Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Ancora chiuso il lungolago a Baselga di Pinè. Santuari:”chiusura all’italiana”. Le minoranze:”senza parole”

Pubblicato

-

Grande è la delusione da parte della cittadinanza di Baselga di Pinè, amareggiata dal fatto che la passeggiata del  lungolago, a distanza di 19 mesi dalla tempesta Vaia, sia ancora ufficialmente chiusa.

Tempo fa, è stata anche fatta una ricostruzione della situazione lungolago da un media trentino che lodava la giunta comunale per aver trasmesso alla Provincia la documentazione per attivare la procedura d’urgenza dopo 19 mesi… forse un po’ in ritardo?

Questo saranno i lettori a deciderlo. Ma purtroppo non è tutto!

Pubblicità
Pubblicità

Nell’articolo in questione si cercava persino di accusare turisti e residenti di violare delle leggi sacre facendo il giro al lago definendole «dei ragazzini ribelli che provano una soddisfazione palpabile nel spostare e tagliare lucchetti pur i fare il giro al lago.»

Secondo le minoranze comunali la realtà è però ben diversa; i consiglieri ritengono infatti che le affermazioni della giornalista “non meritino commento” poiché le barriere della passeggiata sono da un lato aperte e dall’altro aggirate da mesi a causa della mancanza di sorveglianza.

E’ anche importante notare l’assenza di cartelli di divieto o ordinanza sulle barriere; solo da un lato è presente un cartello di pericolo generico.

Pubblicità
Pubblicità

Confesso che anche io faccio il giro al lago, non avendo trovato cartelli di divieto o ordinanze e non ho mai toccato una transenna o un lucchetto. – così ci esprime la sua idea Alessandro Santuari, candidato sindaco del centro-destra alle prossime elezioni comunali, e poi ancora – “Come ingegnere mi sento di escludere che sia stata la progettazione a richiedere tanto tempoUn intervento da poco più di 170 mila euro di opere non comporta certo tempi tanto lunghi, e posso dirlo avendo seguito numerose opere pubbliche da milioni di euro.  Da tecnico poi mi sento di dire che se è vero che c’è una reale situazione di pericolo serve una soluzione efficace e un controllo adeguato. Qualche malizioso potrebbe definire la “chiusura” attuale come la classica soluzione all’italiana (chiudo ma non chiudo…): non penso sia questo il giusto modo di affrontare i problemi. Se c’è pericolo si chiude, se non c’è si apre, così la vedo.”

Il candidato ci dichiara anche di essere ”senza parole e deluso quando vedo migliaia di persone definite dalla stampa come ragazzini ribelli.”

In merito al ritardo nella riapertura della strada Santuari, in accordo con le minoranze, si esprime così:” Sono appena rientrato da un allenamento di orienteering sopra il lago delle Piazze: abbiamo un territorio meraviglioso che aspetta solo di essere giustamente valorizzato e rispettato. Come cittadino e amante del nostro Altipiano penso di interpretare il pensiero di migliaia di persone, residenti e non, rattristate e deluse nel vedere cantieri ovunque e nessun movimento sulla sponda est del nostro lago,  con l’amara prospettiva di una seconda estate di “chiusura”.  Come osservatore esterno della vita amministrativa, ho visto portare a termine opere post Vaia complesse, su terreni privati e in tempi decisamente più brevi.

L’idea che ho potuto maturare cercando di ricostruire la vicenda è che non sia stato portato avanti sin dai primi giorni del post Vaia un dialogo costruttivo con l’amministrazione provinciale, con un rallentamento dell’intero iter. Temo che non sia stata data la stessa priorità che è stata riservata ad altri interventi, non comprendendone sinceramente il motivo. Sono dell’avviso che dovrebbe essere data priorità assoluta a quello che più sta a cuore di cittadini e amici della nostra Valle.

Abbiamo un territorio meraviglioso, un lago unico che tanti ci invidiano. I normali cittadini, come mi giudico, chiedono di poterlo vivere nella sua semplicità ed è giusto a mio avviso che si dia più importanza al “Giro al Lac” rispetto a sistemazioni “urbane” che, pur se importanti, possiamo trovare in qualsiasi altra città

Purtroppo la realtà penso sia evidente a tutti. La speranza è che dialogo e confronto costruttivo per il bene comune prevalgano rispetto a lotte di posizione che tanto sono lontane dalle esigenze della gente.”

Per Santuari è quindi una questione di priorità.

Anche le minoranze (Lega, Pinè Futura e Comunità Pinetana), fanno notare come riguardo ai lavori di somma urgenza si abbia assistito a sistemazioni anche molto critiche (strada provinciale Montagnaga-Pergine, dissesti nel Comune di Bedollo e S.Orsola), realizzate anche su terreni privati, che con le procedure di somma urgenza e pubblica utilità sono state progettate, appaltate ed ultimate in tempi ben più contenuti e oggi fruibili.

Il ritardo, secondo costoro, sarebbe quindi frutto dell’inefficienza o della mancanza di priorità dell’amministrazione comunale che è riuscita a richiedere i lavori di somma urgenza solo dopo 19 mesi dalla tempesta Vaia.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza