Connect with us
Pubblicità

Sport Trentino

Valerio Sampaolo lascia Pressano dopo 10 stagioni: ”Avrò sempre il giallonero nel cuore”

Pubblicato

-

Fra i pali della Pallamano Pressano Cassa di Trento per la stagione 2020/2021 non ci sarà Valerio Sampaolo.

L’estremo difensore originario di Chiaravalle (Ancona), ormai trentino d’adozione grazie alle 10 stagioni consecutive trascorse a Pressano, vestirà la maglia del Bressanone nella prossima annata sportiva.

Punto di riferimento fisso e di spicco della prima squadra nell’ultimo glorioso decennio, Sampaolo era a tutti gli effetti parte integrante dello zoccolo duro giallonero che dal 2010 ha scritto la storia della Società e nel corso degli anni il portiere marchigiano ha impreziosito la sua brillante esperienza giallonera con una lunga serie di titoli, presenze in nazionale e premi individuali.

PubblicitàPubblicità

Fra prestazioni strabilianti, l’esplosione a livello nazionale avvenuta in Trentino ed i numerosi riconoscimenti come miglior portiere d’Italia, “Valerio” lascia a Pressano un segno indelebile fatto di 301 presenze ed un incredibile record di zero gare ufficiali mancate negli ultimi 10 anni: dal 2010 dove c’era Pressano, c’era Sampaolo.

Numeri che testimoniano una professionalità estrema ed un legame stretto e fiero fra il numero 22 giallonero e la squadra trentina che, alle porte della stagione 2010/2011, tramite mister Fabrizio Ghedin lo accolse e diede inizio ad un lungo corso vincente. “È difficile spiegare a parole o con qualche riga la mia decisone – commenta il portiere – Dopo 10 lunghi, intesi e bellissimi anni lascio Pressano. Una decisione che fino a qualche tempo fa avrei faticato a prendere in considerazione. Lascio una squadra, una società ed una tifoseria che erano diventate, nel tempo, come una seconda casa. Le lascio con tanti ricordi bellissimi e qualche piccolo rimpianto: avrei voluto vincere qui anche uno scudetto. Le motivazioni – prosegue Sampaolo – sono state molte, sia a carattere personale, che professionale. Probabilmente in me, ancora oggi c’è una grandissima voglia di migliorare, di lavorare duro e crescere.” Una dedizione al lavoro ed alla crescita personale esemplari, che con il ruolo di primo portiere a Pressano si sono tradotte nell’affermazione di uno dei migliori estremi difensori di sempre in Italia: ”Non posso che ringraziare la Pallamano Pressano per aver creduto tantissimo in me da secondo portiere del Conversano, mettendomi a disposizione tutto quanto possibile, dalla fiducia incondizionata fino a piccoli-grandi dettagli come la disponibilità delle strutture sportive in ogni momento di necessità.”

La ‘separazione’ fra il sodalizio di Pressano e l’estremo difensore è stata tutt’altro che facile e maturata nelle ultime settimane dopo una lunga riflessione da parte di Sampaolo: “In tutti questi anni – prosegue Sampaolo – c’è stata da parte mia la voglia e l’esigenza personale di non voler mai deludere le aspettative, che negli ultimi anni erano sempre più alte. Con orgoglio e sudore siamo riusciti a rendere, in gran parte, il sogno realtà! Tante le finali giocate, le partite in Europa ed anche due trofei, che per me sono stati di un peso unico: oggi tuttavia non mi sentivo di poter ancora dare qualcosa come avrei voluto a questa squadra, e queste sono parole che ho riferito anche al presidente Lamberto Giongo. Il Pressano per me è e sempre sarà una grande storia, una storia fantastica!”.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo dieci stagioni senza interruzioni fatte di rapporti sportivi e non, è lunga la lista dei ringraziamenti che Valerio Sampaolo ha voluto sottolineare nel suo messaggio al popolo giallonero: ”Ringrazio innanzitutto la società, con il presidente Lamberto Giongo in testa, ed anche Giorgio che è venuto a mancare qualche mese fa. Ringrazio tutti i dirigenti, partendo da Adriano Chistè legato alla prima squadra passando per la preziosa e grande operosità di fondamentali collaboratori come Danilo Chistè, senza dimenticare tutte le persone dello staff tecnico specialmente chi lavora con i ragazzi da Alain Fadanelli a Flavia Michelon. Ringrazio di cuore il capitano e tutti i miei compagni di squadra per aver sopportato uno come me, con tutti i miei difetti. Ringrazio tutti i tifosi per avermi sempre spinto a fare di più. Ringrazio gli sponsor, che hanno sempre e comunque mandato avanti il motore della società. Ringrazio tutti gli allenatori, da Fabrizio Ghedin (il primo che ha creduto in me) passando per Branko Dumnic con il quale abbiamo raggiunto molto successi ed infine Neven Andreasic ed Alessandro Fusina protagonisti di questa ultima stagione senza vera conclusione. Ringrazio Adam Klimek, un amico che mi ha sempre aiutato ad allenarmi e crescere anche in quei momenti dove le cose non andavano molto bene; una persona dalla quale ho imparato che non basta solo metterci la voglia ma anche la testa, e che lavorando duro e con umiltà si possono raggiungere grandi traguardi. Ringrazio semplicemente tutti ma in particolare ringrazio Adriano Di Maggio. Dopo dieci anni lascio Pressano, dopo dodici non sarò più suo compagno di squadra. Più che un amico è stato un parente, di quelli buoni! È stato il mio primo capitano in nazionale senior, nonchè capitano e trascinatore in campo dei successi a Conversano: una di quelle persone di cui la pallamano ha bisogno.

Un trasferimento che non scalfisce il cuore giallonero di Sampaolo, protagonista d’eccellenza nella storia della Pallamano Pressano: ”Lascio la squadra per fare ancora qualche ‘step’ in più: avevo bisogno di una nuova sfida – conclude – Questa è una grande società e tale rimarrà, di questo sono sicuro. Il giallonero lo porto nel cuore, e lì rimarrà per sempre. Grazie di tutto, chi mi conosce sa che io non dimentico. Faccio a tutti il mio più grande imbocca al lupo per la prossima stagione, e so per certo che il Pressano non mollerà mai.”

Alla luce della partenza di Sampaolo, la Società intende ringraziare a nome di tutti i propri tesserati la figura dell’estremo difensore marchigiano per l’impeccabile professionalità dimostrata nel corso delle 10 stagioni trascorse in giallonero e per aver contribuito in maniera determinante al percorso di crescita ed ai successi dei nostri colori.

Per la prima volta in 10 anni quindi la Società scenderà sul mercato dei portieri nell’ottica di individuare la figura adatta che possa sostituire l’estremo difensore azzurro e fare coppia con il giovane giallonero Simone Facchinelli, fedele “scudiero” di Sampaolo da 4 stagioni.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]

Categorie

di tendenza