Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Predaia e la “Fase 2”, il sindaco Forno: «Cerchiamo di dare una mano alle categorie più penalizzate»

Pubblicato

-

Il sindaco di Predaia Paolo Forno ha voluto fare un grande in bocca al lupo alle attività che stanno cercando di ripartire

La cosiddetta “Fase 2” è entrata nel vivo anche a Predaia e così il sindaco Paolo Forno ha deciso di impugnare – in senso figurato – carta e penna e di scrivere ai propri cittadini.

Lo ha fatto attraverso il suo profilo Facebook, dove ha pubblicato un post ricco di informazioni e aggiornamenti riguardanti la situazione attuale nel Comune di Predaia, ma anche di speranza per chi ora sta cercando di ripartire dopo un periodo particolarmente complicato.

Per prima cosa vi confermo che il numero dei contagi è fermo a 1, un dato assolutamente rassicurante figlio dei vostri comportamenti virtuosi – esordisce il sindaco –. In queste settimane ho continuato ad incontrare diversi operatori economici per capire cosa l’amministrazione potesse fare in questa delicata fase”.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda bar, ristoranti e alberghi, l’amministrazione ha raccolto le richieste di occupazione del suolo pubblico adiacente alle strutture. “Il nostro ufficio commercio sta predisponendo tutte le pratiche per rispondere positivamente a tutti – continua Forno –. Speriamo che questo sia di aiuto a queste categorie che stanno subendo particolarmente i danni causati dall’emergenza sanitaria”.

Con il mondo agricolo sono stati poi attivati dei progetti per l’occupazione nelle campagne, in modo da fronteggiare il duplice problema della disoccupazione e della mancanza della manodopera agricola.

Abbiamo inoltre risposto positivamente alle richieste dei saloni (parrucchiere, estetiste, ecc.) di poter avere un orario di apertura più esteso e flessibile – ricorda il primo cittadino –. Con il Consorzio Bim Adige abbiamo attivato il Progetto occupazionale 2020 che presto darà lavoro ad alcuni nostri concittadini attualmente disoccupati. Sono partite le squadre dell’Intervento 19 che si stanno occupando della manutenzione del verde pubblico”.

Pubblicità
Pubblicità

Sono anche state riaperte le biblioteche di Predaia e in collaborazione con le Pro Loco di Taio e Coredo è stata organizzata la riapertura dei campi da tennis.

Le attività culturali e quelle estive procedono nella pianificazione, in attesa di maggiori dettagli sulle misure da osservare.

Per il sindaco merita un capitolo a parte l’apertura dei parco giochi. “Trovo personalmente e concettualmente assurdo che i bambini non possano accedere ai giochi, ma in questo momento sono state imposte delle misure davvero troppo rigide: sanificazione ad ogni utilizzo, monitoraggio costante dell’area, ecc. – spiega il sindaco –. Nella seduta di giunta di domani affronteremo il problema con l’intenzione di risolverlo al più presto”.

In conclusione, Forno ci tiene a rivolgere dei ringraziamenti particolari: “Ringrazio tutto il personale del comune di Predaia, i colleghi della giunta comunale e sindaci della Val di Non, le forze dell’ordine, la Comunità della Val di Non, il Consorzio dei Comuni e la Provincia di Trento per il supporto e la collaborazione. Un caro saluto a tutti e un grande in bocca al lupo a tutte le attività che stanno cercando di ripartire. Non vi lasceremo soli!”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza