Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Bando Generazioni: 16 progetti per far ripartire la cultura

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono stati presentati questa mattina in diretta Facebook e YouTube i 16 progetti selezionati per la nuova edizione del bando Generazioni, che invitava ad aprirsi a “nuove dimensioni”, per riflettere sul tema della rigenerazione dei territori, dei quartieri, delle periferie e dei borghi.

Tanti i territori toccati dai progetti: le città capoluogo, ma anche i centri minori e le valli, con un’attenzione specifica all’impegno e al protagonismo giovanile.

Alla presentazione hanno partecipato, in rappresentanza delle istituzioni che sostengono l’iniziativa, gli assessori Mirko Bisesti e Giuliano Vettorato. Ospite Emmanuele Curti, archeologo e manager culturale.

Pubblicità
Pubblicità

Era davvero tanta l’attesa e già il numero dei progetti presentati – 77, il doppio dello scorso anno – lasciava intendere le grandi aspettative riposte in questa opportunità.

Le cooperative sociali Young Inside e Inside, che organizzano il bando con il sostegno delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione autonoma TrentinoAlto Adige/Südtirol, si sono impegnate per dare una risposta forte ai territori.

In accordo con i partner istituzionali, gli organizzatori hanno deciso di premiare la grande qualità delle proposte, aumentando le risorse destinate al bando e portando a 16 il numero dei progetti finanziati.
Questa è stata una primavera particolare, pesantemente segnata dall’emergenza Covid-19: la pandemia ha inciso anche sulle attività di tutti coloro – persone, associazioni, cooperative o altro – che operano sul territorio per costruire occasioni di crescita e condivisione. Intervenire in loro sostegno, aiutarli nella ripartenza, è diventato lo scopo di questo bando.
Non si parla però solo di Covid nei progetti presentati.

Pubblicità
Pubblicità

Le tematiche affrontate dal punto di vista della rigenerazione sono tantissime: il territorio, l’educazione ambientale, la musica, gli antichi mestieri, l’arte, il passaggio all’età adulta, lo sport. Mai come quest’anno, gli ambiti esplorati sono tanti e tanto ricchi.

Non è stato quindi semplice il lavoro della commissione regionale che, fra i progetti presentati, ha selezionato i 16 vincitori. Come gli scorsi anni, i progetti sono divisi in tre categorie: quelli “regionali”, che vedono la collaborazione di realtà provenienti dal Trentino e dall’Alto Adige; quelli “provinciali”, che coinvolgono più soggetti della stessa provincia; quelli presentati autonomamente da un singolo soggetto (associazione, cooperativa, gruppo informale o altro).

I progetti vincitori sono stati presentati questa mattina in diretta Facebook e YouTube alla presenza dei rappresentanti istituzionali delle Province autonome di Trento e Bolzano.

“La parola ‘Generazioni’, ha dichiarato in conferenza stampa il vicepresidente e assessore alla Cultura italiana della Provincia autonoma di Bolzano Giuliano Vettorato, racchiude il significato del ‘generare azioni’, un bel gioco di parole che descrive qual è il nostro obiettivo. Stiamo uscendo da un periodo particolare, quello della pandemia, in cui tutti – persone, imprese, associazioni – hanno vissuto momenti difficili. La Cultura, però, non si è mai fermata e con questi progetti vogliamo indicare una strada. Il grande risultato del bando Generazioni 2020 dimostra che la piattaforma funziona ed è un bell’esempio della collaborazione con la Provincia di Trento”.

“Ci tenevo a portare il saluto delle istituzioni, in particolare in questo periodo complicato, ha proseguito l’assessore alla Cultura della Provincia autonoma di Trento Mirko Bisesti. “Il bando Generazioni quest’anno ha avuto risultati straordinari, confermando la bontà di un impegno iniziato lo scorso anno. Anche la cultura, come molti settori, ha subito le conseguenze pesantissime del lockdown. La cultura è fatta di manifestazioni e di persone e il nostro obiettivo deve essere quello di creare le condizioni perché tutto questo sia di nuovo possibile. Mai come in questo momento c’è bisogno di energie nuove e voglia di fare, per ritornare, si spera nel più breve possibile, alla normalità”.

E ancora, Alessandra Benacchio, coordinatrice del progetto: “Generazioni chiama Percorsi i progetti attivati grazie al suo bando annuale, perché piccole e grandi azioni creano nella loro complessità una rete di relazioni che rimanda visivamente, e non solo, a un reticolo di cammini da percorrere insieme. Strade che potremmo chiamare ‘della cultura’, che attraversano e contaminano luoghi e persone”.

È poi seguito l’intervento di Emmanuele Curti. Project manager culturale, impegnato lo scorso anno in Matera 2019 – Capitale europea della cultura, Curti è fra gli animatori de “Lo Stato dei luoghi”, la rete nazionale di rigenerazione urbana a base culturale che ha promosso nei mesi scorsi la creazione di un ”Alfabeto Pandemico”.

Nel suo intervento, Curti ha sottolineato come i progetti selezionati “siano riusciti a declinare in modo nuovo il concetto di ‘ri-generazione’ e a riscrivere la relazione fra le generazioni”.“La voce delle realtà che hanno partecipato, ha proseguito Curti, è chiara e forte: bisogna ricostruire un vincolo di comunità che sappia nutrirsi di nuove narrazioni, che sia in grado di andare ad abitare spazi comuni e che possa contribuire a costruire una nuova dimensione economica”.

Il video integrale della presentazione è disponibile sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Generazioni: I progetti vincitori

Fanno riferimento alla prima categoria, quella delle proposte regionali, i progetti “Coordinate rigeneranti” e “MOU – Narrazioni di una MOntagna comUne”.

Il primo, presentato dall’associazione Magari di Bolzano con la collaborazione di Brave New Alps e del collettivo Diverse Economies Resource Fund, intende reagire al Covid-19 creando un fondo di saperi, risorse e strumenti da mettere a disposizione di persone, gruppi e associazioni; il secondo, promosso dall’alense Infiorescenze con la bolzanina Cooperativa 19, vuole creare una narrazione condivisa della Lessinia a partire dalle microstorie delle persone che vi vivono.

Sono undici, invece, i progetti provinciali, sei in Trentino e cinque in Alto Adige.

Per la provincia di Trento: “Broilo – Mangiare con le mani”, proposto dal gruppo informale UTEMAA con la Fondazione Cassa Rurale Val di Non, BIM dell’Adige, APT Val di Non, Comunità di Valle e Comune di Predaia; “reMoto” della Pro Loco di Sagron Mis con l’associazione culturale CampoSaz di Trento, la fondazione Riusiamo l’Italia di Novara e l’associazione Laboratorio di Sagron Mis; “Co-vi-d: come vivere domani? Percorsi tra dialogo ed espressione creativa”, di Jonas Trento con lo Studio d’Arte Andromeda; “Dove si Crea XL”, di Impact Hub Trentino – Alto Adige, con il Comune di Trento, l’associazione culturale Smarmellata di Arco, il Piano Giovani della Bassa Valsugana e Tesino e quello di Rovereto; “N.VI.A.TE.

Una comunità in cammino”, dell’associazione Selva Green con la Pro Loco di Grigno; “Ledro Land Art Project: primi passi verso un’impresa culturale giovanile tra arte e natura in Valle di Ledro”, della cooperativa Sole con le associazioni Encontrarte di Pieve di Ledro, l’Alveare di Croviana, Il Masetto di Folgaria e la Pro Loco di Bezzecca.
Per la provincia di Bolzano: “We act – We do – We change” di Fridays For Future Bolzano con Jugenddienst Bozen-Land; “Gen.Z 4 BZ — Urban play per la rigenerazione urbana”, proposto da Daria Shmitko e Emilio Grazzi con la cooperativa Studio Comune di Bolzano; “San Vigilio In(ter)Vista”, di Upad con il Comitato di Quartiere di Piazza San Vigilio e Urania Meran; “Mo’ Cambierà”, di I-Moka Bolzano con Coop Eureka; “PlaceOff” della cooperativa Edu.Art di Bolzano con il liceo “Giovanni Pascoli”, La Strada – Der Weg onlus e Medialab Società Cooperativa.

Tre i progetti singoli approvati.

Ci sono i bolzanini “Message in the Bottle” e “Se questo muro potesse parlare”.

Il primo, proposto dal gruppo informale Team Base Zero, punta a riscoprire il valore dei rapporti interpersonali al tempo del Covid-19; il secondo, del collettivo Outbox, intende realizzare una grande opera d’arte murale nel quartiere Don Bosco.

In Val Rendena abbiamo invece “Memorie e luoghi dell’alta Val Rendena: generazioni a confronto”, con cui la cooperativa sociale Incontra vuole costruire una memoria collettiva condivisa.

Generazioni è un progetto culturale regionale promosso dalle cooperative sociali Young Inside e Inside con il sostegno degli Uffici Politiche Giovanili delle Province autonome di Bolzano e Trento e della Regione autonoma Trentino – Alto Adige/Südtirol.

Organizza ogni anno una rassegna di eventi diffusa sul territorio di tutta la regione e un bando per il finanziamento di progetti che si rivolge ad associazioni, cooperative, fondazioni, comitati e gruppi informali.

Per l’autunno 2020, Generazioni è al lavoro su un calendario di appuntamenti in presenza e online.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Le Vignette di Fabuffa21 minuti fa

Aborto, legge 194: i pro e i contro e la Boldrini contestata dalle femministe

Italia ed estero14 ore fa

Bambina di 8 mesi picchiata dal compagno della madre: è gravissima

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

A fuoco una cucina a Moena, il rapido intervento dei vigili del fuoco limita i danni

Trento14 ore fa

Coronavirus, 512 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Trentino

Le ultime dal Web19 ore fa

Morto Bruno Bolchi il primo calciatore a comparire sulle figurine Panini

Trento19 ore fa

Alta Formazione Professionale: al CFP ENAIP di Villazzano, la cerimonia di consegna dei diplomi

Italia ed estero19 ore fa

Scontri tra tifosi per una partita di calcio: 185 morti in Indonesia – IL VIDEO

Italia ed estero23 ore fa

Anche in Italia le zanzare mutano geneticamente adattandosi ai pesticidi

Trento23 ore fa

Attività motoria e sport nelle scuole, 420 mila euro per il 2022/2023

Trento23 ore fa

Sistemazioni idrauliche e forestali, in campo risorse per 116 milioni di euro in 5 anni

Bolzano23 ore fa

Erano morte dopo un volo di 100 metri: ieri il complicato recupero del mezzo

Italia ed estero1 giorno fa

15 chilometri di follia: rapinatore in fuga ruba 3 auto e uccide un ciclista

Arte e Cultura1 giorno fa

Da domani la delegazione di Trento a Praga 1 per i vent’anni del gemellaggio

Vita & Famiglia1 giorno fa

Festa Nonni. Pro Vita & Famiglia: «Serve Sottosegretario per anziani poveri e soli»

Spettacolo1 giorno fa

Blonde: stellare Ana de Armas nelle vesti di Marilyn Monroe

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento6 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica7 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…4 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

Le ultime dal Web6 giorni fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza