Connect with us
Pubblicità

Cani Gatti & C

Un virus letale fa strage di conigli in Nord America

Pubblicato

-

Migliaia di conigli selvatici e domestici in tutto il sud-ovest degli Stati Uniti sono morti a causa un’infezione virale.

Il Dipartimento della pesca e della fauna selvatica della California ha recentemente riportato nuovi casi da Palm Springs, rendendo quindi la California il sesto stato colpito dal virus della malattia emorragica virale di tipo 2.

Identificato per la prima volta nei conigli americani selvatici a marzo, questo virus uccide questi animali ed i loro parenti stretti come le lepri e il pika che vive sulle montagne.

PubblicitàPubblicità

A volte, dopo il decesso, è possibile trovare su questi roditori dei segni di sangue vicino a naso e bocca.

Questo virus non può infettare l’uomo. Tuttavia, gli esperti temono che le specie minacciate siano a rischio e che una malattia che colpisce soprattutto le popolazioni di conigli selvatici potrebbe avere effetti gravissimi sulla catena alimentare.

A metà maggio, il virus aveva colpito i conigli selvatici presenti nel New Mexico e poi in Texas, Arizona, Colorado, Nevada e California.

Pubblicità
Pubblicità

Alcuni casi di questa malattia erano stati riscontrati nei conigli domestici negli Stati Uniti ancora nel 2018, ma ora che il virus è in natura, si sta diffondendo in maniera incontrollata.

Robusto e altamente contagioso, secondo il National Wildlife Health Center, questo virus può sopravvivere a temperature gelide e per quasi quattro mesi in zone asciutte.

Sembrerebbe diffondersi tra i conigli non solo attraverso il contatto con un coniglio malato, ma anche attraverso il contatto con la loro pelle, la carne o persino gli insetti con cui hanno contatti.

Non è attualmente chiaro come il virus abbia raggiunto i conigli selvatici del Nord America, ma un veterinario dello stato del New Mexico ha dichiarato al New York Times che una possibile causa è stata l’importazione di conigli domestici dall’Europa.

Nel 2010, infatti, il virus è stato identificato in Francia e da allora si è diffuso in Europa e in seguito è apparso in Australia.

Il ceppo originale del virus, tipo 1, è stato identificato per la prima volta in Cina nel 1984. Probabilmente, alcuni soggetti infetti hanno inconsapevolmente raggiunto gli States e da lì poi gli esemplari presenti in natura.

Oltre ai numerosi conigli selvatici, 470 conigli domestici solo nel New Mexico sono morti a causa di questo virus e oltre 600 sono stati sottoposti ad eutanasia in siti che allevano conigli come animali domestici o per il macello. 

I veterinari europei hanno prontamente offerto agli USA un vaccino contro questa malattia, ma poiché il virus era raro negli Stati Uniti, il vaccino non è ancora ampiamente disponibile.

Gli stati che hanno visto morti di conigli legate alla malattia emorragica possono coordinarsi con il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti per importare il vaccino, come ha fatto lo stato del New Mexico, al fine di proteggere buona parte dei 6,7 milioni di conigli domestici presenti negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda gli esemplari liberi in natura, il discorso si complica. Al momento, in Portogallo si sta lavorando ad un modo sicuro per somministrare il vaccino ai conigli selvatici, senza sottoporli a stress che potrebbero causare il loro decesso.

Negli USA, invece, si sta lavorando anche per cercare dei possibili soggetti immuni al virus.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]

Categorie

di tendenza