Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Vittorio Sgarbi replica a Zeni e Manica: «offeso da persone ignoranti, procedo a denuncia per diffamazione»

Pubblicato

-

«Cascano le braccia. Non ne posso più di essere offeso da persone ignoranti e prive del senso delle istituzioni. Ho fatto una conferenza stampa per chiarire quello che sarebbe dovere di un consigliere provinciale sapere. Ma a Rovereto taluni rappresentanti politici vogliono rendersi noti per quello che non sanno. Non tollererò oltre l’incomprensione di chi non vuole intendere anche le cose più semplici».

Inizia così la nota in replica del presidente del Mart Vittorio Sgarbi all’interrogazione dei consiglieri di minoranza Zeni e Manica che Sgarbi richiama come «interrogazione e un comunicato stampa infarcito di errori. E, non essendo i consiglieri provvisti di insindacabilità, procederò a querele per diffamazione nei confronti dei consiglieri Zeni e Manica».

I due esponenti del Partito Democratico nel documento chiedevano alla giunta se fosse a conoscenza del diniego pubblico del sig. Sindaco di Siracusa al prestito dell’opera d’arte “Il seppellimento di Santa Lucia” al M.A.R.T. di Rovereto, così come aveva più volte preannunciato il sig.Presidente del Museo stesso; cosa intendesse fare per tamponare, in qualche modo, questa falla d’immagine e di sostanza culturale che, indubbiamente indebolisce il museo ed il territorio, in un momento in cui di tutto c’è bisogno fuorchè di simili “magre figure” e se l’Assessorato di merito non ritenga di dover valutare anche quest’episodio, nel novero degli aspetti meno positivi dell’attuale Presidenza del M.A.R.T., ripensando anche ad una sostituzione dei vertici attuali del museo stesso.

Pubblicità
Pubblicità

Sgarbi a tempo di record, visto che l’interrogazione è stata depositata due giorni fa risponde punto su punto anticipando la giunta provinciale.

Ecco la risposta del presidente del Mart di Rovereto

Punto 1: scrivere che una mostra “sta per saltare” deve essere fondato su elementi certi e verificati. Ci sono gli atti. Le affermazioni dell’amministrazione comunale di Siracusa e la contrarietà personale del Sindaco non hanno alcuna relazione con un possibile diniego del prestito per una semplice ragione: l’opera non appartiene al Comune ma allo Stato. L’ho detto in tutte le lingue. “Il seppellimento di Santa Lucia” del Caravaggio appartiene al FEC del Ministero dell’Interno. Tutte le verifiche di disponibilità sono state fatte con il lavoro di un anno, a partire dal Ministero dell’Interno, dal presidente del FEC Eike Schmidt, direttore degli Uffizi, al Prefetto di Siracusa, al Presidente della Regione, all’Assessore regionale, al direttore generale dell’Assessorato alla Cultura, alla Soprintendente, al direttore dell’Istituto Centrale del Restauro, all’Arcivescovo di Siracusa. E non è accettabile il discredito di chi pretenda una verifica presso una istituzione che non ha titolo.

Pubblicità
Pubblicità

Punto 2: l’irridente formula “bastava una  telefonata” è l’insulto al lavoro di tutte le persone coinvolte: dal presidente Fugatti, al Presidente Musumeci, al Direttore Maraniello, al Sovrintendente di Siracusa, al Direttore dell’Istituto Centrale del Restauro, all’Arcivescovo di Siracusa, all’Assessore e al direttore generale dell’Assessorato alla Cultura della Regione, i quali tutti, in numerosi incontri e riunioni e carte agli atti hanno approvato la collaborazione tra la Provincia autonoma di Trento e la Regione Sicilia, con il conseguente restauro e dotazione di teca per la conservazione dell’opera. Tutti coinvolti, con autorizzazione scritte.

Punto 3: la telefonata all’amministrazione comunale è stata fatta da me all’Assessore alla Cultura Fabio Granata per informare anche la città di una raggiunta intesa tra Stato, Provincia e Regione. La superficialità degli interroganti si esprime attraverso pregiudizi e critiche aprioristiche senza alcuna verifica degli atti.

Punto 4: nessuna “magra figura”, nessuna “improvvisazione”, nessuna “politica degli annunci”, nessuno “smacco”, nessuna “ridicolizzazione” se non da parte di chi penosamente interroga. Nessuna “bufala“, ma solo menzogne.

Il presidente Fugatti conosce nel dettaglio tutti i passaggi dell’operazione alta e nobile, contrariamente allo spirito degli interroganti fondati su pettegolezzi e disinformazione. Il direttore Maraniello ha tutte le carte. Non c’è nessun “diniego” e nulla da “tamponare”, solo vergognarsi di rappresentanti consigliari così superficiali. Penosa la continua richiesta di sostituzione del Presidente da parte di chi tutto ignora e continua a non capire che la programmazione fin qui in essere è stata quella del CdA precedente, da me generosamente integrata, e che ogni programmazione richiede, come nel caso di Caravaggio, almeno un anno di lavoro. Inutile cercare di farlo capire a chi è in malafede.

Nel comunicato i due, che sarebbe bene si dimettessero dopo questa non documentata e patetica uscita, scrivono contro la verità che “il sindaco di Siracusa possiede (?) l’opera di Caravaggio”. Non “possiede” nulla. Non ci voleva molto a riflettere che il rapporto tra l’autorità del Sindaco di Siracusa e il dipinto di Caravaggio sono gli stessi, se non inferiore, a quello del Sindaco di Rovereto rispetto al Mart e all’Amministrazione provinciale.

Potrebbe il Sindaco di Rovereto negare il prestito di un ‘opera appartenente al Mart? Potrebbe il Sindaco di Firenze, cari ignoranti, negare il prestito di un’opera degli Uffizi, come il ritratto di Leone X di Raffaello, su cui l’ignorante Montanari ha fatto l’ennesima polemica senza risultato? Il dipinto di Raffaello è alla mostra delle Scuderie del Quirinale a Roma, come il dipinto di Caravaggio sarà al Mart. E non saluterò i consiglieri che verranno a vederlo. Li vedrò in Consiglio Provinciale, al Presidente del quale ho chiesto di essere ascoltato. E Li vedrò in tribunale dove spiegheranno perché non si sono documentati prima di diffamarmi. Troppo inadeguati.

Basti dire, punto 5, che, nel loro comunicato, chiamano il più grande pittore italiano del secondo novecento Alberti Burri col nome di ”Bucci”. Non devo aggiungere altro. In ogni caso interroghino, gli attori di questa impresa, Fugatti, Maraniello, il Prefetto di Siracusa e si vergognino. O meglio: si dimettano.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]

Categorie

di tendenza