Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Il collegamento San Martino-Rolle si farà: tecnici al lavoro per risolvere le ultime criticità

Pubblicato

-

La funivia San Martino di Castrozza – Passo Rolle si farà. I tecnici sono al lavoro per risolvere gli ultimi problemi, ma la prospettiva concreta è che il collegamento funiviario sarà realizzato, ovviamente dopo aver risolto anche le problematiche legate all’impatto ambientale.

Il progetto è di Trentino Sviluppo ed è concepito in una logica di mobilità green specialmente per il periodo estivo, ma può essere anche una risposta al disagio che i residenti devono affrontare, quando d’inverno la strada di collegamento è spesso chiusa al traffico.

Una funivia rappresenterebbe anche un intervento forte per il rilancio della ski area e tutto nasce da un protocollo d’intesa che risale al 2015, al quale ha fatto seguito la realizzazione della cabinovia Bellaria – Valbonetta con un costo d’opera di 8 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità

La cabinovia è stata inaugurata nel settembre del 2018 ed è questo il tracciato che verrà prolungato con l’impianto funiviario di collegamento al Passo Rolle.

Come tutti gli impianti del comprensorio di San Martino, sarà alimentato da energia 100% rinnovabile prodotta dalle centrali idroelettriche delle Valli del Primiero e del Vanoi.

Lunga 4.650 metri e con un dislivello di 500, per un tempo di percorrenza di 16 minuti (6 m/s al secondo), quest’opera è pensata anche per la stagione estiva, grazie alla possibilità di trasportare, oltre ai turisti, anche le biciclette, nell’ottica di una valorizzazione degli impianti di risalita trentini non solo d’inverno, ma 365 giorni all’anno.

Pubblicità
Pubblicità

 “Un progetto, quello di rilancio dell’area sciistica San Martino di Castrozza-Passo Rolle, osservano il presidente Maurizio Fugatti e l’assessore all’Artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni, sul quale la Giunta provinciale sta avendo la massima attenzione, in particolare in questo momento di grande difficoltà. Un progetto di sviluppo territoriale e di rilancio in chiave “green”, nel segno della sostenibilità, che va nella direzione auspicata da un preciso territorio, ma che in realtà va a sostenere la ripresa dell’intero sistema Trentino”.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza