Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

La principessa Isabella a Rovereto: bravi gli studenti del Rosmini, ma c’è una piccola imprecisione

Pubblicato

-

Hanno studiato, tradotto e trascritto lapidi e documenti storici, ricreato un viaggio antico e realizzato video e racconti, i ragazzi della 3B Scientifico del liceo Antonio Rosmini di Rovereto e hanno pubblicato un book e una mappa animata che racconta il viaggio a Rovereto, nel 1760, della principessa Isabella di Borbone Parma.

La ricerca – coordinata dalla docente Silva Filosi – è partita nel 2018 e si è configurata come progetto di Alternanza Scuola Lavoro nel 2019 – 2020. I ragazzi prima si sono dedicati a un lavoro di tipo storiografico studiando e traducendo lapidi latine presenti in città.

Secondo la ricostruzione di Luigi Gatti gli studenti avrebbero però commesso un piccolo errore.

Pubblicità
Pubblicità

«Ho letto l’articolo storico riguardante la tappa della principessa Isabella di Borbone Parma a Rovereto durante il suo viaggio verso l’Austria. Si tratta di un lavoro davvero interessante – scrive Gatti alla nostra redazione – per il quale faccio i miei apprezzamenti agli studenti interessati e a quanti li hanno seguiti nel lavoro, dagli insegnanti agli archivisti ecc».

«C’è però una imprecisione storica abbastanza rilevante – aggiunge Gatti –  laddove si dice che la principessa fu accompagnata dall’infante Carlo Sebastiano di Borbone (1716 – 1788), fratello della principessa e futuro duca di Parma e Piacenza, re di Spagna, re di Napoli e re di Sicilia. Il fatto è che questo Carlo Sebastiano non era fratello di Isabella, bensì suo zio e all’epoca del viaggio era re di Spagna, dopo essere stato re di Napoli e di Sicilia fino al 1759. Personalmente, ignoro chi fosse ad accompagnare la principessa ma se fu un Carlo, doveva essere il cugino, futuro Carlo IV re di Spagna, ma non di Napoli e di Sicilia, che all’epoca aveva 22 anni; se fu il fratello, allora doveva trattarsi di Ferdinando, futuro duca di Parma, che all’epoca del viaggio però aveva appena 9 anni. Questo per la debita precisione storica»

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza