Connect with us
Pubblicità

Società

Le persone si arrendono: smettono di cercare lavoro. Come uscire da questa spirale negativa?

Pubblicato

-

Come abbiamo scritto nell’ultimo articolo, una crisi economica paragonabile a quella di oggi, dovuta all’emergenza COVID-19, risale  solo all’anno 2013.

Per sette anni comunque abbiamo stagnato economicamente senza particolari risvolti produttivi e lavorativi degni di nota.

Che cosa può succedere allora nella mente di chi cerca lavoro oggi?

Pubblicità
Pubblicità

Abbiamo chiesto ad un piccolo campione di persone disoccupate o che hanno appena perso il lavoro che cosa stanno facendo per trovare un’occupazione e molti,  in accordo con i dati statistici ufficiali, hanno risposto che hanno smesso di cercare.

Si sono dunque arresi? Si pensi che secondo l’Eurostat, l’Agenzia statistica dell’Unione Europea, nel primo trimestre del 2015, e quindi non in una situazione di emergenza come quella che abbiamo appena vissuto, ben 4,5 milioni di italiani senza lavoro non si sono attivati per cercare un’occupazione e di conseguenza sono stati esclusi dal gruppo dei disoccupati.

In poche parole per ogni 100 persone occupate, 15 hanno cercato lavoro e 20, anche se avrebbero voluto lavorare, hanno smesso di cercare un impiego. Vi è quindi un numero di persone che vivono al limite della sussistenza maggiore di quello che immaginiamo e che purtroppo si arrendono.

Pubblicità
Pubblicità

Com’è possibile arrivare  in questa situazione?

Dal punto di vista psicologico, questo fenomeno potrebbe essere spiegato prendendo spunto dal principio della rana bollente ben descritto e spiegato nel libro “Fattore 1%: Piccole abitudini per grandi risultati” del Dottor Luca Mazzucchelli.

Tale principio si basa su un racconto di una rana che salta per caso in un pentola piena d’acqua appena messa sul fornello acceso. La rana nuota  tranquillamente nell’acqua pulita e tiepida che piano piano si riscalda. Quel piccolo animaletto trova la situazione ancora gradevole abituandosi gradualmente all’aumento del calore, ma purtroppo la temperatura continua a crescere, diventando davvero alta, e la povera rana, ormai indebolita e abituata ad un dolore sempre più forte, arriva alla morte.

La rana non ha reagito in quanto ha avuto il tempo di abituarsi, un po’ come le persone che non lavorano o hanno perso la loro occupazione e piano piano non riescono più a reagire, sia per abituazione, come è successo alla rana, sia per impotenza appresa entrando così in uno stato depressivo che li immobilizza sempre più.

Ma cosa significa impotenza appresa?

Questo stato emotivo è stato spiegato dal dottor Seligman che, attraverso esperimenti, ha dimostrato che il cane che non riesce a prevedere l’arrivo di uno stimolo negativo, non reagisce più e resta fermo e inerme al dolore inflitto. Così come il cane di Seligman, anche l’essere umano quando si trova nella situazione in cui non riesce più a reagire o meglio, qualsiasi cosa fa, non riesce a modificare lo stato di sofferenza, smette di attivarsi e quindi, per quanto riguarda la ricerca del lavoro, si ferma e non si adopera più per la propria sistemazione economica.

Si perde la fiducia, si resta a casa preferendo lavorare saltuariamente e in nero. La cosa veramente triste e dolorosa è che l’Italia è diventata la nazione più scoraggiata d’Europa nella ricerca del lavoro.

Come uscire quindi da questo impasse?

Forse come dice la ricercatrice americana Angela Duckworth bisognerebbe diffondere una cultura della grinta che aiuti le persone a non arrendersi di fronte alle avversità. La Duckworth, attraverso una costante ricerca scientifica e molte interviste a persone di successo, ha trovato che cercare un lavoro che corrisponda alle proprie inclinazioni, non solo ci aiuterà ad essere più soddisfatti nella propria occupazione, ma anche nella vita in generale.

Tuttavia per essere persone che agiscono con grinta e raggiungere i propri obiettivi non è importante solo avere un talento o una predisposizione per qualcosa, ma anche avere o sviluppare la perseveranza nel seguire e potenziare tale predisposizione.

Quello che manca oggi più che mai è proprio la perseveranza, basta infatti la presenza di ostacoli, o aver vissuto delusioni, che ci fermiamo rinforzati negativamente anche da chi ci sta vicino e che senza volere ci aiuta a fermarci nella nostra situazione di confort e a rinunciare non solo ad un lavoro, ma a questo punto, anche a vivere.

Non fermiamoci a questo: si può imparare ad essere perseveranti e passo dopo passo giungere dove non avremmo mai immaginato di arrivare e a questo punto essere di esempio agli altri creando una spirale di cambiamento positivo.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza