Connect with us
Pubblicità

Riflessioni fra Cronaca e Storia

Statue abbattute: le pericolosa cancellazione della memoria del passato

Pubblicato

-

In questo periodo in cui assistiamo alla distruzione e al vilipendio di statue dedicate ai personaggi più disparati, da Cristoforo Colombo a Mohāndās Karamchand Gāndhī sino ad Indro Montanelli, non può non venire un sospetto: ma questi giovani demolitori sono davvero da ammirare per il loro zelo?

Certamente i personaggi di cui si è detto non erano perfetti, avevano tutti i loro limiti, più o meno gravi: ma c’è qualche personaggio storico che possiamo considerare immune da colpe? Un tempo si diceva: “chi è senza peccato scagli la prima pietra”.

Abbattere statue, saccheggiare negozi e vetrine, inginocchiarsi davanti a Tizio o a Caio, mentre si calpesta Sempronio per il suo colore della pelle, cambierà il mondo in meglio? Si sta lottando davvero per la pacificazione, per costruire ponti, per migliorare la società, o si stanno scavando nuovi solchi, in nome dell’utopia? Sono solo alcune delle domande che mi vengono in mente, osservando quanto accade in America, proprio in questi giorni.

Pubblicità
Pubblicità

Mi chiedo anche perché questo improvviso risveglio proprio a ridosso delle elezioni presidenziali, dal momento che l’uccisione di afroamericani da parte di poliziotti non è certo una novità dell’ultima ora, e tanto meno è collegabile – in una città governata dal partito democratico, con un capo della polizia di colore, in uno stato democratico – all’attuale presidenza (checché se ne possa pensare).

Non è che ancora una volta queste manifestazioni sono molto meno spontanee di quello che si vuole far credere? Perché i Clinton e i Bush, che hanno incendiato il mondo in tempi non lontani, ora si ergono a paladini dei manifestanti?

Perché l’ex segretario di Stato repubblicano, Colin Powell, l’uomo che nel 2003 raccontò al mondo la bugia immensa delle armi chimiche in mano all’Iraq, oggi, invece di tacere, soffia sul fuoco “interno”, come allora soffiava per appiccare l’incendio bellico verso l’esterno?

Pubblicità
Pubblicità

E perché quegli stessi manifestanti che oggi sono così agguerriti, non hanno mai mosso e non muovono un dito per i civili libici che muoiono a migliaia ogni mese, a causa di un’ iniqua guerra scatenata da Francia e Inghilterra, nel 2011, ma con il decisivo consenso del presidente Obama e dal suo segretario di Stato Hillary Clinton?

Al di là delle domande, più o meno retoriche, viene immediato un confronto con il passato: i nazisti di Hitler, i comunisti di Lenin, Stalin, Mao e Pol Pot procedettero sistematicamente alla cancellazione della memoria del passato, in nome del “bene” di cui si ritenevano portatori e detentori (vedi qui).

In particolare il dittatore comunista cinese Mao, negli anni della rivoluzione culturale, riuscì a convincere i giovani – che sono sempre un po’ idealisti, ma anche molto ingenui e per questo più facilmente strumentalizzabili -, a percorrere il paese abbattendo statue di Confucio, monumenti, incisioni, libri del passato…: tutto andava distrutto, perché tutto era detestabile.

Solo il libretto rosso di Mao aveva diritto all’esistenza. Solo i devastatori potevano considerarsi “buoni e giusti”.

Nell’Occidente di oggi non siamo ancora a questi livelli, ma quando si comincia, non si sa dove si finirà…

A cura di Francesco Agnoli

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza