Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Motociclismo in Trentino: «Basta astio contro i centauri, Fugatti ci ascolti!»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Egregio direttore,

la stagione motociclistica sta iniziando, in ritardo, ma inizia e con essa gli incidenti, anche mortali, che vedono coinvolti noi motociclisti.

Leggevo con attenzione le notizie riguardanti il “Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica“, convocato dal Presidente Fugatti, che cerca soluzioni per arginare questa strage di motociclisti, più o meno incolpevoli, ma prima di tutto mi è sorta spontanea una domanda: in quel comitato quanti sono effettivamente motociclisti?

Pubblicità
Pubblicità

Tanti bei nomi, titoli, gradi altisonanti, ma convocare alla riunione del comitato anche chi effettivamente ci va in moto? Sentire quali sono le impressioni, le idee e le possibili soluzioni ai diversi problemi da chi quei problemi li deve affrontare ogni volta che mette in testa il casco?

Lo abbiamo potuto vedere e saggiare con mano durante la crisi pandemica del COVID: il Governo ha preso decisioni, emanato decreti, ma il tutto ascoltando medici e scienziati specializzati. Non è che perché un politico è “assessore” di qualcosa o “presidente” di qualcos’altro, automaticamente è un esperto della materia, anzi, se fossero stati veri scienziati o medici, non sarebbero stati politici: sono due mestieri diversi.

Allora perché quando si parla di motociclismo, di sicurezza stradale, di modi per prevenire incidenti, anche troppo spesso mortali, non si interpellano i motociclisti?

Pubblicità
Pubblicità

Eppure ci sono varie realtà associative trentine che si occupano di motociclismo, abbiamo anche un campione mondiale delle due ruote, Marco Melandri, sponsorizzato dalla Provincia, così come il team Gresini, impegnato nei mondiali MotoGP e MotoE, ma nel comitato che decide sulla prevenzione degli incidenti non ve n’è traccia.

Quello della prevenzione è un tema difficile e spinoso, è un balletto complesso tra pensare al bene comune e vendere un prodotto o un’immagine. Vi siete mai chiesti perché non ci sono spot di piloti famosi che dicono “Voi non siete piloti, la strada non è una pista, datevi una calmata“?

Perché sono proprio gli esaltati che pensano di vivere l’ultima curva del Gran Premio del Mugello di MotoGP quelli che comprano la moto “replica MotoGP”, il casco con le grafiche del pilota famoso e gli adesivi con il suo numero di gara, quindi quelli sono “clienti” che sognano di essere “piloti” e per questo comprano quei prodotti, se il loro beniamino infrangesse quel sogno, forse non rischierebbero di schiantarsi per un sorpasso azzardato mentre sognano Guido Meda che urla il loro nome, ma non comprerebbero nemmeno quei prodotti che servono proprio per fargli sognare quei momenti, in realtà irraggiungibili.

Ma non solo: la prevenzione, quella vera, è un costo che ha grandi benefici, ma difficilmente misurabili in termini di rientro monetario, mentre mettere autovelox e sguinzagliare sceriffi armati di goniometro per calcolare la giusta angolatura della targa, sono un guadagno, un’entrata diretta di soldi nelle casse comunali, quindi è più facile mettere autovelox, piuttosto che cercare una soluzione reale al problema.

Per cercare di fare prevenzione e migliorare la situazione dovrebbero fare uno studio approfondito, che cerchi tra decine di fattori, che crei una reale istantanea su come avvengono gli incidenti, che tipo di dispositivi di sicurezza avevano i motociclisti addosso al momento dell’impatto, quali tipi di ferite in relazione ai dispositivi di sicurezza, con che tipologia di motociclo è stato fatto l’incidente, quale l’esperienza di guida effettiva del motociclista, insomma, uno studio lungo e costoso, che porterebbe a dei benefici, ma tutto questo ad un costo economico e di tempo: meglio mettere autovelox a caso in giro, così si fa cassa, si fanno i titoloni sui giornali per saziare l’astio di chi odia chi va in moto e “spaventare” i motociclisti.

Permettetemi anche di dire un’ultima cosa, una provocazione ironica, lungi da me voler insultare il comitato, ma se in questi anni la soluzione è sempre stata, ma allora perchè riunire un comitato pieno di grandi nomi titoli e gradi per trovare una soluzione che altro non è che la stessa che danno ogni anno? Mi immagino la riunione: “Facciamo come al solito? Si, ok, nuovi autovelox, da proponiamo anche limiti diversi per le moto, del resto dove mettiamo i 70 all’ora le moto vanno a 120, è logico pensare che se imponiamo i 50 all’ora magicamente tutti lo rispetteranno!“.

Quando vorrete ascoltarci, noi motociclisti siamo qui, magari troveremo insieme un modo per limitare i danni, magari no, ma almeno ci avremo provato, seriamente e con il cuore in mano, quel cuore di motociclista che troppo spesso smette di battere sull’asfalto delle nostre strade.

Lorenzo Galasso – Trento

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: [email protected]

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento5 minuti fa

Autorità per le minoranze linguistiche a Luserna: «Le istituzioni rispondano al più presto alle istanze dei cimbri»

Italia ed estero24 minuti fa

Unione Europea spaccata sull’emergenza gas e Germania nel mirino delle critiche per i 200 mld di aiuti

Italia ed estero31 minuti fa

Nicolò Feltrin di due anni morto per un overdose da hashish

Trento57 minuti fa

Protezione civile, parte del materiale donato alla Moldavia utilizzato a Leuseni

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Alla scoperta della Romea Strata: domenica partenza alle 7.30

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Ala: assegnati i premi del concorso Caprara

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Rovereto e Pesaro unite per la cultura sulle tracce di Riccardo Zandonai

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Arco: «Giovani: coltiviamo il futuro?»

Tecnologia4 ore fa

Ecco i tutorial cattolici per la comunicazione digitale di chiese, parrocchie e pastorali

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Come dentro un film: i giovani di Predaia e Sfruz imparano a essere protagonisti di un cortometraggio

Valsugana e Primiero13 ore fa

Nuova scuola primaria di Vattaro, avviata la procedura da Apac per conto del Comune di Altopiano della Vigolana

Trento13 ore fa

Strage in Bondone: branco di lupi sbrana 26 pecore

Piana Rotaliana13 ore fa

Problemi tecnologici? In Piana Rotaliana arrivano gli sportelli di assistenza digitale

Bolzano14 ore fa

Grave incidente motociclistico in Val Pusteria, 64 enne in ospedale con l’elicottero

Arte e Cultura15 ore fa

Dal 29 ottobre appuntamento al Teatro “S. Marco” con la 25ª edizione di «Palcoscenico Trentino»

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento4 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…6 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Trento2 giorni fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

Le ultime dal Web1 settimana fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza