dalla ricostruzione del Museo Nazionale Storico degli Alpini sul Doss Trent agli ultimi impegni nel combattere l’emergenza Covid-19: sono tanti i momenti indelebili. Ora è il momento di fare “zaino a terra”, anche se nell’immaginario collettivo, si sa, un alpino dovrebbe sempre tenerselo ben stretto sulle spalle. Al futuro direttivo chiedo un rinnovato impegno. E a Paolo Frizzi, il 18 esimo presidente della Sezione Ana di Trento, un grande in bocca al lupo. A te affido i nostri soci nella convinzione che il tuo mandato fonda le sue basi sulla continuità associativa e su un’indiscussa fede alpina. Buon lavoro!”.

I saluti dei presenti  – Il presidente dell’Ana nazionale Sebastiano Favero: “Per gli alpini non esiste l’impossibile: lo dimostrano ogni giorno. In silenzio, senza clamori, ci siamo stati e ci siamo ancora in questo difficile momento: questa è la forza che ci accompagna. E questa è la forza che ha dimostrato Maurizio Pinamonti in questi anni di impegno alpino. Un’amicizia, la nostra, nata durante il servizio militare, e che da allora ci ha sempre legato. Hai portato avanti la Sezione di Trento con un modo di essere e di fare esemplari, riuscendo a trasmettere serenità e autorevolezza anche nelle sfide più ardue. Preparati perché non è ancora il momento di porre lo zaino a terra: sarai il presidente dell’assemblea nazionale dei delegati nazionale che si terrà a fine luglio: ti vogliamo ancora con noi. A Paolo Frizzi un grande augurio: condivido questa scelta e sono certo che con la tua determinazione, capacità di sintesi e spirito di servizio porterai avanti l’Ana di Trento nel migliore dei modi, trasmettendo questi valori ai più giovani”.

Il presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher: “Grazie a quello che fate da sempre per le nostre comunità, nelle valli, nelle periferie. Il vostro è un impegno gratuito, un’assunzione di responsabilità senza se e senza ma. Molti dei nostri paesi vivono grazie a voi, alle 261 gruppi e altrettante sedi sparse sul territorio: luoghi dove traspare socialità, generosità e voglia di fare. A tutti voi, al nuovo presidente e al futuro direttivo l’augurio di continuare su questa strada fatta di bontà, dialogo e ascolto”.

Il sindaco di Trento Alessandro Andreatta: “Grazie di cuore. Ci siete sempre stati anche in questo periodo di emergenza sanitaria, con umiltà e grande efficienza, consegnando tablet e vestiti negli ospedali, presidiando i parchi cittadini e consegnando pacchi vivere a chi ne aveva bisogno. Gli anni appena trascorsi sono stati entusiasmanti, impegnativi e delicati. Penso alla 91^Adunata nazionale: un grande successo per la nostra città e la nostra provincia. Gli alpini sono una riserva di concretezza, motore di solidarietà, che continueranno – anche negli anni a venire – a rispondere alle esigenze della comunità. Gli alpini sono sintonizzati sui bisogni della gente e per questo non passeranno mai di moda”.

A portare un saluto virtuale all’assemblea anche il Comandante delle Truppe Alpine gen. Claudio Berto, il presidente dei Nuvola trentini Giorgio Seppi e il presidente di Cassa di Trento, Lavis – Mezzocorona e Valle di Cembra e del Gruppo Cassa Centrale Banca Giorgio Fracalossi.

A moderare l’assemblea lo speaker di tante Adunate, Nicola Stefani. Alle 11.15 l’esito del voto: Paolo Frizzi è il nuovo presidente

“Sono un uomo fortunato perché ho avuto un nonno e un papà artiglieri alpini. Loro mi hanno mostrato la strada dell’associazionismo, un cammino lungo quasi 30 anni. Ho avuto il privilegio di servire il mio Paese con il cappello alpino ben piantato in testa. E ho avuto il privilegio di essere al fianco di Maurizio in questi anni vissuti sempre al massimo: insieme abbiamo raggiunto tante vette, condividendo fortune, soddisfazioni e molta esperienza. La Sezione di Trento – e non me ne vogliano le altre – resta sempre la migliore, anche se gli anni passano e i presidenti cambiano. Noi ci siamo e non ci tireremo mai indietro: questo, tra l’altro, è l’anno del nostro anniversario di vita associativa. A tutti noi, quindi, i migliori auguri”. – queste le prime parole del nuovo presidente

Una Sezione, quella di Trento, che oggi conta 23.544 soci, di cui 17.528 alpini e 6.016 soci aggregati. I Gruppi, nelle 19 zone, sono 261.

Nel corso del 2019 gli alpini trentini hanno lavorato gratuitamente in favore di chi ne aveva bisogno per un totale di 137.867 ore e hanno devoluto in beneficenza 249.042,68 euro.

Clicca qui per vedere i consiglieri eletti ANA

Clicca qui per vedere i consiglieri eletti di zona

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]
  • Spostarsi con un taxi volante: dal 2023 inizia il progetto Volocopter 2X
    Negli ultimi anni l’idea di mobilità cittadina sta cambiando ed evolvendo in nuovi modelli di business affacciandosi ed avvicinandosi sul mercato automobilistico. Per ovviare al problema del fiume di automobili e veicoli senza fine, tipici di un traffico congestionato, la compagnia tedesca Volocopter in parntership con la Japan airlines ha annunciato la possibilità di sfruttare […]

Categorie

di tendenza