Connect with us
Pubblicità

Trento

La necessità di essere normali, o eroi. Movida trentina, Il Prefetto, le sanzioni, le soluzioni

Pubblicato

-

Tra tutte le disgrazie che poteva portare la pandemia, una tra le più drammatiche è l’uccisione della socialità.

E di riflesso l’uccisione della gioventù, il nostro futuro, quella che ci darà la gioia dei nipoti, ci aiuterà da anziani, quella che ci chiuderà gli occhi.

Cosa abbiamo fatto da giovani per innamorarci, creare una nostra personalità critica, scoprire la condivisione con gli altri e capire che nel nostro posto del mondo possiamo cavarcela da soli? Le stesse cose che fanno oggi: ci siamo aggregati, per dialogare.

Pubblicità
Pubblicità

Ma oggi l’aggregazione comporta sacrificio e responsabilità, due cose che mal si conciliano con la spensieratezza dell’adolescenza e della gioventù che ancora deve sbattere contro le durezze della vita.

Era facilmente ipotizzabile che alla prima riapertura dopo mesi di necessari arresti domiciliari ci sarebbe stata una corsa all’altro, amicizie, amori, corteggiamenti lasciati in sospeso, voglia di evasione e leggera euforia, anche aiutati da uno spritz, che è comunque un antidepressivo, come lo è una passeggiata nel bosco, o un bacio.

Ed è proprio l’euforia che ci fa dimenticare che non è ancora finita, che la pandemia può ricominciare e tornare a fare morti, ma soprattutto a richiudere nuovamente gli spazi della socialità.

Pubblicità
Pubblicità

Ieri su questo c’è stata una riunione promossa dal Commissariato del Governo con i rappresentanti delle forze dell’ordine, le istituzioni locali, i rappresentanti delle categorie.

I punti nodali sono molteplici: La necessità di mantenere l’ordine pubblico, con controlli diffusi ed erogazione di sanzioni ai trasgressori. Ma anche la necessità di dare ossigeno a chi non incassa da troppi mesi, e rischia la chiusura, dopo aver investito soldi e tempo nella messa in regola della propria attività.

I locali trentini come in tutto il mondo sono una risorsa territoriale, sono un polo sociale con una funzione importante in un’epoca che tende a uccidere la comunicazione diretta, figuriamoci in un’epoca che uccide sul serio. Spesso offrono un punto di ascolto, un rifugio, anche dai peccati, a volte sono il nido di un amore, lo scrigno di promesse eterne.

Sono anche un luogo dove pensare a nuove idee, fuori dai canoni ufficiali di un qualsiasi studio professionale, un luogo dove fare affari, fare la pace con i colleghi, dove pensare, dove esprimersi, dove conoscere e dove imparare. Sono un ammortizzatore del disagio sociale.

Ecco perché è necessario che i locali restino aperti, e per fare questo vanno aiutati e difesi, e soprattutto va distinta la loro diretta responsabilità nella trasgressione delle regole.

In un topos urbano dove la mattina vengono rinvenute bottiglie e lattine che esulano dal locale pertinente, questo non può essere identificato come colpevole di mancati controlli ed erogazione di alcolici priva di criterio. E questo distinguo va assolutamente applicato da chi è deputato alla prevenzione e repressione.

Nella panoramica delle soluzioni Confcommercio Trentino su questo sta lavorando con nuove idee da proporre ai soci, per appunto evitare che soffrano di chiusure e sanzioni, spesso non dettate da responsabilità diretta. La PAT sta facendo altrettanto. Il Comune ha dichiarato massima attenzione su questo problema.

E bene hanno fatto il Prefetto Lombardi, così come il Questore Cracovia ad usare un tono conciliante, sia pure condizionato dalla necessità e urgenza di fare presto perché poi, alla ripresa della pandemia da inosservanza delle regole, non ci sarà più nulla da fare. Un responsabile della sicurezza di un territorio come il Prefetto o il Questore non possono umanamente prendersi un tale rischio, che comporta la fine non solo della carriera ma della propria vita civile. Questo va ben compreso, prima di argomentare a vanvera.

Ieri, da parte degli assessori Spinelli e Failoni, è stato apprezzato il fatto che la maggior parte degli esercenti siano associati alle categorie. Questo ha permesso una pronta informazione e assistenza, e il servizio sarà inevitabilmente maggiore ora che si capito che insieme si può combattere con ragionevole successo ogni situazione critica.

Un’ aggregazione quindi, che permetta assieme la salvaguardia di una attività imprenditoriale, ma soprattutto di una identità, di una dignità. Perché difficilmente un esercente informato, supportato e difeso potrà essere sanzionato ingiustamente.

Quanto detto deve essere recepito e compreso perché mai, come in questo periodo la battaglia è combattuta da tutti noi in prima linea, con enormi sacrifici, accettando con dignitosa umiltà privazioni e dissoluzione del lavoro di una vita, e spesso rischiando la pelle, come ogni categoria che ha deciso di riaprire anche per aiutare l’Italia e il Trentino a far ripartire l’economia, senza aspettare con piagnistei aiuti pubblici che non sono nel DNA dei trentini, abituati al lavoro a testa bassa contro qualunque difficoltà, dunque Eroi.

E la grande beffa sarebbe veder multare gli Eroi.

(e.c.)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza